Genere
Azione
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
21/10/2011

Batman: Arkham City

Batman: Arkham City Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Warner Bros. Games
Sviluppatore
Rocksteady Studios
Genere
Azione
PEGI
16+
Data di uscita
21/10/2011
Data di uscita americana
18/10/2011
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Batman: Arkham City è previsto sugli stessi formati del primo episodio: PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Multiplayer

Non sono state annunciate modalità multiplayer, anche se da tempo girano voci di qualcosa in questo senso.

Link

Eyes On

Investigazioni incappucciate

Il crociato incappucciato è pronto a tornare in azione.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Come detto, siamo nelle prime fasi di gioco e non ci si può certo aspettare grande profondità tattica, tanto più che è ancora attiva la modalità tutorial, in cui Batman illustra con il pensiero (un po' come in quelle interminabili didascalie che infestano certi fumetti) quel che gli accade intorno, suggerendo approcci quando spostiamo l'inquadratura sui vari elementi dell'ambiente. L'aula di tribunale in cui Due Facce sta “gestendo” la situazione è popolata da gruppi di oltre venti criminali e Batman può utilizzare la modalità detective, recuperata dal primo episodio, per elaborare l'approccio all'azione. Grazie a questo sguardo “aumentato”, infatti, possiamo scoprire con precisione – osservando anche attraverso le pareti – quanti uomini sono nella stanza e di quali armi sono dotati. E si nota così un cecchino posizionato proprio sopra a Batman, che si può quindi andare comodamente ad eliminare dai giochi con una bella esecuzione stealth. A quel punto diventa tutto pura amministrazione: basta zompare all'improvviso, con gran senso scenico, nel mezzo della folla, ed ecco che buona parte delle truppe si disperdono in preda al panico, mentre i pochi rimasti vengono messi al tappeto con estrema facilità. Ma Due Facce ha la sua solita pistola, e...

il piccolo grande detective

Non raccontiamo la cutscene che segue, anche per non svelare troppo del ben orchestrato racconto. Tanto più che gli stessi sviluppatori ci tengono a mantenere il segreto e hanno manomesso dialoghi e testi per nascondere alcuni nomi di cui parlano i personaggi. Diciamo solo che al termine della sequenza Batman si trova a investigare su un colpo di fucile arrivato dall'esterno del palazzo, mettendo finalmente in mostra le sue doti di detective. Torna ovviamente in scena la visione aumentata, che permette di scrutare i due fori di proiettile, analizzando l'ingresso dal vetro dalla finestra e l'impatto del colpo sul pavimento. A quel punto basta fare due più due per determinare la traiettoria e capire che lo sparo arriva dalla torre del campanile della vicina chiesa. Ma la modalità detective, esattamente come in Arkham Asylum, rappresenta anche un ottimo strumento per accedere ai tanti segreti contenuti nel gioco e approfondire gli sviluppi accessori del racconto. Per esempio, proprio all'interno del tribunale, osservando il pavimento è possibile scorgere un prigioniero che passa il tempo in cella. Se lo si raggiunge, ci si trova davanti a Calendar Man, un criminale poco noto della cosmogonia batmaniana, che ha la simpatica abitudine di organizzare omicidi di massa legati a particolari date del calendario. Fuori dalla cella si trova appunto un calendario, con segnate alcune date specifiche. Cosa indicano? Diciamo che giocando ad Arkham City in quei giorni specifici del calendario reale si potranno ascoltare conversazioni particolari e, chissà, magari scovare segreti inconfessabili.
Sempre in questo sotterraneo incontriamo uno fra gli elementi più divertenti del primo episodio: gli indovinelli dell'Enigmista. Anche questa volta il gioco sarà popolato da punti interrogativi nascosti di qua e di là, che potremo cercare di scovare per alimentare la nostra sete di collezionismo e per svelare ulteriori elementi accessori del racconto. Nel caso specifico, si tratta di un segreto particolarmente tosto da recuperare, perché nascosto da una scatola di fusibili che va fatta andare in cortocircuito. Al piano di sopra si trovano dei fili scoperti, attraverso i quali va lanciato il Batarang radiocomandato, da guidare poi negli stretti corridoi, eseguendo anche un paio di inversioni a U. Una manovra non semplice e adatta ai giocatori esperti, ma eseguibile fin dall'avvio di gioco, grazie al fatto che, come detto, i gadget saranno fin dall'avvio quelli che avevamo a disposizione al termine del precedente episodio (tutto da vedere, quindi, a cosa ci porterà il comunque presente sistema di upgrade). Anzi, alcuni trabiccoli sono già più versatili che in passato!

Le varie location saranno fortemente caratterizzate, in tema con il supercriminale che le occupa - Batman: Arkham City
Le varie location saranno fortemente caratterizzate, in tema con il supercriminale che le occupa
Il sequencer, per esempio, in Arkham Asylum veniva utilizzato solo per manomettere pannelli elettronici, mentre qui può servire anche per infiltrarsi sulle frequenze radio che Batman, grazie alla modalità detective, può cogliere in giro per l'ambiente. Durante la demo, ad esempio, l'abbiamo visto arrampicarsi sul tetto di un palazzo e cogliere al volo la conversazione fra il pilota di un elicottero e il Dottor Hugo Strange, villain principale del gioco. L'ascolto di chiacchiere fra i vari personaggi, anche minori, fornirà fra l'altro non solo spunti per la missione principale, ma anche parecchi elementi di narrazione accessori: abbiamo infatti visto come Batman, sfruttando la visione aumentata, possa cogliere spiccioli di conversazione da parte di teppisti che si aggirano nelle vicinanze, magari nascosti da un muro, e raccontano curiosità ed elementi di contorno.

