Genere
Azione
Lingua
Testi in italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 44,99
Data di uscita
1/12/2011

Ace Combat: Assault Horizon Legacy

Ace Combat: Assault Horizon Legacy Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bandai Namco
Genere
Azione
PEGI
12+
Distributore Italiano
Bandai Namco Games
Data di uscita
1/12/2011
Lingua
Testi in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 44,99

Lati Positivi

  • Ottimo sistema di controllo
  • Divertente e immediato
  • Lunghezza delle missioni
  • Molti elementi da sbloccare

Lati Negativi

  • Dura poco
  • Manca il multiplayer
  • Effetto 3D poco convincente
  • Non molto impegnativo

Hardware

Per giocare ad Ace Combat Assault Horizon Legacy bastano una confezione originale del gioco e una console Nintendo 3DS. Il gioco è doppiato in inglese e sottotitolato anche in italiano.

Multiplayer

Non sono presenti modalità di gioco in multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto una versione retail del gioco grazie a Namco Bandai Italia e completato la Campagna in singolo in circa sei ore.
Recensione

Cieli tridimensionali

Ace Combat sbarca su 3DS tra novità e tradizione.

di Francesco Destri, pubblicato il

Gli amanti del volo e degli scontri aerei non hanno avuto per ora molte soddisfazioni su 3DS. Certo, Star Fox 64 3D non è un titolo qualsiasi (anche se di remake si tratta) e in Pilotwings Resort si ammira soltanto il paesaggio senza missili e dogfight di mezzo, ma per gli amanti dell’azione su ali e delle folli velocità tra le nuvole l’offerta della console Nintendo è stata fino ad oggi deludente. A ciò potrebbe rimediare Ace Combat Assault Horizon Legacy, primo titolo della saga di Project Aces in 3D e terzo in versione portatile dopo i due validi esponenti per PSP del 2006 e del 2010.

emozioni solo in singolo

Per l’approdo su 3DS il team nipponico ha optato per una struttura molto più semplificata e tradizionale rispetto alle novità viste recentemente in Ace Combat Assault Horizon per Xbox 360 e PlayStation, del quale vengono riproposti praticamente solo il titolo e alcune meccaniche di gioco. Ecco allora il ritorno a uno sfondo geo-politico fittizio, dopo il tentativo “realistico” su console HD, e l’assenza degli elicotteri e dei bombardieri, eliminati del tutto a favore dei classici caccia militari che hanno fatto la fortuna della serie. Ace Combat Assault Horizon Legacy mette a disposizione una classica Campagna per giocatore singolo e, anche se nel corso della ventina di missioni verranno sbloccate due ulteriori modalità (una Libera e una Sfida), la mancanza di una qualsiasi componente multiplayer si fa sentire in termini di longevità e di divertimento, soprattutto dopo che l’ottimo Ace Combat Joint Assault su PSP aveva fatto faville anche grazie agli scontri online a otto giocatori.

Per fortuna gli elementi sbloccabili durante la Campagna sono molti, tra aerei, potenziamenti, armi e gadget vari, e quindi il fattore rigiocabilità non è del tutto assente (anzi, i completisti avranno parecchie soddisfazioni), ma a livello normale abbiamo completato tutte le missioni in circa sei ore, per poi scoprire che il livello di difficoltà più elevato si sblocca proprio dopo aver terminato la Campagna. Insomma, non aspettatevi giorni e giorni di gioco forsennato. Ma la longevità non è tutto e se non altro la maggior brevità delle missioni rispetto alla tradizione della serie è più in linea con la natura portatile del gioco, che non vi costringerà quindi a sessioni anche di mezz’ora di seguito come in passato solo per portare a termine una singola missione. Rispetto al fratello maggiore per console HD, Ace Combat Assault Horizon Legacy vede però una minor attenzione a trama e personaggi, con cutscene poco curate, personaggi appena abbozzati e una concatenazione narrativa tra le varie missioni poco interessante.

quando il 3d non fa la differenza

Ma come si comporta il gioco, una volta preso tra le mani il 3DS? Essenzialmente come i due precedenti titoli per PSP, ovvero con controlli molto fluidi e comodi e una giocabilità pressoché immediata, come nella tradizione arcade della serie. Controllare i caccia è davvero una questione di pochi minuti: i due pulsanti dorsali per accelerare e decelerare, lo stick analogico per muovere l’aereo, il pad direzionale per cambiare tipo di missili, il tasto X per scegliere un altro obiettivo e poco altro. Con Y, ad esempio, possiamo attivare una modalità molto simile a quella di Ace Combat Assault Horizon, per metterci in coda al nemico e colpirlo con più facilità, mentre per schivare i missili dobbiamo ricorrere a una sorta di Quick Time Event muovendo lo stick e premendo sempre Y quando vediamo l‘apposito messaggio sul display. Le varianti non sono molte e infatti un altro limite del gioco risiede nella sua ripetitività e nella semplificazione (a tratti eccessiva) dei dogfight, visto che tra una mitragliatrice con colpi infiniti, un numero spropositato di missili a disposizione e il già citato sistema di puntamento ravvicinato si muore difficilmente, perlomeno escludendo le cinque/sei missioni finali. Eppure, anche aggiungendo una sensazione di velocità poco marcata (aspetto da non sottovalutare per i fan di lunga data della serie), il gameplay avvince fin da subito e riesce comunque a tenere alta l’attenzione nonostante tutti i limiti appena citati.

