Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
18+
Prezzo
Euro 49,99
Data di uscita
23/5/2008

Age of Conan: Hyborian Adventures

Age of Conan: Hyborian Adventures Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Eidos Interactive
Sviluppatore
Funcom
Genere
MMORPG
PEGI
18+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
23/5/2008
Lingua
Inglese
Prezzo
Euro 49,99

Lati Positivi

  • Ambientazione
  • Grafica
  • Scenari adulti
  • Personalizzazione personaggio
  • Sistema di combattimento

Lati Negativi

  • Al momento molti bug
  • Motore grafico non ottimizzato
  • Istanze poco convincenti
  • Scarso end game

Hardware

I requisiti minimi di sistema per giocare a Age of Conan: Hyborian Adventures sono un processore Intel Pentium 4 da 3 Ghz, 1 GB di RAM, scheda video NVIDIA GeForce 6600 con 128 MB di RAM e 32 GB di spazio sull'hard disk. Sono comunque consigliati un processore Intel Core 2 Duo da 2.4 GHz. 2 GB di RAM, scheda video NVIDIA GeForce 7900 GTX con 512 MB di RAM e 32 GB di spazio sull'hard disk.

Multiplayer

Age of Conan: Hyborian Adventures è un MMORPG, può quindi essere giocato solo in modalità multiplayer. Oltre ad acquistare la confezione base, è necessario sottoscrivere un abbonamento i cui costi sono, al momento, di 14.94 Euro per un mese, di 41.37 Euro per tre mesi e di 75.83 Euro per sei mesi.

Link

Recensione

Gilda contro gilda nelle terre di Conan

Macchine d’assedio ed altro per la conquista delle fortezze.

di Giuliano Boschi, pubblicato il

Probabilmente non si possono definire novità in senso assoluto nel mondo videoludico, ma il sistema di combattimento e le sfide PvP rappresentano probabilmente le caratteristiche più interessanti di Age of Conan: Hyborian Adventures

Combo e spellweaving

Ogni avversario che ci si trova di fronte ha intorno a se, a destra, al centro e a sinistra, degli scudi che rappresentano le sue capacità di difesa e per infliggergli un maggior numero di danni bisogna colpirlo sui lati più liberi. Per far ciò, bisogna cliccare su delle icone con delle frecce ma insistendo su di un singolo lato, l’avversario tenderà a spostare le sue difese su di quello e dovremo quindi cambiare la direzione dei nostri colpi. Altro elemento importante sono le combo e ogni classe ha le sue: cliccando in una rapida e precisa sequenza le frecce di combattimento, si possono causare all’avversario molti più danni e innescare addirittura delle fatality che lo possono uccidere in un sol colpo, magari anche decapitandolo. Scenicamente, queste mosse sono molto efficaci e danno un’idea della potenza del personaggio e della sua dinamicità nel combattimento. Rispetto ad altri MMORPG lo scontro fisico diventa quindi più… fisico e risulta così anche più impegnativo, senza che ci si debba limitare al solito click del proprio colpo più potente.
I caster hanno qualcosa di simile grazie allo spellweaving. Attivandolo il personaggio comincia a concentrarsi (con effetti scenici davvero incredibili) e mentre ciò avviene le sue abilità di attacco crescono nel tempo facendo quindi sempre più danni. Il problema è che lo spellweaving causa una sorta di consunzione quindi, se mantenuto attivo troppo a lungo, causa la perdita prima di mana e poi di vita. Nella pratica, insomma, viene utilizzato pochissimo.

