Genere
Avventura
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
24/7/2014

80 Days

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Genere
Avventura
Data di uscita
24/7/2014
Lingua
Inglese
Giocatori
1

Lati Positivi

  • Narrazione ottima
  • Progressione stimolante
  • Grande libertà decisionale

Lati Negativi

  • Solo in Inglese
  • Molto impegnativo

Hardware

80 Days è disponibile su iPad e iPhone dal 24 luglio.

Multiplayer

Il gioco inkle non prevede alcuna modalità multiplayer tradizionale, permettendo però di osservare e studiare altri giocatori in tempo reale sfruttando il mappamondo.

Modus Operandi

Ci siamo messi nei panni di Passepartout accompagnando fedelmente Phileas Fogg nel suo viaggio intorno al mondo su iPad sfruttando un codice per App Store fornitoci da inkle.
Recensione

Un mondo tutto da scoprire

Lo storico romanzo di Jules Verne si trasforma in un videogioco per iPad e iPhone.

di Davide Persiani, pubblicato il

Il giro del mondo in 80 giorni rappresenta senza dubbio uno dei romanzi più amati e popolari della letteratura europea, ma nonostante questo in pochi avrebbero potuto ipotizzare che un giorno si sarebbe trasformato addirittura in un videogame. Il panorama indie non smette tuttavia di sorprendere, e così ecco arrivare 80 Days, affascinante riproposizione in chiave videoludica della storica opera di Jules Verne realizzata da inkle, piccola software house britannica che dopo aver stupito tutti con Sorcery!, sembra seriamente intenzionata a fare un vero salto di qualità.

IL MONDO AI TUOI PIEDI

80 Days ci mette nei panni di Passepartout, fido servitore del celeberrimo Phileas Fogg, permettendoci di rivivere, nella sua interezza (seppur con un'evidente ma comunque apprezzabile contaminazione steampunk), l'affascinante viaggio intorno al mondo narrato nell'ormai lontano 1873 nel romanzo di Jules Verne. Un viaggio unico, ricco di sorprese, da completare tassativamente entro 80 giorni. Il motivo? Far sì che il nostro padrone possa vincere la scommessa che l'ha spinto a intraprendere questa folle e apparentemente impossibile avventura intorno al globo.

I dialoghi sono ottimi e ricchi di variabili, garantendo la massima libertà in ogni singolo momento dell'avventura. - 80 Days
I dialoghi sono ottimi e ricchi di variabili, garantendo la massima libertà in ogni singolo momento dell'avventura.

Una premessa già di per sé piuttosto interessante, specie nel caso in cui si abbia avuto l'opportunità di leggere il libro a cui il titolo si ispira, resa però ancor più coinvolgente dalla possibilità di condizionarne l'evoluzione nella maniera ritenuta più opportuna. Come nei precedenti titoli di inkle, il fulcro dell'esperienza è infatti proprio la libertà decisionale e comportamentale, aspetto che rende 80 Days molto simile a un vero e proprio libro in cui tutto può cambiare radicalmente da un momento all'altro.

Nel corso del gioco è infatti possibile scegliere se e come relazionarsi con gli altri personaggi che popolano il mondo di gioco (con tutte le imprevedibili conseguenze del caso), scegliere autonomamente l'itinerario di viaggio (anche in questo caso con parecchie incognite), e gestire le finanze del proprio padrone (acquistando e rivendendo oggetti di ogni genere nei mercati di tutto il mondo nel tentativo di trarne profitto) al fine di assicurarsi che non manchino mai i fondi necessari per continuare il viaggio.

Accumulare oggetti da rivendere è senz'altro una buona strategia per assicurarsi una certa stabilità economica, ma in alcuni casi un numero eccessivo di valige potrebbe precludervi la possibilità di sfruttare particolari mezzi di locomozione.  - 80 Days
Accumulare oggetti da rivendere è senz'altro una buona strategia per assicurarsi una certa stabilità economica, ma in alcuni casi un numero eccessivo di valige potrebbe precludervi la possibilità di sfruttare particolari mezzi di locomozione.

Completare il giro del mondo entro i tempi stabiliti non sarà chiaramente una passeggiata, e il rischio di fallire o finire i soldi sarà sempre e comunque dietro l'angolo, ma ciò non toglie che l'esperienza, complici le sue innumerevoli variabili, sia in grado di riservare tante soddisfazioni quante sono le strade che permette di percorrere. Come accennato poc'anzi non vi è infatti un percorso prestabilito da seguire, ma al contrario, è possibile decidere, giorno per giorno, come proseguire il proprio viaggio e quali mezzi di locomozione utilizzare, e il fatto che una semplice chiacchierata con uno dei tanti personaggi presenti nel mondo di gioco permetta molto spesso di "sbloccare" nuovi percorsi che potrebbero facilitare o complicare il viaggio, non fa che rendere il tutto ancor più interessante, accrescendo esponenzialmente l'importanza dei dialoghi.

Nulla, dunque, è stato lasciato al caso e complice uno stile narrativo davvero eccezionale che garantisce il massimo coinvolgimento lungo tutto il corso di un'avventura intensa e duratura, è davvero difficile non farsi trasportare dalle emozioni e, soprattutto, dalla fantasia. L'unico elemento che si scontra con la bontà di una sceneggiatura priva di veri e propri difetti è purtroppo la mancata localizzazione in Italiano, un ostacolo sicuramente insormontabile per chiunque non abbia una conoscenza piuttosto approfondita della lingua inglese visto che parliamo di un'esperienza che si fonda proprio sulla narrazione.

Nel corso dell'avventura avrete la possibilità di osservare i progressi di altri giocatori direttamente dalla mappa del gioco, analizzandone successi e... fallimenti. Una piccola chicca che contribuisce a rendere l'esperienza ancor più credibile e suggestiva di quanto già non sia. - 80 Days
Nel corso dell'avventura avrete la possibilità di osservare i progressi di altri giocatori direttamente dalla mappa del gioco, analizzandone successi e... fallimenti. Una piccola chicca che contribuisce a rendere l'esperienza ancor più credibile e suggestiva di quanto già non sia.

Chi, al contrario, avesse una certa familiarità con la lingua di Albione, andrà incontro a ore e ore di grande coinvolgimento, soprattutto grazie alle tante incognite che contraddistinguono la progressione. Al di là dell'aspetto economico e temporale, è infatti necessario gestire nel migliore dei modi anche la salute del proprio personaggio e quella del suo padrone, cercando di rendere il viaggio quanto più confortevole possibile. Una lunga traversata in treno, per quanto economica, potrebbe infatti stancare i due indomiti esploratori più di una giornata in nave, e questo implica che bilanciare comfort, esigenze economiche e tempistiche, non sarà certo una passeggiata.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Per quanto possa sembrare strano a dirsi, la scelta di inkle di investire tempo e soprattutto risorse su una storia interattiva in un'era in cui il pubblico sembra ormai completamente assuefatto da esperienze più votate all'azione che sul coinvolgimento emotivo, si è dunque rivelata sorprendentemente convincente. 80 Days è un titolo unico e originale, in grado di assicurare stimoli e soddisfazioni lungo tutto il suo corso, ma ciò non toglie che il suo particolare stile, così come la mancata localizzazione in Italiano, lo rendano un prodotto consigliabile solo a un pubblico di veri appassionati del genere.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!