Genere
MMORPG
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
19,99 Euro + abbonamento mensile
Data di uscita
13/4/2006

Auto Assault

Auto Assault Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
NetDevil
Genere
MMORPG
PEGI
12+
Distributore Italiano
DDE
Data di uscita
13/4/2006
Lingua
Manuale in Italiano
Prezzo
19,99 Euro + abbonamento mensile

Lati Positivi

  • Ambientazione originale
  • Combattimenti impegnativi
  • Buona caratterizzazione grafica

Lati Negativi

  • Poco popolato
  • Quest ripetitive

Hardware

Giocato su un Pentium 4 a 2,5 GHz con 1 GB di RAM e scheda video GeForce 6800 da 512 MB (corrispondenti in larga parte alla configurazione consigliata), Auto Assault ha mantenuto sempre un frame rate stabile alla risoluzione di 1024x768. La connessione ADSL da 4 Megabit ci ha permesso di giocare senza sperimentare lag di alcun tipo, se non in casi sporadici e di brevissima durata.

Multiplayer

Auto Assault è un gioco multiplayer online basato su universo e personaggi persistenti.

Link

Recensione

Tour delle rovine

Un mondo post-apocalittico e un genere bisognoso di novità.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Senza voler entrare nel territorio minato dei discorsi sul bilanciamento delle classi e delle razze (troverete sempre qualcuno in lacrime sul forum ufficiale pronto a dimostrarvi che la sua razza o classe è stata penalizzata dai programmatori), a una prima analisi Auto Assault sembra avere tutte le carte in regola per competere con gli altri MMORPG sul mercato: ha uno stile originale e un character design per nulla spiacevole, una trama complessa, tante ambientazioni da scoprire e riccamente popolate di flora e fauna sempre più ostili man mano che si sale di livello, un sistema di crafting ben articolato e un'ampia scelta di opzioni per creare un veicolo equipaggiato in base ai nostri desideri ed esteticamente appagante.

TI HO PRESO DI MIRA

Il sistema di combattimento rappresenta forse l'unica divergenza pratica tra Auto Assault e la concorrenza, dal momento che non è sufficiente "lockare" un nemico e cliccare sui vari tipi di attacco e difesa per portare avanti uno scontro. Una delle armi più potenti che abbiamo a disposizione è infatti l'auto stessa sulla quale viaggiamo e l'abilità di manovra risulta essenziale per inseguire i nemici più rapidi e per colpirli con le armi installate sulla carrozzeria. La parte frontale del mezzo, in particolare, può ospitare fucili, cannoni, lanciafiamme e così via, ma è necessario mirare all'avversario per poterlo colpire, come se fossimo in uno sparatutto.

LA SOLITA OTTIMA MINESTRA

Auto Assault non è certo l'unico MMORPG in circolazione che "vivacchia" grazie a una quantità di utenti non esorbitante: se ne potrebbero elencare svariati e alcuni anche dotati di nomi che, sulla carta, avrebbero dovuto attirare milioni di preferenze visti i successi dei relativi franchise. Ma lo strano mondo dei giochi online massivi non funziona, evidentemente, a suon di "nomi", anche se il mattatore di questi ultimi anni (World of WarCraft, e chi altrimenti?) poggia su una delle saghe più amate dai giocatori in ambito PC.

CI VORREBBE UN NEMICO

Dovendo provare a esprimere un giudizio conclusivo su Auto Assault è bene comunque non dimenticare il fattore "densità della popolazione" dal momento che anche il MMOG più eccitante e innovativo potrebbe risultare oltremodo noioso se giocato completamente in solitaria. Per fortuna, stando alle dichiarazioni ufficiali, Auto Assault è stato bilanciato dai suoi programmatori in modo che non sia necessario formare un gruppo per andare avanti nel gioco; anche se questo fosse vero, e durante la nostra prova non abbiamo trovato motivi per dubitarne, rimane comunque il fatto che la componente Player vs. Player - che molti ritengono fondamentale - si basa proprio sulla possibilità di incontrare ogni giorno nuovi giocatori con cui misurarsi. Sulla base di non moltissime ore di gioco (quelle che i "tempi redazionali" ci hanno concesso) non è facile indovinare perché Auto Assault abbia faticato a farsi capire e apprezzare dai giocatori di MMORPG, e certamente non siamo gli unici che in questo momento si stanno interrogando sulla questione.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Un giocatore non troppo "istruito" sulle dinamiche dei MMORPG potrebbe scambiare per difetti specifici di Auto Assault quelle che sono più probabilmente le principali barriere di ingresso poste dal genere: la ripetitività portata all'estremo, la noia dei lunghi spostamenti, l'esorbitante quantità di ore di gioco richieste per salire di livello e l'inevitabile impegno economico dell'abbonamento mensile. Se non vi spaventa nemmeno l'eventualità di vivere gran parte delle quest in totale solitudine, Auto Assault ha tutte le carte in regola per piacervi.