Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
31 ottobre

Assassin's Creed III

Assassin's Creed III Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Ubisoft Montreal
Genere
Azione
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
31 ottobre
Anteprima

Desmond Miles si cala nei panni di un assassino nuovo di zecca

Prima partita ad Assassin's Creed III, e prime impressioni.

di Sandro Paté e Marco Locatelli, pubblicato il

Siamo finalmente riusciti a provare Assassin's Creed III. Ubisoft ci ha invitato in un ufficio la cui posizione non poteva essere più azzeccata. Appuntamento davanti al Castello Sforzesco di Milano per la prima partita a “uno dei titoli più attesi della storia dei videogiochi”. Il virgolettato è preso da Inside Assassin’s Creed, il dietro le quinte ufficiale Ubisoft. L'obiettivo di questa nuova guerra videoludica all'ultima pugnalata è combattere da soli contro eserciti spietati, condurre navi in pieno oceano e, come sempre, battere i templari. Dopo Altair ed Ezio Auditore, Mr. Miles utilizzerà di nuovo il mitico dispositivo tecno-genetico che rende possibili i viaggi nel tempo, per connettersi a un nuovo antenato, anche lui membro della lunga dinastia degli Assassini. L’Animus è stato settato questa volta sul 18° secolo. Dopo il salto nel passato e una volta che tutti i poligoni chiari della complessa simulazione si saranno caricati, il nostro protagonista si ritroverà nei panni di Connor Kenway, mezzo inglese e mezzo indiano mohawk che farà di tutto per decidere la guerra tra i nativi americani e i coloni inglesi. Sono tre i cosiddetti core elements di ACIII. Dopo più di un'ora di gioco e un primo lungo test possiamo parlare liberamente, in ordine, della nuova ambientazione lontana da spazi urbani, delle missioni navali e delle nuove città ricostruite.

Più sei connesso all’animus e più puoi esplorare nuove zone. Tutto ruota intorno ai punti Abstergo. Questa sorta di valuta virtuale sarà necessaria per acquistare i contenuti sbloccati a ogni livello (abilità e modifiche estetiche) e per personalizzare il personaggio - Assassin's Creed III
Più sei connesso all’animus e più puoi esplorare nuove zone. Tutto ruota intorno ai punti Abstergo. Questa sorta di valuta virtuale sarà necessaria per acquistare i contenuti sbloccati a ogni livello (abilità e modifiche estetiche) e per personalizzare il personaggio

LA NUOVA FRONTIERA
I primi passi fatti dal nerboruto Connor Kenway, joypad in mano, sono nell'ampia zona denominata La Frontiera. E già qui ci sono tante novità. Siamo nel New England selvaggio. La Storia, quella con la “S” maiuscola, impone che quest'area fosse occupata dalle tribù di indiani d'America oggetto di sfruttamento indiscriminato da parte dei coloni inglesi. Questi ultimi, in nome di un'autonomia dal Regno di Bretagna e di una libertà d'azione nel Nuovo Mondo, per usare un eufemismo, facevano un po' i comodi loro. La guerra tra nativi e conquistatori, detto più seriamente, si spostò ben presto in aree inesplorate del Nord America. Il nostro personaggio, all'inizio, si muove quindi libero in spazi aperti e non si deve arrampicare su tetti e cornicioni. Per fortuna il team di sviluppo, per rendere al meglio tutto ciò, ha costruito un contesto di gioco ricco di imprevisti. Non si può parlare di vera e propria sandbox, non siamo davvero in un mondo aperto e comunque la saga di ACIII ha sempre avuto una linea narrativa piuttosto definita: la celeberrima lotta attraverso i secoli tra Confraternità degli Assassini e Templari. Eppure il vagabondaggio esplorativo - qui pare ci sia almeno il 30% della superficie totale - è fortemente agevolato dalle scelte di gameplay che introducono nell'equazione gli animali. Se i primi, caprioli e marmotte, sostanzialmente, servono solo per far pratica con arco e frecce, con lupi e orsi le cose si fanno più interessanti. La fauna ha perciò un'influenza sulle scelte strategiche. I corpi abbandonati sul campo, come già in passato, possono essere usati per richiamare l'attenzione di altri nemici ma adesso ci sono in giro dei predatori che possono fare piazza pulita di ciò che avevamo strategicamente posizionato, costringendoci a cambiare piano. Orsi e lupi si riescono ad eliminare con Quick time Event non particolarmente complicati, ma comunque tendono a “mettersi in mezzo”, per così dire, nel corso delle missioni intraprese.

