Genere
Azione
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
18+
Prezzo
59,99
Data di uscita
13/11/2008

Alone in the Dark

Alone in the Dark Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Atari
Sviluppatore
Eden Games
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
ATARI Italia
Data di uscita
13/11/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
59,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Alone In The Dark: Inferno è disponibile solo su PlayStation 3 e supporta tutte le solite caratteristiche del formato (risoluzione 720p, audio Dolby Digital 5.1, installazione da quasi quattro GB su disco fisso). È in arrivo anche una patch per l'edizione Xbox 360 del gioco, che però include solo una minima parte delle migliorie applicate alla versione PS3.

Multiplayer

Non sono presenti modalità di gioco in multiplayer.

Link

Recensione

L'inferno a Manhattan!

Edward Carnby ci riprova su PS3.

di Andrea Maderna, pubblicato il

La saga di Alone In The Dark nasce nel lontano 1992 per mano della software house francese Infogrames, allora sulla cresta dell'onda. Partorito dal talentuoso designer Frédérick Raynal, il primo episodio era una sorta di antenato di Resident Evil, decisamente più incentrato sulla risoluzione di enigmi che sugli scontri armati. Nonostante un impatto grafico che oggi farebbe sorridere, Alone In The Dark aveva dalla sua un'atmosfera incredibile, fatta di silenzi, trovate a effetto e grande capacità di suggerire una sottile, ma efficacissima inquietudine. Si trattava di un gioco avanti parecchi anni rispetto ai suoi tempi, che con le sue meccaniche, la sua regia fuori dagli schemi e il suo stile anticipò la nascita di un vero e proprio genere, avvenuta di fatto solo col clamoroso successo dei vari Resident Evil e Silent Hill.

EVOLUZIONE DI UNA SAGA

A stretto giro di tempo Infogrames produsse ben due seguiti, giochi di ottima qualità che tradirono però almeno in parte quanto fatto dal primo episodio. Alone In The Dark 2, pur non rinunciando alla componente enigmistica, spostò pesantemente l'obiettivo sugli scontri con i "banditi zombi" che avevano rapito la piccola Grace Saunders. Alone In The Dark 3 provò a rilanciarsi come gioco più riflessivo (anche se non mancavano le sparatorie, essendo coinvolti dei pistoleri non-morti), ma il fascino delle suggestioni lovecraftiane viste nel primo episodio era ormai completamente disperso. Dopo un silenzio durato cinque anni, Infogrames provò a rilanciare la serie sull'onda del successo riscosso da Resident Evil e compagni. Come spesso accade nel mondo dei videogiochi (basta pensare a quanto combinato da Konami coi giochi musicali), chi per primo aveva avuto l'idea si era ritrovato a inseguire chi l'aveva sfruttata per sfondare.
Alone In the Dark: The New Nightmare, così come il primissimo episodio della saga, cercò di giocarsi la carta dell'innovazione, puntando tutto sull'idea di far giocare un ruolo importante all'utilizzo dell'illuminazione. La torcia elettrica in dotazione a Edward Carnby permetteva infatti di illuminare gli ambienti per svelarne i segreti e donava al gioco un'atmosfera particolarmente inquietante. Per certi versi interessante, ma fondamentalmente ricalcato sul modello di Resident Evil e mal realizzato, The New Nightmare non lasciò esattamente il segno. Oltretutto, nonostante la presenza del solito Edward come protagonista, la storia ignorava chiaramente i precedenti episodi e rende quindi facile dimenticare questo mezzo passo falso.

LE DIFFICOLTÀ DELLA NEXT GEN

Arriviamo quindi al 2008. Infogrames è già da tempo "diventata" Atari e il nuovo marchio decide di provare a rilanciare di nuovo un franchise che, comunque la si voglia mettere, ha dalla sua un passato glorioso e del potenziale inespresso. Il nuovo Alone In The Dark sbarca su Xbox 360 e PC portando in dote il recupero della cronologia "ufficiale", un protagonista trasportato nell'epoca moderna tramite un artifizio narrativo e una serie di idee interessanti e innovative.
Infatti, questo nuovo episodio non si limita a rielaborare quanto fatto da altri, ma propone meccaniche inedite, lavorando in maniera coraggiosa sull'interazione con lo scenario, sulla struttura di gioco e sulla versatilità del sistema di controllo. Purtroppo, non tutto funziona come dovrebbe. Nonostante i suoi indubbi pregi, l'Alone In The Dark uscito lo scorso giugno era frustrato da innumerevoli problemi di design, di funzionalità del sistema di controllo, di limiti della telecamera. Trovare la voglia di combattere coi suoi limiti permetteva di scoprire un gioco comunque interessante, ma gli errori del team di sviluppo erano evidenti. Talmente evidenti che l'edizione PS3, intitolata Alone In The Dark: Inferno, vanta un ampio numero di modifiche, finalizzate a ottenere, finalmente, il gioco completo, rifinito e perfettamente funzionante che sarebbe stato lecito attendersi già su Xbox 360. Ma è veramente così?


