Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
21/10/2016

Battlefield 1

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
DiCE
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
21/10/2016
Notizia

Battlefield 1, intervista al team DICE

I membri dello studio ci parlano approfonditamente del gioco.

di Gianluigi Villecco, pubblicato il

Il sito GameSpot ha pubblicato una lunga e interessante intervista al team DICE riguardo Battlefield 1, il nuovo sparatutto della serie in uscita il 21 ottobre su PC, PS4 e Xbox One. Da essa si possono trarre numerosi spunti e anche informazioni inedite riguardanti il gioco, che sarà ambientato nella Prima Guerra Mondiale. Per esempio, perché il gioco è stato chiamato Battlefield 1? È un riferimento alla WWI?

Non esattamente”, spiegano Lars Gustavsson e Danny Berlin. “Lo abbiamo chiamato così per un paio di ragioni. Prima di tutto, non avevamo mai avuto un Battlefield 1 prima, infatti abbiamo iniziato con Battlefield 1942 e proseguito da lì. Poi, il titolo viene dal nostro desiderio di tornare alle radici, di offrire un sapore classico, con mappe sandbox e spazi enormi su cui giocare. La nostra idea è di rielaborare le nostre radici, e renderle nuove ed eccitanti per il 2016”.

Per quanto riguarda l’arsenale a disposizione, che in Battlefield è un elemento di enorme importanza, i ragazzi dicono che “molti credono, sbagliando, che durante la WWI si combattesse con i moschetti. In realtà non è così, c’erano già tantissime armi come fucili automatici e semi-automatici, e durante quel periodo c’è stato l’esordio dei primi carri armati e dei camion blindati. In realtà, avremo davvero molte opzioni e libertà, e stiamo lavorando per inserire tutti questi elementi nel gioco. Ricordate che parliamo di un conflitto che si è esteso dall’Europa alla Cina, qualcosa di veramente immenso e variegato.

I combattimenti in trincea riguarderanno quindi soltanto una parte dell’esperienza di gioco. Avremo infatti battaglie nel deserto, sulle montagne italiane, più alcune chicche che vi sorprenderanno e che derivano da molti elementi sorprendenti che abbiamo scoperto studiando il periodo, un momento storico di enorme fermento in cui sono scomparsi quattro enormi imperi ed è iniziata la guerra per il petrolio”.

Molti fan si sono poi chiesti se gli enormi dirigibili visti nel trailer, gli Zeppelin, saranno effettivamente pilotabili, ma qui gli sviluppatori si sono chiusi in un silenzio piuttosto divertito, sostenendo che questa è una delle informazioni che verranno divulgate più avanti (probabilmente all’E3). Anche la campagna single player rifletterà la varietà di luoghi e situazioni della WWI, e il team farà in modo di crearne una dove potremo letteralmente viaggiare per il globo impersonando vari soldati e le loro storie, in modo da scoprire in che modo il mondo stava cambiando durante quegli anni tempestosi. Per finire, DICE sta lavorando intensamente alla distruttibilità delle mappe, un elemento che dovrebbe essere ancora più spettacolare che in passato: “Nel complesso, stiamo provando con grande determinazione a realizzare un ambiente distruttibile. Come avete avuto modo di scoprire durante la presentazione, un giocatore stava controllando una Dreadnought [una corazzata della Royal Navy], con la quale ha praticamente spianato l’intero livello. Speriamo che i giocatori possano davvero apprezzare i nostri sforzi”.




Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!