Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
18+
Prezzo
Euro 49,99
Data di uscita
23/5/2008

Age of Conan: Hyborian Adventures

Age of Conan: Hyborian Adventures Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Eidos Interactive
Sviluppatore
Funcom
Genere
MMORPG
PEGI
18+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
23/5/2008
Lingua
Inglese
Prezzo
Euro 49,99

Hardware

I requisiti minimi di sistema per giocare a Age of Conan: Hyborian Adventures sono un processore Intel Pentium 4 da 3 Ghz, 1 GB di RAM, scheda video NVIDIA GeForce 6600 con 128 MB di RAM e 32 GB di spazio sull'hard disk. Sono comunque consigliati un processore Intel Core 2 Duo da 2.4 GHz. 2 GB di RAM, scheda video NVIDIA GeForce 7900 GTX con 512 MB di RAM e 32 GB di spazio sull'hard disk.

Multiplayer

Age of Conan: Hyborian Adventures è un MMORPG, può quindi essere giocato solo in modalità multiplayer. Oltre ad acquistare la confezione base, è necessario sottoscrivere un abbonamento i cui costi sono, al momento, di 14.94 Euro per un mese, di 41.37 Euro per tre mesi e di 75.83 Euro per sei mesi.

Link

Recensione

Vivi, combatti, esplora

È questo lo slogan con cui Funcom ci invita a metterci in gioco.

di Giuliano Boschi, pubblicato il

Age of Conan: Hyborian Adventures è sicuramente uno dei più attesi MMORPG di sempre. Dopo circa cinque anni di sviluppo è ora giunto finalmente il momento di entrare nel regno di Conan, infatti il gioco è ambientato proprio nel periodo in cui il cimmero è re. La storia è quella creata dallo scrittore di heroic fantasy Robert Ervin Howard: i luoghi e i personaggi sono comunque anche quelli descritti dai tanti epigoni che si sono cimentati con Conan, a partire da Lyon Sprague de Camp, che ne ha curato la cronologia.

un Gioco maturo

Rispetto ad altri MMORPG, Age of Conan si propone come adulto, con storie forti, violente e con una componente vagamente erotica che lo dovrebbe ben contraddistinguere. Bisogna però considerare che questi parametri sono stati espressi tenendo conto l’origine Americana del gioco: gli elementi sopra citati ci sono ma, agli occhi di un europeo, appaiono sicuramente molto meno estremi. Abbiamo comunque sangue, teste mozzate e alcuni, anche se rari, episodi di ‘nude look’, che differenziano sicuramente Age of Conan da giochi come World of Warcraft o Lords of the Rings Online.
Il cap level, ossia il massimo livello che è possibile raggiungere con il personaggio, è l’ottanta. Noi ci siamo riusciti in circa 350 ore di gioco, anche se si può impiegare molto meno tempo se si decide di puntare solo al raggiungimento del top trascurando elementi come la vita di gilda e il crafting, ossia il crescere nelle abilità per la creazione di oggetti.

Personaggio e personalizzazione

È possibile interpretare quattro diversi archetipi di personaggi: Soldier, Mage, Priest o Rogue. Per ognuno di questi archetipi sono disponibili tre diverse classi; ad esempio tra i priest abbiamo Bear Shaman, Priest of Mitra e Tempest of Set. È anche possibile optare per tre diverse nazionalità: cimmera, stigiana o aquiloniana, anche se alcune classi hanno una nazionalità obbligata. Inotre, è molto interessante la possibilità di differenziare l’estetica del proprio personaggio con un numero elevatissimo di parametri, tanto che difficilmente se ne incontreranno due identici. Per rendere differenti i personaggi anche dal punto di vista delle abilità, a ogni livello si possono spendere uno o più punti Feat. Un Priest, per esempio, può puntare maggiormente sulle cure o, in alternativa, sui danni inflitti dalle sue abilità. I punti Feat sono un elemento di gioco rilevante e possono realmente fare la differenza, se mal distribuiti, tra un personaggio efficace e uno totalmente incapace a svolgere il suo mestiere.

Crescita del personaggio

Non si deve gridare al miracolo, in Age of Conan ci sono novità, ma nulla che, al momento, stravolga l’idea che già abbiamo di MMORPG. Infatti per salire di livello dobbiamo portare a termine le solite quest ed eliminare mostri ed avversari. Bisogna però riconoscere che le quest sono ben circostanziate e che è anche possibile colloquiare con gli NPG con frasi preimpostate. Si tratta comunque, quasi sempre, di un elemento di colore perché qualsiasi cosa si dica (o quasi), il risultato finale appare preordinato. Malgrado ciò abbiamo apprezzato il tentativo di rendere le quest interessanti e accattivanti. Il gioco è stato, tra l’altro, pensato in modo da dare la possibilità di arrivare al massimo livello anche giocando in solitario, anche se ciò lo rende, ovviamente, meno divertente.
C’è però un problema: al momento le quest sono poche. Dopo il livello 50 cominciano a scarseggiare e, per proseguire, si è spesso obbligati ad eliminare avversari a caso per poter così acquisire punti esperienza. Se la cosa fosse occasionale non sarebbe un problema, ma ora questo avviene troppo spesso e ciò può rendere il gioco noioso. Funcom ha comunque dichiarato che sta già lavorando a questo problema e ha promesso, in tempi relativamente brevi, l’inserimento di molte nuove quest.

The age of bug

La grafica è spettacolare, sicuramente la migliore mai vista su di un MMORPG. Il disegno delle texture a volte lascia a bocca aperta e sembra quasi regalarci panorami "dal vero". Ottime anche le skin delle vesti dei personaggi, peccato solo che il motore grafico non sia ben ottimizzato. Infatti, quasi casualmente e apparentemente in maniera indipendente dalla potenza del processore e della scheda grafica di cui si dispone, tutto può girare con una lentezza mortificante. Non tutti hanno questo problema, ma a volte si è ridotti a pochissimi FPS, ai limiti della vera e propria giocabilità. Le lamentele sono tante e la Funcom non sembra ancora aver dato una risposta adeguata a tutto ciò, neanche in prospettiva. Come se ciò non bastasse, il numero dei bug presenti è elevatissimo. Si va da disconnessioni continue, a crash del sistema sino a quest che non si riescono a consegnare. Funcom sta comunque distribuendo (inizialmente ogni tre giorni, ora settimanalmente) delle patch che stanno via via correggendo tutti questi bug. Il lavoro è però ancora lungo e le cose da correggere sembrano proprio non finire mai.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!