Genere
Avventura
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
560 MP
Data di uscita
ND

Alan Wake: Lo scrittore

Alan Wake: Lo scrittore Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Remedy Entertainment
Genere
Avventura
PEGI
16+
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
560 MP

Lati Positivi

  • Variazioni di gameplay efficaci
  • Spunti narrativi e scenografici messi a buon frutto

Lati Negativi

  • Inevitabile aggancio a un seguito

Hardware

Lo Scrittore è una mini-espansione di Alan Wake scaricabile presso Xbox Live Marketplace al prezzo di 560 MS Point. Oltre a una console Xbox 360, a un pad e a una copia del titolo Remedy, è necessario perciò disporre di una connessione Internet a banda larga con cui ottenere i 477 MB che compongono il file di gioco.

Multiplayer

Non sono presenti modalità multigiocatore.
Recensione

La parola fine

C'è sempre una luce in fondo al tunnel.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

La lunga e travagliata storia di Alan Wake si conclude con Lo Scrittore, secondo e ultimo contenuto scaricabile con cui Remedy intende chiudere una volta per tutte la spirale di cerchi lasciata aperta dall’originale, sul cui fuoco il precedente DLC Il Segnale aveva buttato altra legna, accatastata lì a bruciare con un atteggiamento attendista e scarsamente rivelatorio. Tutto quello che era stato lasciato in sospeso, a fluttuare nella fumosa condensa di indizi, mezze rivelazioni ed elementi sibillini con cui si chiudevano Alan Wake e la sua prima mini-espansione, prende finalmente la consistenza di inchiostro, che scrive le risposte, nero su bianco, una dietro l’altra. Tutto ciò, trovando al contempo la strada per rispettare una clausola che sembra ormai irrinunciabile in qualsiasi settore dell’intrattenimento - lasciare una porta aperta per un eventuale seguito - senza far sentire troppo spudoratamente la mano di chi stringe veramente la penna in questi casi, ovvero il marketing.

CANTASTORIE NORDICI

E sono risposte date veramente bene, quelle che si possono ottenere giocando Lo Scrittore, dato che la stoffa che da sempre contraddistingue Remedy nel raccontare storie servendosi degli strumenti a disposizione del videogioco e di qualche prestito ben contestualizzato dai territori limitrofi si presenta in gran spolvero. Thomas Zane, la psiche di Alan, il manoscritto e tutti gli altri invitati al banco delle rivelazioni prendono infatti forma in una dimensione distorta della realtà, attraverso una messinscena ricca di invenzioni, capace di incuriosire, angosciare o stupire per buona parte delle tre ore lungo cui si dipana questo gran finale. Che si considerino le risposte soddisfacenti o meno, che si ritenga valida o pessima la storia che Alan ha cominciato a vivere dallo scorso maggio, la nuova frazione di incubo offerta da Lo Scrittore tiene incollati allo schermo con un piglio avvincente e bilanciato, che nonostante la scarsezza di materiale grafico inedito non scivola né nella sensazione di deja vu e appesantimento del ritmo che caratterizzava a un certo punto il gioco principale, né in una facile fuga ai confini della creatività, verso l’astrattismo fine a sé stesso. Anzi, complice sicuramente il dovere di sintesi imposto dal format del DLC, Lo Scrittore riesce a mettere a fuoco con un’efficacia sconosciuta anche all’originale la dimensione più psicologica e affine a Silent Hill, dando voce a sfumature che finora erano rimaste inespresse.

Graficamente, il gioco fa sempre la sua bellissima figura, in particolare negli effetti di luce e nella resa del solito, maestoso, bosco - Alan Wake
Graficamente, il gioco fa sempre la sua bellissima figura, in particolare negli effetti di luce e nella resa del solito, maestoso, bosco

