Genere
Guida
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2014

Assetto Corsa

Assetto Corsa Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Kunos Simulazioni
Genere
Guida
Data di uscita
2014

Hardware

La Early Access è stata testata su un PC desktop basato su un processore AMD 8350 8-core e 4.0GHz, con RAM 8GB DDR3 e una GeForce GTX 760 da 2GB. A livello di periferiche di guida, la nostra postazione è composta dal volante Fanatec CSR-Elite, pedaliera Clubsport V1 e CSR Shifter set.

Modus Operandi

In oltre un mese di test abbiamo provato con mano le differenti evoluzioni della Early Access di Assetto Corsa, grazie al codice Steam fornitoci dal team Kunos Simulazioni.

Link

Hands On

Nel cuore di Kunos

Un mese in compagnia di Assetto Corsa, e tutto il resto non sarà più lo stesso.

di Davide Frontera, pubblicato il

Pur riconoscendo un modello di guida sempre accurato, il differente comportamento di ciascuna auto ha mostrato la cura certosina di Kunos nell'enfatizzare anche i più piccoli dettagli. Sensazionale anche il modello di guida con cambio manuale ad H e conseguente frizione manuale, che restituisce una soluzione se possibile più realistica e impegnativa, ma con comandi sempre molto precisi.

Tecnica, ma non di guida...

Abbiamo parlato ampiamente delle sensazioni alla guida e Assetto Corsa ha saputo mettere a dura prova le nostre abilità di guida, ma non è solo la pregevole esperienza simulativa a lasciarci positivamente colpiti dal lavoro della software house italiana, ma anche il versante tecnico del gioco ha dimostrato di non scherzare affatto. Allo stato attuale della build, nonostante i continui aggiornamenti del team, non crediamo che sia il caso di fare alcuna valutazione sull'opera di Kunos Simulazioni, considerando la sua natura ancora lontana dall'essere completata. La nostra configurazione ci ha permesso comunque di giocare senza problemi con risoluzione Full HD a 60 Hz, con un impatto visivo ottimo: i modelli poligonali risultano ben fatti e le texture sempre definite, come è possibile osservare nella visione a 360° della vettura. Scegliendo uno degli scenari disponibili, potremo ammirare il nostro bolide preferito sia all’esterno che all’interno, tramite la pressione del tasto Invio. Questa feature ci ha ricordato vagamente la modalità ForzaVista di Forza Motorsport 5 su Xbox One, e pur non raggiungendo il livello di una produzione colossale in termini di risorse economiche e umane come quella Turn10 Studios, l’impatto di questa modalità in Assetto Corsa è notevole e immerge il giocatore nell'atmosfera della gara.

L'intelligenza artificiale introdotta nelle ultime build è ancora lontana dai canoni d'eccellenza raggiunti da altri simulatori di guida. Ma le premesse non sono per niente male... - Assetto Corsa
L'intelligenza artificiale introdotta nelle ultime build è ancora lontana dai canoni d'eccellenza raggiunti da altri simulatori di guida. Ma le premesse non sono per niente male...

Il sistema di illuminazione risulta pregevole tanto nello showroom quanto in pista e rappresenta il vero fiore all’occhiello del comparto tecnico di Kunos, con tanto di riflessi sul parabrezza e giochi di luce differenti a seconda della superficie di rifrazione della luce. Un lavoro decisamente ottimo, che mette in luce (è proprio il caso di dirlo) l’altrettanto pregevole realizzazione dei materiali, dal carbonio ai tessuti, fino alle condizioni ambientali, con un effetto blur molto efficace se impostato in maniera non troppo eccessiva. L’illuminazione sarà infatti diversa a seconda dell’ora del giorno in cui sarete in pista, ma non sono solo le vetture ad aver beneficiato di tanta cura: anche i tracciati, in laser scan, sono stati riprodotti in maniera eccezionale, con ogni asperità e tanto di oggetti a bordo pista, come erba e vegetazione, che godono di textures ineccepibili, dando all’ambiente di gioco un'aria credibile e realistica. Ottime, naturalmente anche le texture dell’asfalto. Il tutto si traduce in 50-60 (35-40 con circa venti auto in pista) frame al secondo con dettagli massimi, vSync attivo, filtro anisotropico 4x, escludendo l’antialiasing combinato e gli effetti HDR. Questi ultimi, insieme al motion blur, sembrano ridurre sensibilmente la fluidità del titolo andando a incidere non solo sul frame-rate, ma anche sul livello di definizione generale. Speriamo, in tal senso, in un lavoro di ottimizzazione totale che possa permettere di godere della migliore qualità d'immagine possibile senza dover rinunciare alla fluidità.

Ogni auto avrà un modello di guida diverso, a dimostrazione della bontà della simulazione creata dal team Kunos, che fa di sicuro ben sperare sulla qualità del prodotto finale. - Assetto Corsa
Ogni auto avrà un modello di guida diverso, a dimostrazione della bontà della simulazione creata dal team Kunos, che fa di sicuro ben sperare sulla qualità del prodotto finale.

