Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Baldur's Gate Dark Alliance

Aggiungi alla collezione

Multiplayer

Al momento è certa una modalità multiplayer per due giocatori che potranno affrontare insieme le avventure di Baldur's Gate Dark Alliance. Speriamo il numero si possa estendere a quattro, con il supporto del multitap.
Anteprima

Baldur's Gate Dark Alliance

Dopo aver mietuto consensi sui PC di tutto il mondo la saga di Baldur's Gate approda su PlayStation 2 in una veste esclusiva e completamente rinnovata. Rispolverate i manuali di Dungeons & Dragons, è tempo di fare quattro passi nei Forgotten Realms, questa volta impugnando un pad anziché mouse e tastiera!

di Stefano Castelli, pubblicato il

LARGO ALLA GRAFICA

Non solo il gameplay è stato totalmente modificato: anche graficamente il gioco non ha più nulla da spartire con le precedenti edizioni per PC. La buona grafica bidimensionale che caratterizza i primi due episodi della saga è stata totalmente e splendidamente rimpiazzata con una veste grafica interamente tridimensionale, capace di sfruttare adeguatamente la potenza di calcolo di PlayStation 2. Ogni elemento del gioco è stato dunque modellato e animato in 3D e posto in bellissime ambientazioni tridimensionali che, in quanto a definizione, non hanno nulla da invidiare ai bellissimi "dipinti" su cui si muovevano i personaggi dei primi due capitoli. Con orgoglio, gli sviluppatori di Snowblind Studios affermano di aver raggiunto su PlayStation 2 una tale qualità grafica che solo tra qualche anno sarà possibile ammirare su PC qualcosa di simile: affermazioni piuttosto pesanti, ma supportate da un primo impatto col gioco che lascia effettivamente senza parole.
Il motore 3D è fluido e soprattutto versatile, in grado sia di mostrare l'azione di gioco vera e propria, sia, tramite appositi cambi d'inquadratura e zoomate, di narrare lo svolgimento degli eventi con dialoghi e scene varie. Praticamente banditi i filmati in computer grafica dal gioco: grazie al livello di dettaglio raggiunto con la grafica sarà possibile sostituirli con efficaci scene in tempo reale. Ciascun personaggio o creatura del gioco è composto da un numero di poligoni variabile tra i 3000 e i 20000 (si, ventimila), valori mai letti in relazione a un gioco di questo genere. In effetti, si rimane molto colpiti quando da una semplice visuale dall'alto il gioco ci porta, zoomando e cambiando inquadratura, di fronte al dettagliatissimo interlocutore del nostro personaggio.

GLI EFFETTI CHE FANNO EFFETTO

Oltre a modelli poligonali di prim'ordine (date un'occhiata al Beholder, per esempio... no, non è una battuta!), il gioco viene graficamente impreziosito tramite l'implementazione di numerosissimi effetti speciali, molti dei quali sono, a detta degli sviluppatori, alla loro prima comparsa nel mondo delle console. Un po' di esempi? Innanzitutto, il gioco fa un uso spropositato di effetti particellari: non solo fuoco e fumo sono realizzati in maniera assolutamente convincente, ma anche qualsiasi oggetto possa comportare una sfaldatura o uno sgretolarsi in più pezzi è reso tramite effetti di particelle. Citiamo poi gli scheletri, che una volta distrutti si sgretolano in decine di pezzi di osso differenti, ciascuno che rotola realisticamente via per conto suo, senza alcuna animazione precalcolata. O ancora, nel caso di lanci di pietre e macigni, questi tendono a sgretolarsi in pezzettini in modo estremamente realistico.
Anche la luce viene gestita nel gioco in maniera egregia: l'illuminazione degli ambienti e la proiezione delle ombre vengono perfettamente calcolati in tempo reale, mentre ciascun incantesimo del gioco viene accompagnato da bellissimi effetti di luce, degni dei migliori spettacoli pirotecnici. Sicuramente però la cosa che colpisce di più nel gioco è la meravigliosa realizzazione dell'acqua: vedere gli specchi d'acqua che si increspano al passaggio del vostro personaggio (una versione molto più avanzata dell'effetto già visto in Resident Evil Codename Veronica, ad esempio), che reagiscono a ogni minima sollecitazione con realismo impressionante è uno spettacolo effettivamente ineguagliato, e vanno osservati di persona per essere apprezzati pienamente. Infine, merita menzione anche l'implementazione dell'environment mapping sulle superifici riflettenti, unitamente ai riflessi reali di personaggi e mostri. Insomma, un impatto grafico tra i più alti mai visti in un gioco per console negli ultimi tempi: tanto di cappello, dunque, ai ragazzi di Snowblind Studios, creatori in precedenza Top Gear Overdrive e Top Gear Hyper-Bike su Nintendo 64.

MUSICA PER LE MIE ORECCHIE A PUNTA...

Il gioco verrà prodotto su supporto DVD: oltre a garantire un audio di livello elevatissimo, Black Isle informa che tutti i dialoghi nel gioco saranno interamente parlati. Una notizia molto gradita, sottolineata addirittura dall'annunciata sincronizzazione tra le bocche del personaggi e il parlato stesso, che garantirà ulteriore realismo al gioco. Bizzarro invece l'annuncio sul tipo di musica scelto per accompagnare le avventure di Dark Alliance: i musicisti di Black Isle sarebbero infatti al lavoro per realizzare una colonna sonora in stile "Medieval Trance", d'atmosfera ma allo stesso tempo molto movimentata e veloce. Ci toglieremo la curiosità di ascoltarla al momento dell'uscita del gioco, prevista entro la fine dell'anno.