Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
16+
Prezzo
72,99 Euro
Data di uscita
14/4/2006

Battlefield 2: Modern Combat

Battlefield 2: Modern Combat Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
Digital Illusions
Genere
Sparatutto
PEGI
16+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
14/4/2006
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
24
Prezzo
72,99 Euro

Lati Positivi

  • Divertentissimo e profondo se giocato in multiplayer
  • Grafica di buon livello
  • Armi e mezzi in grande quantità
  • Mappe multiplayer vastissime

Lati Negativi

  • In singolo non regala molte emozioni
  • Qualche piccolo problema di lag

Hardware

Per affrontare gli scontri bellici di Battlefield 2: Modern Combat sono necessari una confezione originale del gioco e una Xbox 360 PAL; ogni salvataggio occupa circa 88 KB.

Multiplayer

È possibile giocare in multiplayer fino a un massimo di 24 giocatori tramite Xbox Live; le modalità di gioco sono due (Conquest, Capture The Flag) ed è supportato l'utilizzo del Voice Controller.

Link

Recensione

Guerra senza limiti in multiplayer

Battlefield 2: Modern Combat svela tutto il suo potenziale online.

di Francesco Destri, pubblicato il

La versione di Battlefield 2: Modern Combat per Xbox 360 trova il suo più grande punto di forza nel multiplayer, affrontabile fino a ventiquattro giocatori contemporaneamente tramite due sole modalità, il classico Capture The Flag e il divertentissimo Conquest, in cui dobbiamo conquistare tutte le posizioni strategiche della mappa assicurandoci così più punti di respawn possibili.
Un limite questo che può apparire piuttosto grave a chi è abituato a opzioni e modalità di gioco ben più numerose, ma che in realtà non rappresenta assolutamente un punto debole del gioco così come il numero di giocatori, più limitato rispetto alla versione per PC, dove potevano affrontarsi fino a sessantaquattro giocatori, ma in pratica tutt'altro che esiguo. Tutte queste considerazioni per dire che tra la teoria e la pratica c'è una bella differenza e che, una volta balzati sui server dedicati di Electronic Arts, i "limiti" appena citati passano subito in secondo piano.

MAPPE PER TUTTI I GUSTI

Il multiplayer Battlefield 2: Modern Combat è infatti tra le migliori esperienze videoludiche sperimentate fino a oggi con Xbox 360. Le mappe, numerose e quanto mai varie (montagne, deserti, città semidistrutte, aree portuali, ponti strategici), godono di un'estensione tale da superare anche quelle, già enormi, di Star Wars: Battlefront II e, cosa forse più importante, contengono al loro interno un numero vastissimo di mezzi e di veicoli utilizzabili a piacere.
Rispetto alla precedente versione per PC troviamo quattro nuovi mezzi da terra di trasporto e di attacco, e fortunatamente i comandi di gioco sono stati quasi del tutto uniformati, evitando così di imparare i diversi set di controlli necessari per comandare un APC, un tank o un elicottero, che pur rimanendo il mezzo più difficile da controllare non soffre di quella curva di apprendimento così marcata come nella versione per PC.
La possibilità di amministrare facilmente il proprio clan direttamente dalla schermata principale di gioco, l'enorme libertà di azione rappresentata dalla vastità delle mappe e le infinite possibilità di attacco con truppe di fanteria o con mezzi di ogni genere rendono il multiplayer Battlefield 2: Modern Combat una vera e propria "killer application", nonostante alcune piccole pecche come la scomparsa di due classi di giocatori rispetto alla versione per PC (il medico e il soldato anti-carro) e un lag mai fastidioso ma presente in maniera sensibile.

GUERRA IN MULTICANALE

Uno sguardo infine alla realizzazione tecnica del gioco, che non essendo nato esplicitamente per Xbox 360 non prometteva una qualità grafica in grado di spremere a dovere le potenzialità next-gen della console di Microsoft. In effetti non siamo di fronte a un capolavoro grafico, ma rispetto alla versione per Xbox i passi avanti sono comunque molti; il dettaglio è sicuramente aumentato e con esso alcuni particolari (i bossoli a terra, l'effetto della sabbia quando si avvicina un elicottero, le esplosioni, le animazioni durante la ricarica di un'arma, il "volume" della neve), forse secondari nell'economia grafica del gioco, ma in grado di aumentare ulteriormente il realismo delle ambientazioni e degli scontri bellici.
Di altissimo livello in vece il sonoro, degno di essere paragonato alle "colonne sonore" hollywoodiane di Call of Duty 2 a patto di possedere un impianto multicanale. Purtroppo non possiamo esprimerci sul doppiaggio italiano (la versione in nostro possesso contiene infatti le voci in inglese), ma gli effetti sonori sono estremamente realistici, le musiche drammatiche e avvolgenti, le esplosioni terremotanti come da tradizione per ogni war-game di alto livello e il coinvolgimento più che assicurato. E ora cediamo la parola al commento finale.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Come c'era da aspettarsi dopo le versioni per PC, Playstation 2 e Xbox, Battlefield 2: Modern Combat risulta un titolo imperdibile per gli amanti degli scontri in multiplayer, ma piuttosto esile per chi ha intenzione di dedicarsi esclusivamente al gioco in singolo. Le differenze tra le due componenti del gioco sono infatti notevoli e, nonostante qualche piccolo difetto e qualche lieve mancanza (perché non inserire anche una modalità cooperativa offline durante la Campagna?), il multiplayer di Battlefield 2: Modern Combat farà la felicità di tutti gli appassionati del genere.