Amici e nemici godono di caratterizzazioni senza precedenti. Impossibile rimanere indifferenti alla precisione di alcune delle scene cinematiche. Oltre due ore in tutto - Assassin's Creed III
Amici e nemici godono di caratterizzazioni senza precedenti. Impossibile rimanere indifferenti alla precisione di alcune delle scene cinematiche. Oltre due ore in tutto

In un'area così ampia diventa strategico l'utilizzo degli strumenti dell'HUD, che si possono impostare come un navigatore per raggiungere il punto di interesse desiderato. Il radar ci è sembrato andare un po' in confusione in caso di morte tra una quest e la successiva, ma forse è solo colpa di una morte troppo prematura e dell'emozione dei primi colpi subiti. Anche i comandi di gioco sono cambiati leggermente, sempre per agevolare i movimenti negli spazi aperti abilmente ricostruiti tra pareti di rocce, rami intrecciati e qualche liana qua e là. È un delitto utilizzare i sentieri segnati sulla mappa quando con il solo tasto dorsale, e questa è un'altra novità, Connor si lancia in evoluzioni in stile parkour, che prevedono set di movimenti completamente nuovi, e che fanno pensare a un lavoro sul personaggio decisamente complesso in termini di modellazione e di animazione.

IN MARE APERTO
Se non vi va giù che un gioco con numerose fasi stealth, a differenza di un Metal Gear Solid qualsiasi, abbia un sacco di luce e pochissimi coni d'ombra non so come prenderete il fatto che a un certo punto l'assassino diventerà nocchiero. Certo, bisognerà capire il peso specifico di questa modalità di gioco nella storia principale, per quale motivo l'Animus venga puntato in mare aperto e se, come sembra, queste sequenze dalla fiocabilità completamente diversa possano essere saltate a piè pari senza rimanere bloccati. La prima missione in mare aperto della saga, tuttavia, inizia a Boston cliccando sul timone della nave. A bordo si può scegliere il tipo di navigazione da intraprendere (vele ammezzate oppure spiegate) e le armi in dotazione (fisse e performanti contro leggere e orientabili). Alcune armi verrano inoltre sbloccate viaggio dopo viaggio. Le missioni marittime variano dallo scortare un'altra imbarcazione sotto attacco (quella che abbiamo provato), alla conquista di un porto, passando, ovviamente dall'affondamento di un veliero nemico. La meccanica di gioco, prevedibilmente, comporta che si agganci l'obiettivo, si carichi e si faccia fuoco prima che un'onda ci sposti l'obiettivo. Nel complesso questa modalità ci ha suscitato sensazioni contrastanti, ma aspettiamo le missioni con più “contatto” prima di esprimere un parere definitivo. Confermato, però, quanto detto da Julien Laferriere durante l'evento Ubisoft: per questo “titolo nel titolo” era impegnato un team di sviluppo separato da tutto il resto. Per ora si può dire solo: grande curiosità per una scelta così nuova.

Nella nostra breve esperienza con il gioco, non abbiamo potuto approfondire gli aspetti più stealth, trovandoci impegnati per lo più in scontri fisici che si possono risolvere con una serie di combo - Assassin's Creed III
Nella nostra breve esperienza con il gioco, non abbiamo potuto approfondire gli aspetti più stealth, trovandoci impegnati per lo più in scontri fisici che si possono risolvere con una serie di combo

NUOVE CITTÀ
Il terzo elemento che abbiamo potuto apprezzare durante il primo incontro con Assassin's Creed III è la ricostruzione di nuovi spazi urbani in cui muoversi. L'Anvil Engine, il motore grafico proprietario che ha fatto girare (e arrampicare) Prince of Persia e, appunto, i precedenti assassini, pare sia stato modificato per gestire contemporaneamente molti più personaggi. Forse ci saremo fatti suggestionare da questa informazione preliminare ma una volta accettata una missione in città sembra che una scena con Connor si presenti in maniera decisamente diversa rispetto agli episodi precedenti di AC. La logica è quella di terminare in maniera lineare un gruppo di nemici. Non si può parlare di vera e propria “combo” ma l'esperienza ideale dovrebbe essere quella di un giocatore che preme il tasto del pad al momento giusto per usare in maniera letale l'arma in uso e, se necessario, contrattaccare (come sempre l'azione più forte!) per uccidere in poche mosse i propri antagonisti. Inoltre, ci è bastata una sequenza uno contro quattro con il nuovissimo dardo a corda per capire il perché del PEGI 18. Tuttavia, è cambiato qualcosa anche nell'intelligenza dei soldati nemici. La sfida è “risolvere” le situazioni per non farsi vedere e far accrescere il proprio livello di allerta, ma i soldati faranno di tutto per alterare la sequenza. Per non trasformarla quindi in una scazzottata “alla Bud Spencer” bisogna iniziare subito una nuova serie di uccisioni rapide. Sempre, se i soldati non ce lo impediranno, magari attaccando in coppia. Nuovo menu anche per accedere alle armi preferite. Non c'è più la doppia lama celata, ma c'è spazio per un oggetto in più, come l'arco, da tenere sulla spalla.