Commenti

  1. DevilRyu

     
    #1
    Lo ho trovato a 11 euro e volevo chiedervi una cosa: può piacere ad un appassionato di fps? la persona a cui lo dovrei dare non sa giocare ad altro, il massimo di allontanamento dal genere lo ha avuto giocando con fatica Cold Fear, e un simil resident evil non riuscirebbe a giocarlo, questo com'è?
  2. kelsior

     
    #2
    DevilRyu ha scritto:
    Lo ho trovato a 11 euro e volevo chiedervi una cosa: può piacere ad un appassionato di fps? la persona a cui lo dovrei dare non sa giocare ad altro, il massimo di allontanamento dal genere lo ha avuto giocando con fatica Cold Fear, e un simil resident evil non riuscirebbe a giocarlo, questo com'è?
        con tutti i problemi che c'è sulla versione 360 e un pò meno nella versione PS3....io se fossi in te eviterei....
    a te la scelta ;)
    EDIT: un pò fa paura...ma ho preferito Dead Space:)
  3. Dark76

     
    #3
    DevilRyu ha scritto:
    Lo ho trovato a 11 euro e volevo chiedervi una cosa: può piacere ad un appassionato di fps? la persona a cui lo dovrei dare non sa giocare ad altro, il massimo di allontanamento dal genere lo ha avuto giocando con fatica Cold Fear, e un simil resident evil non riuscirebbe a giocarlo, questo com'è?
              l'ho comprato a 9.90 nuovo per 360 per sfruttare la promozione blockbuster
    quindi lo sto rushando da ieri (sono al terzo atto)
    che dire... ha delle belle trovate indubbiamente ed una gran resa del fuoco sia visivamente che come simulazione dello stesso sull ambiente circostante
    le texture e  la grafica nel complesso sono altalenanti e incostanti
    quello che non va sono la telecamera, i controlli (sopratutto quando si afferra qualcosa è assurdo XD) e piu in generale l'aspetto complessivo del gioco che sembra quasi fosse in versione beta con bad clipping e difetti grossolani
    poi ci sono fasi di gioco sopratutto in auto quasi inguardabili
    gli enigmi non sono male...
    gran bella trovata l'inventario come è gestito e rappresentato
    insomma un gioco a tratti divertente e carino e a tratti inguardabile e tedioso...
    per fortuna che mi fara prenotare a poco modern warfare2 ...quindi lo sto giocando con una certa positività :asd:
    la versione ps3 a quanto leggo uscita dopo ha posto rimedio a qualche difetto...
    p.s: è un gioco horror ...ma io lo sto trovando comico XD è grave? :asd:
  4. the TMO

     
    #4
    Dark76 ha scritto:
    l'ho comprato a 9.90 nuovo per 360 per sfruttare la promozione blockbuster


    Ma non conveniva prendere la versione patchata per ps3 con un episodio in più?
    O hanno patchato anche quella 360 in modo postumo?
  5. Dark76

     
    #5
    the TMO ha scritto:
    Ma non conveniva prendere la versione patchata per ps3 con un episodio in più?
    O hanno patchato anche quella 360 in modo postumo?
       ehm la ps3 tornera a casa mia in versone slim XD ;P
    su 360 non ho visto alcuna patch
  6. the TMO

     
    #6
    Dark76 ha scritto:
    ehm la ps3 tornera a casa mia in versone slim XD ;P


    Ah ecco, mi sembrava una scelta alquanto strana. Comunque è stato corposamente patchato in quella versione, da quello che leggevo erano state risolte parecchie cose, non abbastaza, ma parecchie. Mai riuscito a capire se sia uscita la patch con le stesse migliorie per pc e 360.
  7. Meno D Zero

     
    #7
    globalmente è un giochino da 6 per me, con alcune belle trovate ma troppi problemi, tra cui i combattimenti osceni.
    bello il doppiaggio in ita e tecnicamente altalenante, a 9,90 è un ottimo prezzo.
    e poi dark, ora che sei tornato nel giro giusto, son 1000 punti facili facili.
  8. the TMO

     
    #8

    e poi dark, ora che sei tornato nel giro giusto
      :rotfl:
  9. Meno D Zero

     
    #9
    the TMO ha scritto:
    :rotfl:
      questa l'ho scritta pensando a te giuro!
    sapevo che l'avresti letta e che ti avrebbe fatto ridere  :mmh:
  10. the TMO

     
    #10
    Meno D Zero ha scritto:
    questa l'ho scritta pensando a te giuro!
    sapevo che l'avresti letta e che ti avrebbe fatto ridere  :mmh:
     No è che leggo "giro giusto" e mi immagino quello del tuo avatar, mica xbla! XD
Continua sul forum (23)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!