Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

ATI CATALYST Control Center

Intervista

ATI CATALYST Control Center - Intervista con Andrew Dodd

ATI ha recentemente rilasciato il pannello di controllo di nuova concezione, denominato CATALYST Control Center, da molto tempo ormai in sviluppo, creando non poche discussioni sulle nuove funzioni introdotte e sulle sue qualità, ma anche sulla sua pesantezza e la necessità di installare il .Net framework. Andiamo a scoprirlo un po' meglio in questa intervista.

di Antonino Tumeo, pubblicato il

Nextgame.it: Una cosa che ATI ha tenuto ad evidenziare molto è il fatto che il CATALYST Control Center permetterà alla comunità di diventare centrale nello sviluppo e personalizzazione del software. L'utente potrà utilizzare immagini personalizzate per le preview, modificare l'interfaccia e creare nuovi skin e plug in... Pensi che gli utenti si avvantaggeranno molto di queste possibilità? Quanto li supporterete in queste iniziative e che tipo di plug in ti aspetti di vedere? Avete magari pensato di rendere il nuovo Control Center completamente Open Source?

Andrew Dodd: Noi vogliamo supportare al meglio la comunità ATI e aiutarla con la personalizzazione del CCC. Esiste un indirizzo e-mail (CCCsdk@ati.com) dove gli utenti possono fare domande. Noi indiremo anche un concorso per i migliori skin e plug in per CCC e nelle prossime settimane. Ci attendiamo che la comunità esca con moltissime eccezionali personalizzazioni per il CCC, e sono assolutamente impaziente di vederle.

Nextgame.it: In particolare, qualche persona ha detto che il Control Center manca del supporto all'"overclock"... è questa una caratteristica che potrebbe essere implementata con un plug-in, per esempio, o è qualcosa che ATI introdurrà in future versioni del software (magari con la possibilità di attivarla con qualche chiave nel registro, come alcuni ben conosciuti "CoolBits"...)?

Andrew Dodd: Ci attediamo sicuramente che le persone realizzino tutti i tipi di plug-in, compresi quelli per l'overclock. Senza rilasciare troppi dettagli, abbiamo una nuova versione di OverDrive in prossima uscita con la quale gli utenti avranno veramente di che essere contenti.

Nextgame.it: Inoltre, sembra che non si possano collegare direttamente i profili con un gioco (cioè, quando si lancia un gioco, il profilo viene caricato automaticamente) e si deve impostarlo prima di caricarlo (attraverso shortcut o hotkey) e poi reimpostare le opzioni una volta finito. Perché questa decisione? Pensate di cambiare questo approccio in future versioni?

Andrew Dodd: Attualmente gli utenti possono lanciare un profilo da loro definito attraverso hotkey, collegamento da desktop o dal system tray, che consentono di impostare le opzioni del CCC così come di eseguire qualsiasi applicazione vogliano. Il beneficio di questo metodo è che permette agli utenti di avere profili multipli per una singola applicazione; usare l'altro metodo che avete suggerito consente di utilizzare un solo profilo per applicazione. Ma abbiamo in progetto di aggiungere questa funzionalità in una futura versione del CCC, in modo che gli utenti possano usarle entrambe.

Nextgame.it: Per quanto tempo il vecchio pannello di controllo sarà supportato? Pianificate di continuare a usarlo o non appena il CCC funzionare su tutti i prodotti Radeon non esisterà più?

Andrew Dodd: Continueremo a supportare il vecchio pannello di controllo per i prossimi sei mesi. Ma nei prossimi sei mesi aggiungeremo moltissime nuove funzioni solo al CATALYST Control Center, dunque gli utenti avranno sicuramente le giuste motivazioni per cambiare.

Nextgame.it: Alcuni rumor hanno suggerito che ci sono stati dei problemi con le vostre funzioni di Vertex Instancing e il nuovo software di certificazione WHQL, e che avete dovuto certificare i CATALYST 4.8 con la vecchia versione. Qual è la verità? E, se ciò è vero, che soluzioni state vagliando per mantenere il suo supporto, visto che dovrete certificare i nuovi driver con il nuovo software WHQL non appena quello vecchio scadrà? Magari state pensando di rilasciare anche driver non certificati?

Andrew Dodd: Tutte le nuove versioni di CATALYST saranno sempre certificate WHQL e includeranno anche il supporto per instancing.

Nextgame.it: Ovviamente dobbiamo chiederti di DOOM 3. Le performance dei prodotti ATI con il nuovo gioco id Software, per quanto buone, non sono alla pari con quelle viste in altri titoli se comparati al vostro concorrente. E, visto il boost che avete dato al gioco con i CATALYST 4.9 beta, sembra che i driver siano per qualche aspetto responsabili... Dunque, potete dirci perché il gioco non ama particolarmente l'hardware e i driver ATI? Dobbiamo attenderci performance migliori nel gioco con i 4.9 ufficiali e con versioni successive? In particolare, è vera la voce che in pratica siete in procinto di riprogrammare tutto il driver OpenGL?

Andrew Dodd: Noi continuiamo a concentrarci sulle performance con DOOM 3 e gli utenti continueranno a vedere miglioramenti prestazionali con DOOM 3 quando saranno rilasciate nuove versioni dei driver CATALYST. Non posso commentare specificamente sulla parte OpenGL in questo momento fatta eccezione per il dire che lavoriamo sempre per migliorare il nostro software.

Nextgame.it: Abbiamo parlato di DOOM 3, e probabilmente sei a conoscenza del famoso "tweak di Humus" (la sostituzione in in uno shader del gioco che uno dei vostri ragazzi del reparto driver ha suggeristo e che da qualche fps in più), dunque dobbiamo chiedere la tua opinione sullo shader replacement... Ovviamente, con la soluzione di Humus è qualcosa che si deve fare a mano, ma qual è la tua opinione se ciò è fatto nei driver (qualcosa di simile è già capitato in passato...)?

Andrew Dodd: Finchè non si rimpiazzano shader in un benchmark, e la qualità dell'immagine non ne risente in alcun modo, non vedo per nulla problemi nel farlo.

Nextgame.it: Molte discussioni sono anche sorte sul fatto che il Filtraggio Anisotropo negli ultimi prodotti ATI non è una soluzione "trilineare" completa, ma piuttosto una soluzione mista bilineare-trilineare ottimizzata (il vostro concorrente fece qualcosa di simile in passato, anche se probabilmente non con la stessa qualità...). Dunque, dobbiamo chiedere la tua opinione anche a questo riguardo e, in maniera più generale, la tua concezione del "cheating" nei driver...

Andrew Dodd: La mia visione generale è che, se si può fornire una qualità di immagine identica o migliorata attraverso le ottimizzazioni, allora si tratta di una cosa buona.

Nextgame.it: Grazie per la disponibilità.

Andrew Dodd: Grazie a voi.