turista per caso

Chi ha giocato il primo episodio ricorderà che l'indagine sugli indovinelli dell'Enigmista era punteggiata dalla scoperta di mappe che semplificavano la faccenda, indicando in maniera vaga i luoghi in cui si trovavano i segreti da svelare. Per il secondo appuntamento, Rocksteady si è impegnata a rendere più ampia ed elaborata anche questa componente accessoria di gioco, in modi solo in parte svelati durante la demo. Le mappe, per esempio, sono state sostituite da una meccanica di gioco più attiva: capita infatti di incontrare gang criminali fra le quali si trovano singoli individui colorati in verde dalla visione aumentata. Affrontando questi gruppi di persone, bisogna cercare di eliminarli tenendo in piedi per ultimo l'uomo in verde, così da poterlo interrogare. Se ci si riesce, Batman si farà raccontare la posizione dei punti interrogativi in zona (nel caso specifico, poi, il combattimento permette di salvare il giornalista televisivo Jack Ryder, sbloccando quindi ulteriori scampoli di racconto). Ma non solo: i punti di domanda nascondono ora sempre arguti meccanismi, come la scatola di fusibili raccontata in precedenza, o come una tagliola gigante che ci viene mostrata in azione sul tetto di un palazzo. Ma il Batclaw si è anch'esso evoluto e può ora essere utilizzato anche per raccogliere questi oggetti dalla distanza: tutto risolto.


Commenti

  1. Zendo

     
    #1
    giopep ha scritto:
    Criminalità cittadina: Il crociato incappucciato è pronto a tornare in azione.
      bell'articolo giò...questo (insieme a uncharted 3 e dead space 2)è il mio titolo del 2011...:cool:
    solo peccato esca a fine anno
  2. PaulVanDyk

     
    #2
    mi sto disidratando per l'eccesso di bava :sbav:
    certo che è ancora lunga l'attesa X(
  3. giopep

     
    #3
    Zendo ha scritto:
    bell'articolo giò...


    Grazie... anche se on ci credo che in dieci minuti ti sei già letto tutta 'sta soporifera pappardella. :D

    Devo darmi un contegno. :(
  4. PaulVanDyk

     
    #4
    giopep ha scritto:
    Grazie... anche se on ci credo che in dieci minuti ti sei già letto tutta 'sta soporifera pappardella. :D
    Devo darmi un contegno. :(
        io invece ho letto e concordo :approved:
    e sbavo pure :sbav:
  5. Gaara80

     
    #5
    Le mie facce mentre leggevo
    :-|X(:->:berto::sbav:
    Sembra davvero promettere bene! Day one assoluto su pc :cool:
  6. Zendo

     
    #6
    giopep ha scritto:
    Grazie... anche se on ci credo che in dieci minuti ti sei già letto tutta 'sta soporifera pappardella. :D
    Devo darmi un contegno. :(
        letto,letto...:D  ...non soporifera,al massimo un pochino spoilerosa...:))
  7. Zendo

     
    #7
    In che senso il gp nei combattimenti è cambiato?nel prequel era uno degli aspetti più interessanti..
    Poi dici che graficamente è sugli stessi livelli del primo...ma almeno i nemici secondari non sono parecchio migliorati e diversificati come visto dalle foto postate mesi fa?
  8. giopep

     
    #8
    Zendo ha scritto:
    In che senso il gp nei combattimenti è cambiato?nel prequel era uno degli aspetti più interessanti..
    Poi dici che graficamente è sugli stessi livelli del primo...ma almeno i nemici secondari non sono parecchio migliorati e diversificati come visto dalle foto postate mesi fa?


    Cambiato nel senso che hanno ovviamente aggiunto un po' di mosse e nel senso che hanno dato la possibilità di usare tutti i gadget, apparentemente in maniera più fluida, nel mezzo degli scontri. La base, però, dovrebbe essere rimasta quella. Poi vediamo quando ce lo fanno giocare la prima volta. :)

    Riguardo alla grafica, il punto è che ha un impatto secondo me molto forte per l'ambiente, la città grande eccetera. Se poi andiamo a vedere nel dettaglio, non mi è parso avere fatto colossali passi avanti, anche se sì, sicuramente i personaggi sono più curati. Ma è anche vero che è passato un sacco di tempo da quando ho giocato Arkham Asylum, dovrei fare un confronto diretto. Certo è che riuscire ad avere lo stesso impatto spalmando il gioco su un ambiente cittadino, più ampio, più alto ecc... sarebbe già comunque roba bbona. :D
  9. SixelAlexiS

     
    #9
    non ho letto l'articolo per tenermi le sorprese al D1 (sorry Giò), ma ho letto questo sul Blog Eu:
    "in questo nuovo capitolo, che richiamerà fortemente l’atmosfera di Batman: Arkham Asylum, vi troverete immersi in un Arkham City cinque volte più estesa rispetto al mappamondo di gioco di Batman: Arkham Asylum"
    .
  10. neko

     
    #10
    Questo si prende al volo e una volta spolpato per bene si passa, più avanti, ad Uncharted 3. Devo allenarmi con batarang telecomandato insomma... :D
Continua sul forum (26)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!