Genere
Avventura
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
16/2/2012

Alan Wake

Alan Wake Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Remedy Entertainment
Genere
Avventura
PEGI
16+
Distributore Italiano
Steam
Data di uscita
16/2/2012
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Hardware

Alan Wake è un esclusiva per Xbox 360 e PC (piattafroma in cui sarà un gioco targato "Games For Windows", specificamente realizzato per Windows Vista): il gioco è in arrivo auspicabilmente nel corso del 2007.

Multiplayer

Alan Wake è un'esperienza solitaria, da godere di notte, al buio...

Link

Eyes On

Alan Wake si è svegliato...

... e nulla nel genere "action thriller" sarà più come prima!

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Gli sviluppatori hanno poi mostrato una fase giocata e alcuni dialoghi: prima di andare nel dettaglio è doveroso tratteggiare qualcosa della storia, aspetto che - già da ora s'intuisce - sarà fondamentale nell'economia di gioco. Come accennavamo Alan Wake è uno scrittore e sta vivendo un momento particolarmente complesso: da un lato il suo ultimo romanzo è un grande successo, d'altro canto egli è vittima di un durissimo colpo nella sua vita privata, a causa della misteriosa scomparsa della sua fidanzata. Ma non è tutto: i fatti che ha narrato nel suo ultimo romanzo stanno cominciando ad accadere veramente!
La storia parte dunque con il protagonista assalito da angoscianti domande e intento a ritirarsi per un po' in un luogo tranquillo e ricco di pace come quello che abbiamo descritto. Giunto nell'amena località di montagna, Alan Wake si reca a una stazione di servizio per ritirare le chiavi del cottage dove alloggerà ed è questa la prima scena di gioco che abbiamo visto.
Il protagonista, stretto in un grigio cappotto corto (molto alla moda) si presenta molto bene ai nostri occhi. Il dettaglio del modello poligonale è elevato, cosa che si apprezza particolarmente nell'intermezzo animato di dialogo con il benzinaio: entrambi godono di espressività e di animazioni facciali al passo con i tempi e Alan Wake ha anche un'ottima caratterizzazione vocale, che speriamo possa trovare un degno doppiatore in un'eventuale localizzazione italiana.
Recuperate le chiavi di casa e salito in auto, Alan Wake si dirige verso il cottage; nel mentre incontra un autostoppista e mentre gli si avvicina per prenderlo a bordo, Alan Wake - quale voce narrante del gioco - fa notare a se stesso che anche nel suo libro c'è un autostoppista, un uomo che muore in un incidente stradale.
Giunto nei pressi della casa con in compagnia del personaggio raccolto per strada, trova il percorso interrotto dagli evidenti segni di un incidente: la carreggiata è cosparsa di rottami e di chiazze di sangue e c'è una persona ferita a terra. Scende per soccorrerla e mentre si china sul corpo... il silenzio è squarciato dal rombo di un clacson: un camion irrompe sulla scena, manca di una soffio Alan Wake e travolge la sua auto e con essa l'autostoppista!
Alan sviene. Più tardi si risveglia e il mistero si infittisce intorno a lui: è buio pesto, non c'è più traccia del corpo, né dell'autostoppista (che evidentemente non può essere sopravvissuto al devastante impatto); non gli resta che dirigersi a piedi verso la casa lungo un sentiero illuminato dalle fioche luci di alcuni lampioni. Mano a mano che avanza, però, l'angoscia sale: c'è una strana interferenza elettrica nell'aria e mentre il passo diviene una corsa verso la casa, le luci dei lampioni appena raggiunti si rompono, lasciando Alan Wake sempre nell'oscurità. A questo punto nel mezzo del bosco una voce lo chiama e improvvisamente appare una sorta di fantasma/zombie: è l'autostoppista che si avvicina minaccioso! Alan estrae la pistola e spara alcuni colpi... non servono a nulla se non a distorcere l'immagine del nemico quasi fosse fatto di acqua. Non resta che scappare verso la casa, verso i misteri che sono in agguato...

ALAN WAKE: SEGNATEVI QUESTO NOME...

Poco dopo la demo di Alan Wake è terminata, lasciando in noi la netta sensazione di essere dinanzi a un nuovo possibile "big", in assoluto, per il mercato dei videogiochi. Fra le altre informazioni di contorno abbiamo appreso che Alan Wake sarà strutturato a episodi - come è orami moda fare per esempio nelle serie TV - tutti caratterizzati da momenti topici, dall'ingresso di nuovi personaggi e di un "cliffhanger" finale per ciascuno: è la medesima struttura che troveremo in Alone in The Dark, guarda caso un altro "action thriller" psicologico.
Termina qui il racconto del nostro primo incontro con Alan Wake: restate sintonizzati su Nextgame.it per ulteriori aggiornamenti e fidatevi... questo gioco lascerà un segno profondo!