UNO SCRITTORE E LA SUA PISTOLA

E di pari passo va la sostanza ludica. Come ogni espansione single player che si rispetti, Lo Scrittore inanella situazioni che inquadrano i fondamenti della giocabilità di Alan Wake sotto luci via via diverse, rappresentandone un vero e proprio “greatest hits”, riarrangiato con un livello di ispirazione mediamente ottimo. Ce n’è per tutti i gusti: si riesce a dare spazio alla componente più adventure, sebbene caratterizzata sempre da enigmi innocui, a varie forme di esplorazione e, ovviamente, al combattimento, proposto in un vasto assortimento di salse, ciascuna delle quali rivela un sapore che difficilmente ricorda l’altra. Il tutto rendendo l’uso “interattivo” della torcia introdotto da Il Segnale un elemento costitutivo irrinunciabile del gameplay, e uno sfruttamento più intensivo dello scenario un suo degno complemento. Non male, considerato che l’unica variabile ludica veramente inedita è l’introduzione dei barili infiammabili.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Se al posto di gran parte degli ultimi due episodi dell’originale ci fosse stato Lo Scrittore, oggi Alan Wake verrebbe ricordato sicuramente come un titolo più riuscito, tanto sul fronte narrativo che su quello ludico. Non pensiamo possa esistere un complimento migliore per una mini-espansione che, a seguito delle traversie che hanno continuato a interessare la gestazione del titolo Remedy anche una volta nei negozi, si è ritrovata sul groppo l’onere di dare conclusione a una vicenda che si era furbescamente giocata la carta dell’indeterminazione. Nonostante annoveri uno scarso quantitativo di materiale grafico e ludico inedito e nonostante non si opponga alla facile lusinga di prestarsi come ponte per futuri sviluppi della serie, Lo Scrittore è un DLC che sentiamo di consigliare indiscriminatamente a chi ha amato Alan Wake per il gameplay, l’atmosfera o la storia.

Commenti

  1. Meno D Zero

     
    #1
    preso e giocato ieri notte, DLC notevolissimo, pieno di invenzioni visive e di gameplay.
    e sì, mi rispondo da solo, si può affrontare anche in più tornate visto che se si salva si riprende dove si è lasciato.

  2. teoKrazia

     
    #2
    Meno D Zero ha scritto:
    e sì, mi rispondo da solo


    :DD


    Che sia piaciuto un botto pure ammìa si può leggere nella rece.
    Ma poi, suvvia...

    ...i Depeche Mode alla fine


    :nworthy: :nworthy: :nworthy:
  3. auron2002

     
    #3
    Cavolo!
    E' uscito ieri? Lo aspettavo di brutto!
    560 MP quanti euri sono? :sbav:
  4. Meno D Zero

     
    #4
    auron2002 ha scritto:
    Cavolo!
    E' uscito ieri? Lo aspettavo di brutto!
    560 MP quanti euri sono? :sbav:
     vecio penso che piacerà molto anche a te, vedrai.
    The Signal l'hai giocato?
  5. auron2002

     
    #5
    Meno D Zero ha scritto:
    vecio penso che piacerà molto anche a te, vedrai.
    The Signal l'hai giocato?


    Certo, l'ho giocato e mi è piaciuto moltissimo.
    Quanti sono 560 MP?
  6. Meno D Zero

     
    #6
    teoKrazia ha scritto:
    :DD

    Che sia piaciuto un botto pure ammìa si può leggere nella rece.
    Ma poi, suvvia...
    ...i Depeche Mode alla fine
     
    :nworthy: :nworthy: :nworthy:
     la parte
     della ruota panoramica con i vari ambienti di gioco è stata...disorientante a dir poco...stupenda invece quella nel bosco con la luce del faro a proteggerci

    no no ragazzi, DLC STUPENDO senza se e senza ma, la voglia di rigiocarlo per sbloccare tutto lo sbloccabile è tanta.
    alcuni obiettivi hanno dei nomi e delle spiegazioni piuttosto criptiche...mmmmm
  7. teoKrazia

     
    #7
    auron2002 ha scritto:
    Quanti sono 560 MP?


    Circa 6 euro e mezzo.
  8. danielsaaan

     
    #8
    non ho il coraggio di leggere la rece... ma questo dlc davvero mette la parola fine?
    se si ricompro il gioco che l'ho venduto! :P
  9. teoKrazia

     
    #9
    danielsaaan ha scritto:
    non ho il coraggio di leggere la rece...


    Non ho fatto mezzo spoiler, il che mi ha anche costretto a fare un po' di salti mortali. ^^


    danielsaaan ha scritto:
    ma questo dlc davvero mette la parola fine?


    Ecco, questo per dovere di cronaca l'ho dovuto dire.

  10. auron2002

     
    #10
    teoKrazia ha scritto:
    Circa 6 euro e mezzo.


    Mio :sbav:
Continua sul forum (52)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!