Genere
Avventura
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
560 MP
Data di uscita
ND

Alan Wake: Il segnale

Alan Wake: Il segnale Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Remedy Entertainment
Genere
Avventura
PEGI
16+
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
560 MP

Lati Positivi

  • Nuove idee di gameplay
  • Sfida più impegnativa
  • Prosegue la storia di Alan...

Lati Negativi

  • …ma senza andare molto avanti.
  • Nessuna nuova ambientazione

Hardware

Il Segnale è un'esclusiva Xbox 360 che richiede una copia di Alan Wake e una connessione a Internet per il download. Se si utilizza il coupon inserito nella confezione di Alan Wake, il download è gratuito. Altrimenti costa 560 Microsoft Point.

Multiplayer

Non sono presenti opzioni per il multiplayer.
Recensione

Prosegue la storia di Alan Wake

Nuove idee e vecchie conoscenze per Il Segnale.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Sono trascorsi due mesi dall'uscita di Alan Wake e, come promesso a suo tempo, Remedy prova oggi a mitigare la calura estiva riportandoci fra le fresche frasche di Bright Falls. Il Segnale è il primo dei previsti contenuti scaricabili, che portano avanti la storia del gioco originale sotto forma di episodi speciali. Disponibile in forma gratuita grazie a un coupon contenuto nella confezione originale, costerà 560 Microsoft Point a chi dovesse eventualmente essersi accontentato di una copia di seconda mano. Li vale?

Attenzione: se volete evitare spoiler sul finale di Alan Wake, non leggete il prossimo paragrafo.

solo contro il buio

Le sequenze conclusive di Alan Wake vedevano il nostro eroe avere la meglio sulla presenza oscura che infesta la contea di Bright Falls e salvare quindi la sua amata e i suoi concittadini. Pagando però un caro prezzo, dato che si ritrovava incastrato nella casa maledetta e costretto a tamburellare sui tasti della sua macchina da scrivere per tenere a bada il maligno. Da questa situazione prende il via Il segnale, un racconto che illustra almeno in parte questa particolare condizione in cui è andato a trovarsi lo scrittore americano e che va ad esplorare in profondità il paradosso più grande su cui si basava il racconto originale.
Come chi ha completato il gioco sa fin troppo bene, la storia vissuta dal protagonista – e dal giocatore – viene battuta a macchina dallo stesso Alan Wake. Ogni singolo ostacolo o nemico, ogni apparizione, ogni ferita e ogni morte, apparente o meno, è frutto della fantasia un protagonista intento a sceneggiare le proprie disgrazie. E a inventarsi, certo, anche aiuti improbabili e soluzioni fuori dal comune per tirarsi ogni volta fuori dai guai. La situazione viene generata dalle azioni della forza oscura, ma anche dalla fantasia malata di un uomo ormai costantemente sull'orlo del delirio. E ne Il Segnale Alan passeggia pericolosamente in cima al baratro della follia.

nuovo e vecchio

Il Segnale rappresenta probabilmente un'aggiunta meno significativa rispetto a quanto vedremo nel secondo episodio speciale, o almeno questo sembra suggerire il diverso costo dei due contenuti scaricabili. In termini di storia, questo primo appuntamento svela qualche curiosità, ma la sostanza del racconto non va particolarmente avanti rispetto al termine del gioco originale. Le ambientazioni, anche, non dicono nulla di nuovo, essendo tutto rielaborazioni di quanto già visto, sebbene filtrate da un paio di idee piuttosto interessanti. Dal punto di vista del gameplay, però, si vedono trovate molto azzeccate, che a dirla tutta avrebbero giovato non poco allo stesso Alan Wake.
Aumenta, in particolare, l'interazione col fondale tramite la torcia elettrica. Alan, scribacchiando il suo racconto, inserisce nelle ambientazioni svariati elementi – sotto forma di parole – che è possibile attivare utilizzando un fascio di luce. Non si tratta, però, solo di munizioni o oggetti utili, ma anche di “situazioni” con cui è possibile interagire per combattere i nemici. Almeno un paio di sezioni di Il Segnale si basano interamente su questo genere di trovata e garantiscono una piacevole variazione dal solito gameplay, oltre a qualche picco di tensione e, già che ci siamo, degli Achievement dedicati.