Sempre meno i puzzle e i minigiochi per conoscere i segreti dell’Abstergo. Alcune curiosità saranno premi di quest particolari in modalità multigiocatore - Assassin's Creed III
Sempre meno i puzzle e i minigiochi per conoscere i segreti dell’Abstergo. Alcune curiosità saranno premi di quest particolari in modalità multigiocatore

Pressoché immutato, a questo proposito, il sistema di gestione di popolarità dell'assassino. Qualora le guardie fiutino la nostra presenza, in ACIII avremo a disposizione i poster, i banditori e le stamperie per ridurre il livello di allerta. Non abbiamo incontrato testimoni da corrompere, ma non è (ancora) detto che non ci siano. In più i poster non sono più segnalati sulla mappa di gioco. La città da ricostruire con le conquiste del gioco, quell'Assassin's Craft che aveva trasformato Monteriggioni da villa decadente in città viva e pulsante in ACII, a sentire Ubisoft dovrebbe portare un altro grosso carico di cambiamenti. Ovviamente non abbiamo potuto constatare la crescita della città che Connor utilizza per preparare le offensive e collezionare le risorse conquistate (tesori, armi e vestiti). Si sa solo che sarà costruita lentamente, sbloccherà quest dedicate e che non verrà presentata nelle battute iniziali. In effetti Connor è un indiano che deve imparare (sin dal tutorial) l'uso delle nuove armi e le minacce dei boschi. Non avrebbe senso che un personaggio di questo tipo s'imbarcasse subito in avventure immobiliari.

CONCLUSIONI
Speriamo questo articolo abbia fatto passare l'idea che le novità sembrano davvero tante, a fronte di tempi di sviluppo della durata di tre anni. Il feedback visivo dopo la prima ora passata tra coloni inglesi in divisa e nativi americani è assolutamente positivo. Se anche il multiplayer si manterrà sui livelli di Brotherhood, Assassin's Creed III diventerà il titolo più importante della stagione. Come fa notare Alex Hutchinson, Creative Director di Ubisoft, stiamo tutti aspettando uno degli “ultimi dinosauri”. Difficile, in effetti, che un gruppo di centinaia di professionisti tra scrittori, animatori e grafici, in futuro avrà di nuovo a disposizione così tanto tempo per dedicarsi unicamente a un singolo progetto. La fine di Desmond Miles segnerà forse anche la fine di un'era.


Commenti

  1. hadoken92_

     
    #1
    Sicuramente promettente, attendiamo ora il risultato finale.

    P.S.: Come si chiama la canzone all'inizio? :lol:
  2. Sidmarko

     
    #2
    Ciao Hadoken92, la canzone all'inizio è "Coming Home" (utilizzata nello spot pubblicitario americano) di Diddy e Dirty Money...^^
  3. hadoken92_

     
    #3
    Ok, grazie mille :lol:
  4. eziokratos

     
    #4
    Cosa buona e giusta!!
  5. [Alcatraz]

     
    #5
    Perchè oggi non è il 31 ottobre? :sadfrog:
  6. skorpion48

     
    #6
    spettacolare
  7. Marco Ferrero

     
    #7
    spettacolo per gli occhi
  8. matty0808

     
    #8
    ma AC3liberetion è uguale? mi fate una videoanteprima
  9. Kiara95

     
    #9
    :'3 ragazzi si inizia a sentire la mancanza di un assassin's creed :3
    Dai che ci siamo quasi! Quest'anno nessuno fra gli appassionati di questa saga festeggerà Halloween XD
    Molto meglio giocare con Connor ;D
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!