In questa versione non sono ancora disponibili danni estetici e meccanici, né il multiplayer (previsto entro la fine di marzo) e la modalità carriera. L’aggiornamento alla build 0.6.5 ha però portato l’introduzione dei danni al motore, dati da cambi di marcia non corretti, insieme alla tanto attesa McLaren MP4 GT3. Nonostante sia solo il primo piccolo passo verso l’introduzione di un vero e proprio sistema di danni, non possiamo far altro che lodare la realizzazione di questa implementazione, che costringe i piloti virtuali a porre molta attenzione soprattutto nella fase di scalata, evitando manovre troppo repentine per evitare fumate funeste provenienti dal nostro motore. A tal proposito, buoni ci sono sembrati anche gli effetti particellari e i segni della battaglia sull’asfalto. Grande curiosità c’era inoltre nei confronti dell’IA, introdotta qualche settimana fa, che permette di cimentarsi in gare con ogni tipo di vettura a disposizione su ogni pista. I nostri test in proposito sono stati contraddittori; naturalmente, trattandosi di una gara "veloce", la nostra posizione di partenza è in fondo al gruppo e ciò ci costringe a sgomitare nelle primissime fasi di gara, ed è proprio qui che abbiamo riscontrato qualche problema. In una gara monomarca Lotus, siamo riusciti a portare a casa un buon secondo posto, dopo una buona partenza e una serie di giri veloci che tuttavia non sono bastati a raggiungere il fuggitivo in testa, a dimostrazione di un modello di guida valido anche per l’IA, molto competitiva (98% di difficoltà come da default) e credibile anche negli errori che talvolta commette.

Assetto Corsa permette di personalizzare il proprio HUD con l'ausilio di semplici widget da trascinare sullo schermo. Una soluzione a dir poco geniale! - Assetto Corsa
Assetto Corsa permette di personalizzare il proprio HUD con l'ausilio di semplici widget da trascinare sullo schermo. Una soluzione a dir poco geniale!

I problemi arrivano piuttosto da una eccessiva aggressività nelle prime curve in cui uscire indenni è difficile (per non dire impossibile) soprattutto in previsione dell’implementazione dei danni. Problemi che aumentano esponenzialmente con l’utilizzo di vetture più veloci: la nostra gara monomarca Ferrari 458 si è dimostrata un autentico demolition derby, con l'IA dedita a fare sostanzialmente a sportellate senza troppi complimenti. Nelle rare occasioni in cui siamo riusciti a venir fuori vivi dalla prima curva, siamo stati speronati in quelle successive, rendendo davvero difficile la prosecuzione della gara. Il caos regna sovrano, anche grazie alle penalità (uscendo fuori pista si è costretti a procedere per 5 secondi alla velocità di 50 km/h), che fanno si che dopo tutta una serie di contatti ci si trovi in pista con dei veri e propri ostacoli in movimento. A tal proposito non ha aiutato nemmeno lo slide per il selettore di difficoltà: anche con una IA al 90% i problemi di aggressività rimangono, ma siamo sicuri che i ragazzi di Kunos sapranno intervenire a dovere per risolvere qualche piccolo problema di gioventù. Eccellente infine il comparto audio: i campionamenti dei motori sono semplicemente impeccabili e di ottima qualità così come tutta l’effettistica. Uscendo fuori pista potrete quasi contare uno a uno i sassolini che sbattono sul fondo della vettura, andando a completare quella sensazione di realismo autentica e senza compromessi.

Il numero di vetture è destinato a crescere di build in build, e il team italiano sta lavorando duramente per allargare quanto più possibile il parco macchine. - Assetto Corsa
Il numero di vetture è destinato a crescere di build in build, e il team italiano sta lavorando duramente per allargare quanto più possibile il parco macchine.

UN GIOIELLO MADE IN ITALY

Dopo una spasmodica attesa, Assetto Corsa è ora un prodotto concreto e molti utenti possono "provare con mano" la bontà del lavoro di Kunos. Le aspettative erano alte e le promesse tante, eppure il lavoro del team con sede a Vallelunga sembra addirittura aver superato le aspettative della comunità dei piloti virtuali. Un lavoro impressionante da tutti i punti di vista, che mira a imporsi nel mondo dei simulatori di guida e che ha tutte le carte in regola per riuscirci. Un’impresa ancora più grande, considerate le risorse di un piccolo team composto di circa 10 persone, lontano dai budget colossali delle grandi produzioni. Un piccolo team capace però di cose immense: non ci resta che attendere con ansia la release finale di questo gioielino "made in Italy". Se non doveste essere ancora convinti sulla bontà di Assetto Corsa, allora vi consigliamo di mettete via qualche euro, comprate una periferica di gioco adeguata e preparatevi al rilascio di quello che sarà, probabilmente, il miglior simulatore di guida di sempre.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!