I Border Kingdom

In Age of Conan si può giocare su due tipi diversi di server: PvP e non PvP. Nei primi si ha una sorta di tutti contro tutti (anche della stessa gilda) per cui, tranne che nelle città principali, si può attaccare o essere attaccati da chiunque. Nei server non PvP lo scontro con altri giocatori avviene solo in particolari minigame a cui ci si può iscrivere (i soliti distruggi l’avversario o ruba la bandiera) o recarsi nei Border Kingdom, zone in cui si entra a proprio rischio e pericolo. Nei Border Kingdom, su ogni server, vi è la possibilità per le gilde di realizzare delle fortezze, ma se ne possono costruire solo nove in tutto. Le gilde rimaste fuori dovranno attaccare, previa una sorta di appuntamento per la battaglia, le fortezze avversarie per conquistarle e farle quindi proprie.
Questo sarà uno dei punto di forza di Age of Conan, non l’abbiamo ancora potuto sperimentare perché al momento sono pochi i personaggi che hanno raggiunto il livello ottanta, e quindi tutte le zone PvP sono piuttosto spopolate. Diamo comunque fiducia al gioco e ci aspettiamo battaglie epiche ed entusiasmanti. Gli scontri vedranno impegnati sino a un massimo di 48 personaggi per fazione ma Funcom ha dichiarato che in futuro, con il crescere della tecnologia e della potenza dei PC, questo numero sarà incrementato.

Vita di gilda

Come appare chiaro dalla costruzione delle fortezze nei Border Kingdom, assume decisa rilevanza la gilda, che deve obbligatoriamente essere numerosa, almeno rispetto ad altri MMORPG. Oltre la fortezza, la gilda può costruire una sua città (questa volta inattaccabile) ma per farlo servono un numero molto alto di risorse in termini di materiali e di soldi e la gilda deve quindi organizzarsi in modo da reperire tutto ciò che serve. Realizzare certe costruzioni nella propria città porta dei vantaggi: per esempio, costruendo il tempio, tutti i preti della gilda acquisiscono maggiori poteri. Gilde numerose sono comunque più difficili da gestire. Ai Leader e agli Officer è quindi richiesto un notevole impegno organizzativo, senza il quale una gilda può facilmente andare incontro ad una sorta d’implosione.

Le istanze che trovi

Ci sarebbero ancora mille le cose da dire ma vorremmo concentrarci, in chiusura, sulle istanze, ossia quelle particolari zone in cui è possibile entrare in gruppo (sei personaggi) o in raid (dodici/ventiquattro personaggi) e che dovrebbero rappresentare lo zoccolo duro del gioco. Con pochissime eccezioni, quelle di Age of Conan ci hanno deluso, le abbiamo trovate banali e ripetitive e a volte danno proprio l'impressione di somigliarsi tutte. In altri MMORPG si deve usare una certa strategia, un coordinamento particolare tra i giocatori senza il quale quel particolare boss non andrà mai giù. Qui, invece, non si deve far altro che picchiare a più non posso, cosa divertente solo la prima volta che si fa. Anche le istanze del cosiddetto "end game" (cioè le quest per i personaggi di livello più alto) sono poco convincenti e temiamo che ciò possa allontanare dal gioco molti utenti, una volta raggiunto il livello ottanta. Non si può infatti vivere solo di un mega-scontro PvP a settimana per difendere o attaccare una fortezza.
Il bello dei MMORPG sta comunque nel fatto che è sempre possibile aggiungere contenuti, modificare caratteristiche e bilanciamenti: speriamo vivamente che Funcom non resti con le mani in mano.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Age of Conan è un gioco entusiasmante e frenetico dove si ha la sensazione di vivere in un reale mondo fantasy. La grafica è qualitativamente ottima, la personalizzazione del personaggio elevata e la sensazione di essere artefice dei propri destini spinge a giocarci sempre di più. Questi fattori positivi sono però controbilanciati da una serie di lacune, tra le quali spicca un impianto tecnico in cui si rilevano ancora troppi bug. Non solo, le istanze poco convincenti costituiscono un ulteriore, grosso punto di domanda sul futuro di questo MMORPG; è vero che altri giochi sono migliorati molto con l’andare del tempo ma è anche vero che, dopo poco più di un mese di gioco, il potere di attrattiva di Age of Conan si è già drammaticamente ridotto. La scelta se acquistarlo o meno dipende parecchio, insomma, dal vostro grado di ottimismo.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!