Indice Rubrica

  1. Retr-odd-gaming

    Requiem per un Gufo – Parte 4

    Requiem per un Gufo – Parte 4 - Retr-odd-gaming

    Si conclude il nostro viaggio nell'universo Psygnosis.

    L’apogeo del software ludico Pysgnosis si conclude in concomitanza della fine del periodo d’oro di Amiga 500, che cade orientativamente a cavallo del 1993. Tra gli ultimi esponenti degni di nota c’è The Shadow of the Beast III, valida conclusione della trilogia di Reflections, che propone una struttura idealmente a metà strada tra il primo e il secondo episodio, offrendo vari ambienti ricchi di azione e di enigmi, ma senza risultare dispersivo. Meritevole di menzione è anche Hired Guns, piccolo gioiello di DMA Design, che porta i classici ‘dungeon crawler’ sino alle soglie degli sparatutto in soggettiva cooperativi, in stile ...

    Leggi ► di Piero Ciccioli

  2. Retr-odd-gaming

    Requiem per un Gufo – Parte 3

    Requiem per un Gufo – Parte 3 - Retr-odd-gaming

    All’ombra della Bestia.

    Il grande successo riscosso da The Shadow of the Beast (http://www.videogame.it/retr-odd-gaming/106851/requiem-per-un-gufo-parte-2.html) (il gioco viene premiato anche agli Electronic Video Game Awards del 1990) spinge Psygnosis a definire le proprie strategie produttive sulla base di quelle feature del titolo Reflections che sono state maggiormente apprezzate da pubblico e critica. Così, la successiva line-up della softco di Liverpool si compone di prodotti che fanno dell’eccellenza tecnica a livello audiovisivo il veicolo principale per proiettare il giocatore all’interno di mondi sempre più bizzarri, ben caratterizzati a livello artistico e assai articolati sul piano ludico. Quest’ultimo aspetto viene enfatizzato attraverso scelte di game design ...

    Leggi ► di Piero Ciccioli

  3. MVG

    SimphonicVania – Parte 1

    SimphonicVania – Parte 1 - MVG

    Venticinque anni di Castlevania in musica.

    Nei suoi venticinque anni di storia, scanditi dalla pubblicazione di oltre trenta titoli diversi, la serie Castlevania (nota in Giappone come Akumajou Dracula) ha segnato in maniera indelebile non solo il mondo dei videogiochi, ma anche una fetta dell’immaginario collettivo, influenzando i settori mediali più disparati. Questo tipo d’impatto è stato particolarmente significativo nel Sol Levante, dove il franchise Konami ha sdoganato nell’ambito della cultura pop nipponica alcuni lineamenti estetici e sonori propri della storia e del folklore europei, contribuendo a ispirare filoni musicali e finanche stili di abbigliamento. Per esempio, il particolare design grafico dei giochi, caratterizzato da una ...

    Leggi ► di Piero Ciccioli

  4. Migrazioni Digitali

    La crisi di mezza età al tempo dei videogiochi

    La crisi di mezza età al tempo dei videogiochi - Migrazioni Digitali

    Come ho sconfitto il tempo dimostrando (quanto non conti) la mia maschiezza virtuale.

    Sono un videogiocatore e, in quanto videogiocatore, sono violento, collerico e tendenzialmente asociale. Da qualche tempo, tuttavia, sono anche un videogiocatore con qualche anno sulla gobba, che balzellon balzelloni avanza spedito verso il traguardo della terza età. Ohibò, intendiamoci: a tutt'oggi conservo un'invidiabile forma psicofisica: riesco ancora a sollevare un alimentatore dell'Xbox 360, per dirne una, oppure a restare sveglio fino alla fine di un aggiornamento della PlayStation 3. Nondimeno, qualche tempo fa ho deciso che era ormai giunto il momento di farsi assalire da una precoce crisi di mezza età. E qui è successo quello che non mi aspettavo. ...

    Leggi ► di Ivan Fulco

  5. Retr-odd-gaming

    Requiem per un Gufo – Parte 2

    Requiem per un Gufo – Parte 2 - Retr-odd-gaming

    Psygnosis: Mega-Games rising!

    All’indomani della pubblicazione di Brataccas, Psygnosis approfondisce il suo concetto di ‘mega-game’ in maniera convinta ed esuberante, dando il via a una particolare filosofia di game design, che coniuga lo spirito arcade dei coin-op dell’epoca (diventati il paradigma in ambito videoludico, dopo il crash dell’intrattenimento elettronico casalingo) con le articolate potenzialità d’interazione offerte dai neonati computer a 16 bit. Vede la luce, così, una linea di prodotti in cui l’immediatezza dell’ossatura action viene arricchita da elementi presi in prestito da vari generi ludici esclusivi del mondo PC (dagli RPG alle simulazioni di volo, passando per le avventure grafiche), originando un ...

    Leggi ► di Piero Ciccioli

  6. MVG

    Stereophonic Dragons

    Stereophonic Dragons - MVG

    Double Dragon passa dal walkman al lettore MP3.

