Genere
Azione
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,90
Data di uscita
19/2/2010

Aliens Vs Predator

Aliens Vs Predator Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
Rebellion
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
19/2/2010
Data di uscita americana
16/2/2010
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
18
Prezzo
€ 69,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Per giocare la versione completa saranno richiesti un PC, una PlayStation 3 o un Xbox 360 con i relativi controller. La versione PS3 descritta nell'articolo non richiede alcuna installazione su disco fisso.

Multiplayer

Oltre alla "tripla" campagna single-player descritta nell'anteprima, sarà presente il gioco in rete via Internet in tutte le versioni.

Link

Hands On

Tre razze ancora in guerra

Nuove impressioni giocate sul ritorno di AVP.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Il codice preview di Aliens Vs Predator ci permette di fare le prime considerazioni concrete su uno tra i giochi più attesi di questo inizio 2010, grazie alle enormi aspettative che circondano i fan delle uscite cinematografiche e chi ha giocato i precedenti "tie-in".
La versione provata su PlayStation 3 è molto vicina al completamento, ma con alcuni aspetti da perfezionare, tra cui spiccano gli immancabili bug "grafici" e qualche indecisione nel caricare le mappe giuste. Nonostante le suddette imperfezioni, tutte e tre le campagne per giocatore singolo sono disponibili: vediamo cosa aspetta gli appassionati delle fantascienza classica!

tre scenari per un solo racconto

Il punto d'unione dei tre scenari è il filmato introduttivo che vede l'immancabile corporazione "cattiva" Weyland-Yutani intenta a esplorare antiche e misteriose rovine su un pianeta sperduto nello spazio profondo, installando sullo stesso pianeta una colonia terrestre (usata sia come base, sia come cavia per vari esperimenti). Allo stesso modo dei vecchi episodi, le tre storie che seguono ogni "specie" si incastrano tra loro presentando gli eventi da punti di vista diversi. In questo modo, completando tutte le campagne si ha una ricostruzione più o meno definitiva della trama.
Nei panni di una recluta marine, ci troviamo catapultati sul posto dopo che Alieni e Predator hanno manifestato la loro presenza, cercando di "riordinare" il tutto e salvare dove possibile i sopravvissuti. Come Predator, l'unico obiettivo è cacciare ogni essere vivente, ma sopratutto la nostra specie rivale cioè l'Alieno e tutti i suoi simili, sfruttando la superiorità tecnologica e la maggiore esperienza in battaglia. Infine, lo scenario dedicato agli stessi Alien si concentra sulla loro fuga dal centro ricerche con relativa proliferazione della specie effettuata liberando i propri simili e usando gli umani come cibo. Andando con ordine, la campagna dei Marine segue binari forse scontati ma anche molto apprezzabili, ispirandosi al film capolavoro "Aliens: Scontro Finale" come ambientazioni, personaggi e dialoghi ("Escono dalle fottute pareti!" non poteva mancare).
Malgrado le similitudini, scenari e personaggi sono completamente nuovi e offrono uno sguardo inedito sui marine coloniali: arrivano infatti sul pianeta "infestato" già al corrente della minaccia e ben preparati ad affrontarla, con la possibilità di raccogliere diari audio strada facendo per ottenere maggiori dettagli sull'intera vicenda.

il sonoro ha la precedenza assoluta

Sotto il profilo tecnico, non siamo a livelli stratosferici (anzi) per il genere sparatutto, ma spiccano ugualmente vari elementi degni di nota, come l'illuminazione. La gestione di luci e ombre non impressiona tanto a livello tecnologico, ma piuttosto nella "regia" delle inquadrature e nel modo in cui vengono gestite per sottolineare l'oscurità diffusa.
Gli sviluppatori sono infatti riusciti a sfruttare il design dei livelli, le architetture e la visibilità concessa al giocatore per creare atmosfera, intervallando rari momenti di tranquillità (magari all'aperto) a rapide scene di lotta furiosa in cui vediamo soltanto pochi dettagli del nostro avversario. Detto questo, nella versione completa sarebbe apprezzabile una minore quantità di aliasing e una fluidità più costante, vista la qualità generale di personaggi e ambienti, che è solo discreta. Meglio della grafica, e di parecchio, è il sonoro grazie a un doppiaggio in italiano veramente ben fatto (sopratutto nella campagna dei Marine) e grazie a effetti sonori a dir poco cinematografici. Con dei buoni altoparlanti e un discreto subwoofer, possiamo sentire tutta una serie di "rumori" che caratterizzano i vari ambienti e tengono conto dell'osservatore cambiando intensità in rapporto alla nostra posizione. Basti citare il classico gioco del "gatto con il topo" che fanno gli Alieni con i marine, muovendosi al buio e spostando vari oggetti, per poi lasciare spazio a lunghi attimi di silenzio. Le frequenti comunicazioni radio, insieme agli ottimi effetti delle armi, fanno entrare subito nell'atmosfera di pura sopravvivenza, anche considerato che un solo Alieno basta a farci la pelle se non stiamo attenti.