Naturalmente non mancano missioni in cui bisognerà attaccare postazioni a terra - Ace Combat: Assault Horizon Legacy
Naturalmente non mancano missioni in cui bisognerà attaccare postazioni a terra

Anche graficamente si poteva fare di meglio, ma siamo di fronte a un titolo comunque dignitoso. I modelli degli aerei godono di un dettaglio discreto (peccato solo per quell’aliasing così invadente) e il terreno è modellato con una certa cura, anche se calando molto di altitudine si possono notare texture tutt’altro che impeccabili. L’effetto 3D non è però dei più marcati, lasciandoci anzi un po’ delusi per profondità e pop-out. D’altronde, con uno sfondo neutro come il cielo azzurro, lo stacco tra i due piani viene a mancare quasi del tutto, anche se con canyon e montagne sullo sfondo l’effetto aumenta. Il consiglio è di giocare con la visuale all’interno dell’aereo o con quella in prima persona. In questi casi, infatti, il cockpit e l’HUD frontale forniscono uno stacco tridimensionale maggiore, ma nel complesso non aspettatevi nulla di che: su questo versante Star Fox 64 3D ha fatto vedere cose più pregevoli. Nota finale per le musiche, da sempre un trademark inconfondibile della serie e presenti anche qui in grande quantità (e qualità); se poi la memoria non ci inganna, abbiamo riconosciuto alcuni temi presi da Ace Combat 2 e Ace Combat 6: Fires of Liberation, ma anche senza questi recuperi la colonna sonora non deluderà i fan vecchi e nuovi della serie.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
L'esordio di Ace Combat su 3DS poteva essere migliore. L'assenza del multiplayer e una certa ripetitività non passano infatti inosservate, ma i controlli sono ben studiati e il gameplay è assolutamente godibile. Un po' di 3D in più, però, non avrebbe fatto male.

Commenti

  1. AstroMaSSi

     
    #1
    Visti i capolavori già usciti ed in uscita per il 3DS posso tranquillamente lasciare questa proposta sullo scaffale dove avrò occasione di vederla. E gettarmi su Resident Evil.

    P.S.: se incontraste il Dottor Lautrec lasciatelo a far compagnia ad Ace Combat. Niente di più di carino, al limite dello scarso...
  2. Bluemoon

     
    #2
    La scelta del titolo è piuttosto infelice. Da ciò che ho capito dovrebbe trattarsi di un remake/reboot/reimaging di Ace Combat 2, il capitolo "originale" che pone le basi per l'universo classico di Ace Combat sviluppato più approfonditamente in Ace Combat 5 e Ace Combat: The Belkan War.
    Ho giocato Assault Horizon, spettacolare ecc. ecc. ma la Callofdutizzazione da techno thriller non l'ho digerita. Questo dovrebbe essere più nelle mie corde. Spero abbia un racconto digitale all'altezza degli episodi Ps2. Mi bastano le schermate fisse e i fumetti, accanto ai dialoghi durante le missioni, che poi sono il piatto forte del discorso narrativo di un Ace Combat. Felicissimo comunque del ritorno allo scenario strangereal.
  3. rocky balboa

     
    #3
    Giocato e finito a livello Normale in circa 5 ore.

    Concordo in pieno con la recensione e consiglio il gioco, comunque positivo :)
  4. Bluemoon

     
    #4
    rocky, com'è impostata la storia? c'è qualche illustrazione di collegamento tra una missione e l'altra? cioè, oltre a fare al briefing, avanza un po' anche la trama oppure tutto il racconto è lasciato ai dialoghi durante il volo?
    grazie!
  5. rocky balboa

     
    #5
    Bluemoonrocky, com'è impostata la storia? c'è qualche illustrazione di collegamento tra una missione e l'altra? cioè, oltre a fare al briefing, avanza un po' anche la trama oppure tutto il racconto è lasciato ai dialoghi durante il volo?
    grazie!


    La storia avanza un po' ma nulla di che, il gioco ha in tutto 2 cutscenes, una all'inizio e una alla fine, ogni missione è corredata da una illustrazione ma per il resto... è un gioco deludente sotto questo punto di vista...
  6. Bluemoon

     
    #6
    grazie.
    nel frattempo l'ho recuperato. sì, la trama per così dire è ridotta all'osso. però nel complesso il taglio del gioco lo preferisco a quello di assault horizon.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!