Genere
Strategico in tempo reale
Lingua
Inglese
PEGI
ND
Prezzo
Gratuito, con macro-transazioni
Data di uscita
16/8/2011

Age of Empires Online

Age of Empires Online Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Gas Powered Games
Genere
Strategico in tempo reale
Data di uscita
16/8/2011
Lingua
Inglese
Prezzo
Gratuito, con macro-transazioni

Hardware

Age of Empires Online non ha ancora una data di uscita confermata, ma lo vedremo sicuramente entro la fine dell'anno. Il motore del gioco è decisamente leggero e le opzioni grafiche sono numerose e forniscono un'ottima scalabilità delle performance. Con la nostra configurazione hardware (Intel Core 2 Quad 6600, 4 GB di RAM e GeForce 8800 GTX) abbiamo ottenuto un frame rate costante di 60 fps alla risoluzione di 1920x1200 pixel con tutti i dettagli grafici al massimo. Ricordiamo che oltre al client da scaricare gratuitamente sarà necessaria anche l'installazione di Games for Windows Live con realtivo account utente.

Multiplayer

Trattandosi di un MMO, è necessaria una connessione internet a banda larga anche per giocare in singolo. Le opzioni multiplayer di questa beta offrono il co-op a due giocatori e scontri competitivi fino a quattro giocatori sulla stessa mappa.

Modus Operandi

Abbiamo provato la beta per circa dieci ore, tramite un accesso fornito direttamente da Microsoft, arrivando al sedicesimo livello di esperienza. Chi volesse ottenere una chiave per accedere alla beta può richiederla direttamente nei commenti all'anteprima.

Link

Hands On

L’impero persistente

Il futuro della saga tra co-op e contenuti premium.

di Francesco Destri, pubblicato il

Una volta portata a termine la quest, si ritorna alla capitale e si riscuote la ricompensa sotto forma di denaro, punti esperienza, vari materiali di costruzione o potenziamenti. Solo nella capitale inoltre possiamo scoprire il contenuto dei tesori conquistati durante la quest, altro elemento di tipico stampo ruolistico che accresce non poco il divertimento e la curiosità. Sempre nel corso di una quest, possiamo continuare ad ottenere punti esperienza anche dopo aver completato tutti gli obiettivi, distruggendo ad esempio tutte le postazioni nemiche, anche se non viene richiesto dalla missione.

mix di generi vincente

Su questo versante Age of Empires Online dimostra chiaramente la sua natura ruolistica, ma anche la componente strategico-gestionale è piuttosto ricca di variabili. Se in fase di combattimento non si può impostare alcuna vera tattica di formazione, è però possibile attivare bonus o skill a tempo acquistabili nella capitale per incrementare la forza e la resistenza, oppure per creare unità speciali per darci una mano in condizioni particolarmente difficili. Sempre nella capitale, possiamo sviluppare nuove unità o assegnare diversi potenziamenti ai lavoratori e armi ai militari. Starà a noi decidere se puntare tutto sullo sviluppo bellico o su quello economico, ma alla fine, come spesso accade, è sempre meglio assegnare i punti esperienza con una certa oculatezza a entrambi i settori. Il concetto di base rimane comunque legato al classico “ammassare più truppe possibili e partire all’attacco” e a tal proposito Age of Empires Online non fa segnare una grande passo avanti rispetto al passato.

Il dettaglio grafico al massimo livello di zoom non è affatto male - Age of Empires Online
Il dettaglio grafico al massimo livello di zoom non è affatto male

Tra l’altro, l’intelligenza nemica ci è parsa modesta e almeno per i primi 7-8 livelli di gioco non abbiamo mai perso uno scontro, portando a termine tutte le quest al primo tentativo e in tempi piuttosto rapidi (circa 10-15 minuti ciascuna). Se affrontato solo in singolo, il gioco è sicuramente gradevole e porta con sé una discreta carica di nostalgia per i fan di vecchia data, ma alla fine il tutto risulta quasi solo una versione in piccolo degli episodi passati, con in più uno stile grafico molto cartoonesco e infantile (ma tutt’altro che banale o raffazzonato) che ad alcuni potrà non piacere.

rinascita di una serie

Per fortuna molte quest si possono affrontare anche in cooperativa con un amico al proprio fianco, scegliendo l’alleato o tra gli amici presenti nella lista di Games for Windows Live o chiedendo nella chat generale del gioco. Con l’aggiunta di un alleato si crea un party ed è possibile vedere la capitale del nostro amico, comunicare con lui nella chat privata del party e naturalmente partecipare alle quest che prevedono l’opzione per il co-op. In questo caso si può amministrare meglio la raccolta dei materiali e la creazione di unità, dividendosi i vari compiti, ma anche attaccando il nemico da posizioni diverse e con eserciti composti da differenti unità. Un’aggiunta non da poco, questa, rispetto all’esperienza di gioco in singolo, ma il multiplayer si segnala anche per la modalità competitiva 1 vs 1 e 2 vs 2 (e non è detto che la versione finale non ampli ulteriormente il numero di sfidanti). A partire dal sesto livello di esperienza, possiamo infatti costruire un’arena nella nostra capitale e attivare così il matchmaking automatico per gli scontri con altri giocatori.

Negli scontri PvP il tutto ha inizio con la classica raccolta di risorse - Age of Empires Online
Negli scontri PvP il tutto ha inizio con la classica raccolta di risorse

Abbiamo incontrato qualche difficoltà nel trovare avversari del nostro livello (soprattutto per il 2 vs 2) e una volta iniziata la sfida abbiamo notato un generale rallentamento, dovuto a un lag piuttosto elevato che rende il gioco molto meno fluido rispetto alle missioni in singolo. A parte ciò, però, le sfide competitive sono un’ulteriore e piacevole aggiunta al gioco, anche se un net code più efficace e un matchmaking meno macchinoso renderebbero il tutto ancora più funzionale. Dubbi? In generale Age of Empires Online ha dimostrato di saper riprendere gli elementi vincenti del passato e unirli con spunti ruolistici interessanti, non stravolgendo la struttura classica della serie e anzi rinnovandola sotto diversi aspetti (anche graficamente). Speriamo solo che i contenuti premium non sbilancino gli equilibri, favorendo troppo chi è disposto a spendere per potenziare e migliorare la propria civiltà a scapito invece di chi si accontenta dei contenuti standard. In ogni caso, la scommessa di Gas Powered Games ci pare già adesso matura e in grado di dare nuovo slancio alla serie, che con nuovi contenuti, nuove civiltà e nuove ere tecnologiche da raggiungere potrebbe davvero tornare ai fasti del passato.


Commenti

  1. Fabbroz75

     
    #1
    Da Grande Fan della serie (fin dalla prima) non posso che essere entusiasta.
    Posso ricevere una chiave per la Beta?

    Grazie!
  2. Ebola.it

     
    #2
    Sempre un bellissimo game, come posso avere la chiave per la BETA? grazie sin d'ora, il vostro amato .... VIRUS
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!