Genere
Educational
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
€ 8
Data di uscita
25/12/2009

Art Academy

Art Academy Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Headstrong Games
Genere
Educational
Distributore Italiano
DSiWare
Data di uscita
25/12/2009
Lingua
Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 8

Lati Positivi

  • Ottima simulazione di matite e pennelli
  • Lezioni utili e divertenti
  • Potenzialmente infinito

Lati Negativi

  • Sarebbe stato bello avere tutte le lezioni in un unico pacchetto...

Hardware

Il programma richiede il possesso di un Nintendo DSi e di una connessione wireless a Internet per essere acquistato, all'interno del canale DSiWare. Ogni opera creata può essere esportata nell'album fotografico del DSi e, in seguito, spostata sulla scheda di memoria o inviata direttamente su Facebook tramite l'apposita funzionalità della console. È inoltre possibile importare una foto già presente nella memoria del DSi e utilizzarla come modello per un'opera.

Multiplayer

Non è prevista, com'è ovvio, alcuna modalità multiplayer in senso stretto.

Link

Recensione

Liceo artistico

Matita, pennello e fantasia.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

"Impara l'arte e mettila da parte", recita il vecchio adagio, ma che avrà mai voluto dire? Pensando agli anni della scuola, e a quelli successivi dell'università e del lavoro - a meno di non aver imboccato corsi di studio specifici - viene da chiedersi, in effetti, a che sia servito passare ore a disegnare capitelli dorici e corinzi, nella famigerata ora di educazione artistica, se poi nella vita si è scelto di fare tutt'altro. Chi fosse però tentato di ricominciare a giocare con fogli, matita e colori, come nei migliori anni della spensierata gioventù, ha da oggi un'opzione molto più praticabile di un corso di scuola serale: Art Academy per Nintendo DSi.

illustrator

Al cuore del programma di casa Headstrong troviamo una simulazione di qualità sorprendente, limitata negli strumenti che offre (tre matite, una gomma e sei pennelli, più i vari tubetti di colore) ma potente al punto da poter soddisfare tranquillamente le aspettative di un professionista del settore. Non ci stupiremmo, pertanto, se Art Academy divenisse una presenza costante nelle console portatili di grafici e illustratori "on the go", che potrebbero così visualizzare rapidamente spunti e idee mentre sono in viaggio e non hanno a portata di mano il Mac o il PC.
Allo stesso tempo, ancor prima di iniziare le lezioni che costituiscono l'aspetto più educational di questa produzione, il novizio dei pennelli può sperimentare liberamente - o scarabocchiare, se preferite - senza costrizioni di alcun tipo grazie all'interfaccia chiara e accessibile, costituita da una semplice barra superiore con tutti gli strumenti a disposizione.

il cerchio e la mela

L'unico vero difetto di Art Academy, possiamo "svelarvelo" subito, è il suo sottotitolo, Primo Semestre, che rimanda ovviamente all'esistenza di un Secondo Semestre che prosegue e completa il nostro corso di studi portatile in arti grafiche: il primo capitolo - quello analizzato in questo articolo - parte dalle basi del disegno a mano libera (un cerchio che diventa una mela...) per arrivare al processo di stratificazione delle mani di colore. In tutto, sei lezioni che potrebbero facilmente tediare chi ha già un'infarinatura scolastica della questione e non soddisfare quindi pienamente il "fabbisogno medio" del potenziale target di utenti di un software siffatto.
In maniera del tutto speculare, il Secondo Semestre affronta temi più specifici come la prospettiva e lo studio dei colori ma potrebbe risultare fin troppo complesso senza il tutorial costituito dalla prima parte del corso - almeno, supponiamo che sia così. Avremmo preferito di gran lunga avere tutto il corso a disposizione, insomma, magari a un prezzo poco più alto, piuttosto che dover acquistare i due spezzoni separati; detto ciò, si tratta comunque di una spesa contenuta per un pacchetto che "vale" ben più dei sedici euro complessivi richiesti dagli sviluppatori.

onda su onda

Le sei lezioni cui abbiamo già accennato costituiscono una degna introduzione ad alcune tecniche di base, per esempio come usare le matite per i bozzetti preparatori o quali colori stendere per primi, ma quasi mai accennano a problematiche di tipo artistico. Ogni tanto ci viene mostrato un quadro famoso (una natura morta di Cézanne, inizialmente, e una celebre tempesta di William Turner sul finale) per dare un minimo di inquadramento storico alle tecniche utilizzate ma il commento del nostro simpatico istruttore non lascia mai il sentiero della spiegazione acritica di procedure che vengono date per universalmente "giuste"; e dando per scontato che l'allievo sia interessato principalmente alla pittura dal vero - che cerca cioè di replicare un oggetto o un paesaggio reale, fissati per esempio in una fotografia.
Una volta capita l'impostazione delle lezioni, arrivare alla fine del Primo Semestre è questione di poche ore e di un minimo d'impegno nel seguire le istruzioni (quantomeno fino all'ultimo soggetto, il cui livello di difficoltà è nettamente più alto): nessuno ci costringe a realizzare una copia indistinguibile del quadro eseguito dal mastro ma, provandoci, capiremo meglio a cosa mirano le varie tecniche. E una volta finita la "scuola", non dimenticate di inondare Facebook con i vostri primi scarabocchi: amici e parenti ne saranno entusiasti!

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Già quando comprammo il nostro primo DS, cinque anni or sono, immaginavano che prima o poi sarebbe arrivato un "gioco" di questo tipo: è stata una lunga attesa ma ne è valsa la pena! Art Academy è il software di creatività che non dovrebbe mancare sulla console portatile di chi si ritrova sempre l'agenda piena di scarabocchi e senza nemmeno uno spazio vuoto per appuntare un numero di telefono. È anche un ottimo compendio di tecniche di base che un qualunque neofita dell'arte figurativa non potrà non apprezzare, nella sua semplicità, divertendosi a replicare le sapienti pennellate di un maestro virtuale.

Commenti

  1. Matteo Camisasca

     
    #1
    A quanto sta il DSi adesso? Mi tocca regalarne uno con gioco in bundle!
  2. babalot

     
    #2
    in saldo si trova a 150 euro, forse poco meno (io la pagai 170 e il prezzo di lancio non è ancora mai stato tagliato ufficialmente).
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!