immediatezza e paura del buio

Il combattimento in sé, grazie al numero limitato di tasti e azioni disponibili, appare in linea con gli sparatutto di stampo "arcade" benché sia apprezzabile lo sforzo compiuto da Rebellion (gli sviluppatori) nel dare agli Alieni un pizzico d'intelligenza. Sebbene puntino all'aggressione sistematica nei nostri confronti, talvolta applicano strategie leggermente più astute come aggirarci, usare il soffitto per nascondersi o fermarsi all'improvviso per "imbrogliare" il rilevatore di movimento. Inutile dire che la sensazione di terrore è a livelli estremi quando siamo soli al buio, con il radar che ci urla nelle orecchie e pochi proiettili rimasti nel caricatore del fucile a impulsi.
Sul lato del Predator, la sensazione di fragilità lascia spazio all'onnipotenza grazie alle molte armi e gadget da "batman futuristico" di questo personaggio. In tal senso, è apprezzabile la presenza di tutorial perfettamente integrati nella sceneggiatura, che illustrano i comandi e nello stesso tempo fanno avanzare la trama. Sfruttando la mimetizzazione ottica, il fucile al plasma e la visione termica ci troviamo a cacciare le nostre prede limitando al minimo la possibilità di essere scoperti, potendo sempre contare (anche nel caso di un allarme improvviso) su forza e agilità senza pari. Ovviamente, non mancano i richiami ai due film (sopratutto il primo con Schwarzenegger) negli indicatori a schermo, nella mimetizzazione e nei livelli che riproducono l'habitat ideale del cacciatore extraterrestre, ovvero la giungla.
Meno sviluppato, sopratutto come dettaglio grafico, appare al momento lo scenario dedicato agli Alieni, che parte dai laboratori Weyland-Yutani per spostarsi in seguito sulla superficie. Gli xenomorfi al nostro comando risultano infatti meno agili di quanto non lo siano come avversari, rendendo difficili gli spostamenti e l'inquadratura, ripiena di sfocature e distorsioni che complicano la visione d'insieme nelle fasi più veloci.
Detto ciò, le scene più crude e realistiche si trovano in questa campagna e faranno felici gli amanti della violenza "splatter" tra mutilazioni e sangue ovunque, presenti sin dai filmati iniziali. Per sapere quale impatto avrà il titolo completo e tutte e tre le campagne una volta riunite, tenete d'occhio la recensione e non dimenticate ovviamente l'uscita del gioco, atteso tra un mese circa nei negozi.


Commenti

  1. Matteo Camisasca

     
    #1
    Mio al lancio!!!
  2. utente_deiscritto_19700

     
    #2
    la domanda e' una sola,e la tua anteprima (seppur ottima) non soddisfa la mia curiosita' in tal senso,ovvero vale le 70 euro del day one oppure e' preferibile aspettare un mese o due e prenderlo quando sara' calato di prezzo ?
  3. defender

     
    #3
    Per sto gioco glie ne do anche 100 di carte. Anche se tecnicamente dovesse essere una "sega".
  4. utente_deiscritto_19106

     
    #4
    Alez, da come lo descrivi dai un'ottima impressione del gioco. Certo qualche piccolo bug e qualche difettuccio grafico nn da fastidio se l'atmosfera è resa cosi bene. Ancora più curioso e speranzoso nel fatto che riescano a togliere tali difetti nella versione definitiva
  5. utente_deiscritto_19700

     
    #5
    defender ha scritto:
    Per sto gioco glie ne do anche 100 di carte. Anche se tecnicamente dovesse essere una "sega".
     

    non so te ma io qualche remora la conservo ancora....specie se penso a chi lo sta sviluppando.Per questo chiedevo un parere ad alez......in quel senso.
  6. mat79

     
    #6
    Bhe, l'atmosfera è tutto in un tfp come questo, ti deve venire il panico mentre sei li che giochi, devi poter contare le munizioni e pensare ohh ohhh oh...m....
     da quello che si legge sembra che il titolo su questo fronte sia messo molto molto bene!:)
    Chiedo una cosa,
    ma in un mese secondo voi riescono a sistemare un pò la grafica e i caricamenti? ...a me sembra un pò pochino.... non me ne vogliate male, ma per me potrebbero anche ritardare un pò l'uscita ma darci poi per le mani un capolavoro di ftp ultra adrenalinico!
    Se no pace... ci terremo un gioco dal game play e atmosfera unici, ma con un grafica un pò sotto tono...
  7. Giova834

     
    #7
    mio dio non vedo l'ora arrivi... in primo avp è stato un capolavoro per me sia in singolo che in multiplayer... organizziamo una caccia all'insetto sul forum???
  8. Solidino

     
    #8
    alexspooky ha scritto:
    la domanda e' una sola,e la tua anteprima (seppur ottima) non soddisfa la mia curiosita' in tal senso,ovvero vale le 70 euro del day one oppure e' preferibile aspettare un mese o due e prenderlo quando sara' calato di prezzo ?
     il fatto è che VALE SEMPRE aspettare per pagarlo meno, pure se il gioco è un capolavoro.  ^__^
  9. defender

     
    #9
    "Basti citare il classico gioco del "gatto con il topo" che fanno gli Alieni con i marine, muovendosi al buio e spostando vari oggetti, per poi lasciare spazio a lunghi attimi di silenzio."
    .
    .
    .
    :sbav: 
    can't wait!!!
  10. defender

     
    #10
    alexspooky ha scritto:
    non so te ma io qualche remora la conservo ancora....specie se penso a chi lo sta sviluppando.Per questo chiedevo un parere ad alez......in quel senso.
      Lo so hai ragione.
    ma il mio amore per la saga e per le atmosfere mi rende cieco. :cool:
Continua sul forum (121)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!