tasso di sfida

Al di là delle nuove idee, poi, l'impressione è che Remedy abbia voluto realizzare un episodio dalla difficoltà un po' più impegnativa rispetto al gioco originale. Nulla di trascendentale, per carità, soprattutto se si tiene conto della quantità spropositata di rifornimenti che – superate le fasi iniziali – è possibile trovare dietro ogni angolo, però Il Segnale coglie senza dubbio di sorpresa chi si era assuefatto alla passeggiata di salute di Alan Wake a livello di difficoltà normale. I nemici spuntano infatti da ogni dove e accerchiano il protagonista mettendolo costantemente alle strette e rendendo necessario un approccio un po' più cauto, specie poi nelle fasi che sfruttano la citata interazione con gli ambienti per creare situazioni legate al combattimento. Ne risulta un episodio aggiuntivo che sorprende per solidità, compattezza, divertimento e freschezza. Sinceramente, non ce lo aspettavamo.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Il Segnale non aggiunge molto di nuovo a livello narrativo, ma rappresenta comunque un piacevole ritorno alle atmosfere di Bright Falls. In termini di gameplay, sorprende per solidità, ritmo e capacità di aggiungere freschezza alla struttura di Alan Wake e proprio per questo motivo potrebbe convincere anche chi aveva trovato un po' stucchevole o ripetitivo il gioco originale. Sicuramente imperdibile per chi ha occasione di scaricarlo gratis, ma tutto sommato, pure nella sua brevità (due o tre ore per completarlo, non molto di più per trovarne i segreti), si merita anche i 560 punti che richiede agli altri.

Commenti

  1. kingkilium

     
    #1
    Lieto di aver letto che, oltre a proseguire un po' la storia, è effettivamente bello. Non vedo l'ora di riscattare il codice :sbav:
  2. Great75

     
    #2
    Questo DLC sembra promettere bene...ma la durata è più o meno quella di un capitolo? Leggendo la recensione ho avuto come l'impressione che potesse durare di più del normale capitolo. Grazie comunque per il tuo scritto! ;)
  3. giopep

     
    #3
    kingkilium ha scritto:
    Lieto di aver letto che, oltre a proseguire un po' la storia, è effettivamente bello. Non vedo l'ora di riscattare il codice :sbav:


    È più bello che proseguimento della storia, guarda. :D


    Great75 ha scritto:
    Questo DLC sembra promettere bene...ma la durata è più o meno quella di un capitolo? Leggendo la recensione ho avuto come l'impressione che potesse durare di più del normale capitolo. Grazie comunque per il tuo scritto! ;)


    Forse un pochino più lungo di un capitolo "medio", anche se magari non come quello lunghissimo che c'era in Alan Wake. Qual era, il quarto? Quello in cui bisogna salire fino in cima alla montagna...
  4. Great75

     
    #4
    giopep ha scritto:
    Forse un pochino più lungo di un capitolo "medio", anche se magari non come quello lunghissimo che c'era in Alan Wake. Qual era, il quarto? Quello in cui bisogna salire fino in cima alla montagna...
     Mi sembra di si!
  5. auron2002

     
    #5
    Ma è un DLC gratuito?
  6. giopep

     
    #6
    auron2002 ha scritto:
    Ma è un DLC gratuito?


    Nella confezione di Alan Wake è contenuto un coupon con un codice per scaricarlo gratuitamente. Chiaro che se compri il gioco usato, o comunque se il codice è stato già usato, devi comprarlo: 560 MP.
  7. Great75

     
    #7
    auron2002 ha scritto:
    Ma è un DLC gratuito?
     Circolava voce che anche il secondo DLC sarebbe stato "regalato"...non a tutti però!
  8. auron2002

     
    #8
    Quando esce The Signal?
    Mamma mia, che giocone Alan Wake :sbav:
  9. giopep

     
    #9
    auron2002 ha scritto:
    Quando esce The Signal?


    Domani.
  10. lucacat

     
    #10
    La struttura di Alan Wake è perfetta per i DLC. Secondo me dovrebbero sfruttare questi capitoli aggiuntivi per continuare e poi concludere completamente la storia con questo personaggio. Inserire dei capitoli che centrano poco o nulla con la trama principale, potrebbe distogliere gli appassionati dall'acquisto.
Continua sul forum (80)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!