Genere
Azione
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 73,99
Data di uscita
20/11/2009

Assassin's Creed II

Assassin's Creed II Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Ubisoft Montreal
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
20/11/2009
Lingua
Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 73,99

Hardware

Per giocare ad Assassin's Creed II nella versione qui recensita sono richiesti una console PlayStation 3, un controller compatibile e circa 3 GB di spazio libero su disco fisso per l'installazione. Il gioco è disponibile anche per Xbox 360.

Multiplayer

Come il predecessore, anche Assassin's Creed II si concentra esclusivamente sul gioco in singolo.

Link

Recensione

Sospesi nel tempo

Altair cede il posto a Ezio, senza rimpianti.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Due anni dopo l'uscita del primo Assassin's Creed, resta nel ricordo di molti giocatori un titolo dall'ambientazione (e atmosfera) certamente azzeccata, con forti limiti di ripetitività nel gameplay. Ampliando il discorso oltre le impressioni soggettive, restano sopratutto i milioni di copie venduti sin dal lancio, un successo quasi insperato che trasformò in pochi mesi questo marchio da outsider dei videogiochi a punto fermo della produzione targata Ubisoft. Per quanto possa sembrare improbabile, la casa madre ha veramente preferito ascoltare le critiche e non (solo) il portafogli nella creazione del seguito, andando a rafforzare i maggiori punti deboli del primo episodio.

il passato che non ritorna

Assassin's Creed II è infatti, sin dalle prime battute, molto più "cinematografico" e "raccontato" del primo capitolo, ma sopratutto più curato in quei settori che facevano solo da contorno all'azione.
Iniziamo dalla collocazione storica del Rinascimento italiano, per ammirare l'enorme lavoro svolto dal team creativo nel riprodurre centinaia di personaggi, eventi e luoghi con una precisione che ha del maniacale. Parliamo sopratutto delle schede dettagliate (richiamabili con un tasto) per quasi ogni personaggio che si incontra e di quelle "contestuali" che spiegano la natura delle varie classi sociali e l'organizzazione politica del tempo.
Insomma, c'è davvero tutto per capire esattamente dove ci si trova e cosa accade attorno a noi, al contrario del precedente capitolo (che partiva fin troppo "lanciato" come avvenimenti). Contrariamente alle solite visioni romanzate della storia antica, il gioco non fa sconti nemmeno a materie delicate come lo strapotere della Chiesa del tempo, la corruzione imperante tra i signorotti locali e tutte quelle situazioni che non troverete (se non di rado) sui libri scolastici.
Parliamo effettivamente di un gioco "maturo" nel senso letterale del termine e non per il marchio stampato sulla copertina. Basti pensare che ci sono scene di sesso e violenza piuttosto realistiche, ma mai gratuite in quanto hanno sempre la loro collocazione ben precisa nella storia. Come dicevamo in apertura, c'è maggiore attenzione alla trama e agli aspetti "cinematografici" sopratutto nei tempi con cui viene esposta la trama e si uniscono tra loro le varie missioni. In altre parole, non vi troverete quasi mai a vagare senza meta cercando il prossimo obiettivo, se non per scelta vostra o per trovare gli immancabili "bonus" segreti.

un'altra storia con gli stessi nemici

Guardando più da vicino la trama e il contesto narrativo, a un primo sguardo non è cambiato nulla e del resto non erano necessari grossi cambiamenti, solo una forte iniezione di varietà alla formula originale.
Nei panni di Ezio Auditore da Firenze, e del suo erede contemporaneo Desmond Miles, vivremo due storie che si affiancano su binari paralleli e che continuano a raccontare la lotta acerrima tra Templari ed Assassini, attraverso i ricordi (ricostruiti al computer) di uno di loro. Fuggiti dal complesso che ci teneva prigionieri nel primo episodio, cambieremo alleanza passando dall'altra parte della barricata solo per tornare immediatamente nell'Animus, la macchina che ricostruisce storia e albero genealogico del suo ospite.
Si conserva in questo modo il particolare mix di tecnologia avveniristica e passato remoto del primo episodio, evidente nei tanti effetti speciali (come distorsioni o bagliori di luce) che "interferiscono" con gli ambienti storici ricreati sullo schermo.
Come avveniva per Altair, il cammino nella sceneggiatura segue il sentiero della vita di Ezio nelle sue peripezie come killer del quindicesimo secolo e sta al giocatore "sincronizzare" gli elementi storici alle sequenze di gioco completando gli incarichi principali. Ciò avviene visitando i classici punti d'interesse segnati sulla mappa, più o meno grande e ricca di luoghi da visitare in base al contesto narrativo. Capiterà infatti di potersi muovere tra le vie cittadine in mezzo alla gente, o solo di seguire un unico sentiero in aperta campagna, alla ricerca della prossima vittima.


Commenti

  1. utente_deiscritto_19700

     
    #1
    e' finito l'embargo per tutti.Ne ho gia' lette 3,tutte entusiastiche.Ora,come ciliegina sulla torta mi sparo pure quella d next,ovvero la migliore /mode ruffiano off\ :P
  2. Peter74

     
    #2
    Ma la realizzazione delle città?
    Di Firenze s'è parlato, di Venezia anche... e Roma?
    :sbav:
  3. uziel

     
    #3
    Finito l'embargo...si iniziano a leggere note molto positive, anche da parte di Next. Finalmente pare che stavolta ci siamo.... :sbav:
  4. uziel

     
    #4
    Peter74 ha scritto:
    Ma la realizzazione delle città?
    Di Firenze s'è parlato, di Venezia anche... e Roma?
    :sbav:


    Occhio a Roma.......potrebbe non essere così scontata....
  5. Dark76

     
    #5
    a dire il vero anche il primo ebbe votazioni altissime XD
    comuqnue sta volta sembra che abbiano sistemato i punti deboli del primo capitolo
    bene ^^
  6. utente_deiscritto_19700

     
    #6
    uziel ha scritto:
    Occhio a Roma.......potrebbe non essere così scontata....
     

    da quello che si puo' intuire guardando AC lineage,Roma,citta' dei borgia,dovrebbe essere la meta finale di Ezio.Non mi stupirebbe se l'ultima persona da uccidere fosse proprio papa Borgia,ovvero Alessandro VI
  7. Lucael

     
    #7
    aleZ ha scritto:
    Sospesi nel tempo: Altair cede il posto a Ezio, senza rimpianti.


    E' possibile sapere qualcosa di più sulle musiche?
    Se non sbaglio sono sempre di Jesper Kyd, anche qui come nel primo hanno mixato sonorità tipichedel periodo/luogo con l'elettronica?
    La prima colonna sonora, per quanto usata poco in AC, secondo me era molto riuscita.
  8. fogman

     
    #8
    aleZ ha scritto:
    Sospesi nel tempo
    : Altair cede il posto a Ezio, senza rimpianti.
     Bella rece, Dottor Lele Martini. Ora mi tocca comprarlo.
  9. Magallo

     
    #9
    Ottima rece! Atendo con impazienza l'uscita del gioco. L'ho gia' prenotato! NON VEDO L'ORA!!!
  10. bocte

     
    #10
    :|3
Continua sul forum (1733)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!