    Nel 1987, Double Dragon rivoluziona il mondo dei beat ‘em up a scorrimento, gettando le basi concettuali su cui si sarebbero sviluppati in seguito i protagonisti dell’epoca d’oro di questo genere di videogame, come Final Fight o Streets of Rage. Mettendo a fuoco alcuni aspetti presentati in nuce con Renegade (1986), Technos integra nel gameplay di Double Dragon un movimento in quattro direzioni, un complesso sistema di combattimento a tre tasti, una struttura articolata degli ambienti (con elementi interattivi da utilizzare durante gli scontri) e una cura particolare verso il multiplayer cooperativo (sottolineata dal titolo stesso del gioco). Il tutto ...

    Leggi ► di Piero Ciccioli

  7. Retr-odd-gaming

    Requiem per un Gufo – Parte 1

    Requiem per un Gufo – Parte 1 - Retr-odd-gaming

    Il folle mondo dei giochi Psygnosis.

    La recente chiusura da parte di Sony della sezione SCE Liverpool Studio, nota nell’era dei computer a 16 bit come Psygnosis, è stata omaggiata con una lapide che ricorda la serie Wipeout. In verità, il futuristico gioco di corse esordito su PlayStation non è esattamente il prodotto più rappresentativo della quasi trentennale carriera della softco britannica, che dovrebbe essere ricordata più che altro per aver creato un vero e proprio stile di produzione videoludica, ben connotato in ogni sua componente e spesso avanguardista, tanto da risultare l’alfiere di uno dei momenti di maggior gloria del game design europeo. Vale la ...

    Leggi ► di Piero Ciccioli

  8. Videofollie

    Horror a confronto

    Horror a confronto - Videofollie

    Resident Evil contro Silent Hill: chi è il più cattivo?

    Una decina di anni fa, l'animo dei videogiocatori si surriscaldava per argomenti come il survival horror più spaventoso e inquietante. Tuttavia la questione si rivelava di difficile risoluzione dato che i campioni di Capcom e Konami non si sono mai affrontati sullo stesso terreno: da una parte la paura come spavento e dall'altra come senso di disagio. Da una parte mostri da abbattere, dall'altra da evitare, un arsenale articolato contro ...

    Leggi ► di Francesco Alinovi

  9. Ludonauti

    Il grande piano

    Il grande piano - Ludonauti

    Steam Big Picture: Valve all'assalto del soggiorno.

    Da una parte il boom dei giochi sui social network, dall’altra il ritardo tecnologico del mercato console, sta di fatto che l’intrattenimento ludico su PC sta vivendo una nuova fase di giovinezza. Portabandiera di questa serena evoluzione del settore videoludico è da sempre Valve che, ben prima che il cloud gaming diventasse un nome alla moda, ha dato sostegno a chi nel proprio computer cercava anche una piattaforma accessibile per l’intrattenimento. L’attuale mossa di Valve è quella di portare il divertimento del PC sulla TV di casa, grazie ad una nuova interfaccia per Steam che prende il nome di Big ...

    Leggi ► di Francesco Alinovi

  10. Videofollie

    Super Mario Post-it

    Super Mario Post-it - Videofollie

    Ovvero: come far passare il tempo quando tutti i colleghi sono in vacanza...

    È purtroppo è già passato quel periodo dell’anno in cui gli uffici si svuotano e tutti quanti vanno a incastrarsi in una imballatissima località turistica. Per chi ha avuto la malaugurata sorte (ma davvero è poi così malaugurata?) di rimanere al proprio posto mentre i colleghi erano in vacanza, questo ha significato ritmi decisamente più dilatati, il completo controllo dell’aria condizionata e, in mancanza di scadenze impellenti, tantissimo tempo da occupare durante l’orario in azienda. Un po’ quello che deve essere capitato all’autoproclamatosi re di Final Cut, che dal suo canale di youtube ci diletta con questo strepitoso video in ...

    Leggi ► di Francesco Alinovi

  11. Videofollie

    Per non dimenticare

    Per non dimenticare - Videofollie

    I blockbuster della passata stagione in versione LEGO

    Il mercato dei videogiochi è un po' come la scuola: comincia a metà settembre e si ferma prima dell'estate, con brusche impennate a metà novembre e verso marzo. Quindi, a conti fatti, a fine agosto comincia una nuova stagione di divertimento, con due alfieri come Darksiders II e Sleeping Dogs. Nel frattempo, per rinfrescarci la memoria e non dimenticare i giochi che ci hanno fatto emozionare nella stagione appena trascorsa, ...

    Leggi ► di Francesco Alinovi

  12. MVG

    Lolli-Pop Chainsaw

    Lolli-Pop Chainsaw - MVG

    Il pop vintage risorge… sotto forma di zombie.

    Più che un videogioco, Lollipop Chainsaw è un’irriverente opera d’arte pop, capace di affrescare un ironico manifesto della cultura popolare attraverso richiami alle più disparate icone dell’entertainment multimediale. Nel caleidoscopico pastiche confezionato da Grasshopper Manufactures trovano posto elementi tratti dall’immaginario di Hokuto no Ken, Roy Lichtenstein, Pac-Man, Tales From the Crypt, Lucio Fulci, Elevator Action, John Carpenter, Space Invaders, George Romero e di centinaia di altre opere o artisti che hanno lasciato il segno nella memoria collettiva.

    Leggi ► di Piero Ciccioli