Speciale

Transformers

Trenta minuti in compagnia del prossimo blockbuster estivo.

di Redazione , pubblicato il

Quattro scene per quasi trenta minuti di visione: è questo il riassunto dell'anteprima di Transformers cui abbiamo assistito grazie a United Universal Pictures, che distribuirà il film in Italia il prossimo 28 giugno. Questa mega-produzione di Paramount e DreamWorks, che vede nientemeno che Spielberg tra i produttori esecutivi, trae spunto da una celebre linea giapponese di giocattoli anni '80, dalla quale è scaturito un fiume di narrativa di ogni genere, serie animate per la televisione e anche qualche videogioco.
E proprio l'uscita contemporanea di film e videogioco - quest'ultimo prodotto da Activision e già protagonista su Nextgame.it di un'anteprima a questo indirizzo - è stato il "movente" per la nostra presenza a questa proiezione, pensata per saggiare un po' in anticipo le reazioni del pubblico, della stampa e degli addetti ai lavori.

AZIONE E DIVERTIMENTO

Delle quattro scene che ci sono state proposte due hanno come protagonisti Shia LaBeouf e Megan Fox, nei panni del ragazzino un po' imbranato e della "bellona" di turno che si ritrovano loro malgrado al centro della vicenda, e sono composte quasi unicamente da dialoghi brillanti. Lo scopo è quello di evidenziare la grossa componente di humour presente nella pellicola e bisogna ammettere che lo scopo è stato raggiunto in scioltezza: LaBeouf - che abbiamo già apprezzato in un ruolo drammatico nel recente Guida per Riconoscere i Tuoi Santi - è credibile e a suo agio nella parte e riesce a non scadere nel caricaturale.
Le altre due scene sono invece ambientate nel deserto del Qatar (se ne vedono alcune sequenze nel trailer) e mostrano gli attacchi portati a una base dell'esercito americano da parte di due Decepticon - i Transformers cattivi - denominati Blackout e Scorponok. Il primo giunge camuffato da elicottero fin dentro la base e poi inizia a seminare morte e distruzione mente il secondo insegue il Capitano Lennox (Josh Duhamel) e i suoi uomini finché non viene messo in fuga da un attacco aereo coordinato da terra a suon di missili e proiettili buoni per tirar giù palazzi. Anche in questo frangente, la sceneggiatura non manca di "spezzare" l'azione con sequenze divertenti e a tratti comiche, di sicura efficacia a giudicare dalla chiassosa reazione del pubblico in sala.

TRASFORMAZIONI DI LUCE E MAGIA

Gli effetti speciali di Transformers sono stati curati da Industrial Light & Magic e non erano ancora stati completati al momento di montare le scene che abbiamo visto. Un primo giudizio sulle sequenze più dettagliate, come l'attacco di Scorponok, è sicuramente positivo, anche se la regia evita accuratamente di soffermarsi per troppo tempo sui dettagli dei Transformers. Il character design è comunque orientato in direzione di un look "moderno" (senza dimenticare che si tratta di creature aliene), cercando al tempo stesso di mantenere un approccio realistico nelle fasi di trasformazione: obiettivo centrato in pieno, per quanto ci riguarda, anche se i fan della prima ora hanno già storto il naso dopo la diffusione delle prime immagini.
Appuntamento al cinema per il 28 giugno, quindi, e su queste pagine non appena avremo tra le mani il DVD del film e l'inevitabile edizione in alta definizione - quasi certamente Blu-ray - che seguirà. E ovviamente non dimentichiamo il videogioco...