Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
25 ottobre 2011

Battlefield 3

Battlefield 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
DiCE
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
25 ottobre 2011
Data di uscita americana
25/10/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
64

Hardware

Battlefield 3 è in sviluppo su PC, PlayStation 3 e Xbox 360, con lo scopo di uscire nei negozi il prossimo autunno. La versione Personal Computer sfrutterà intensivamente le DirectX 11.

Multiplayer

La componente che ha portato la saga nell'olimpo degli sparatutto in prima persona riceverà ovviamente tutte le attenzioni del caso. Al momento sono stati annunciati 64 giocatori su PC e 32 su console.

Link

Eyes On

[GDC 2011] Frostbite action

L'evoluzione della guerra simulata.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Subito emerge un aspetto senza dubbio importante per la campagna di gioco in singolo: una forte incidenza della regia virtuale, non solo nell'utilizzo degli eventi scriptati, ma anche nella cura per l'accompagnamento sonoro e in certi trucchi come lo slow motion. L'impianto audio è davvero fuori scala, per il modo in cui riesce a comunicare la violenza e la potenza della detonazione di armi da fuoco, ma anche magari del passaggio di un elicottero. E quando è poi il momento di un rumore davvero potente, generato magari da una forte esplosione, c'è proprio da tenersi alla sedia, specie con l'esagerato impianto audio che EA aveva allestito per l'occasione.
La missione, comunque, subisce un rallentamento quando il protagonista e i suoi compagni si trovano preda di un agguato, con tanto di cecchino piazzato in posizione strategica e pronto a massacrare gli improvvidi di turno. Qui emerge la regia di cui sopra, che indugia sull'improvvisa scomparsa del compagno e costringe il giocatore ad affannarsi per trascinare il corpo esanime al riparo. Inizia così una prima, sofferta battaglia, che vede la risposta a un fuoco molto pesante proveniente dai dintorni, e fornisce quindi l'occasione per sfruttare almeno in parte i ripari e per osservare l'effetto di un lanciarazzi sul protagonista: soggetto all'impatto di una esplosione (di gioco) da breve distanza: si viene sbalzati via, ma si sopravvive.
Il campo di battaglia è molto ampio e sembra poter garantire un bel mix di situazioni sceneggiate in anticipo e combattimento libero vero e proprio. Sempre in questo contesto, abbiamo visto all'opera il sistema di distruzione, che permette di fare letteralmente a pezzi le coperture sfruttando armi adeguate. Lo scenario è subito tosto, con guerriglieri che attaccano veramente da tutte le direzioni e difficilmente lasciano la possibilità di perdere tempo in quisquilie. La missione, comunque, si dipana senza particolari problemi fino a un punto in cui il team ha deciso di “saltare” alcuni momenti di gioco e passare direttamente alla fase successiva della missione.

scontro sui tetti

Un cecchino sta mettendo in crisi i nostri eroi, che decidono di salire sul tetto di un palazzo per affrontarlo come si deve. Anche qui diventa fondamentale il lavoro sugli aspetti di contorno, a cominciare da un accompagnamento audio pazzesco. Il cecchino bersaglia i protagonisti e le loro orecchie, mostrando una ricerca sui suoni particolarmente accurata. Ogni colpo dello sniper rimbomba nella cassa cranica del giocatore e sembra voler ricordare a tutti che razza di pericolosa situazione sia quella in cui ci si trova a combattere un nemico invisibile. Il gruppo di soldati decide di muoversi silenziosamente da una copertura all'altra, andando a creare situazioni in cui ci si trova anche a strisciare in terra per svariati metri. Una volta giunti nel posto giusto e schivati un altro po' di proiettili (con tanto di effetto visivo che sembra voler simulare la difficoltà a mantenere gli occhi aperti a ogni colpo del cecchino), giunge il momento di passare definitivamente al contrattacco. Ed ecco che emerge dal nulla un lanciarazzi, che a questo punto ci si comincia a chiedere se possa davvero tirare giù interi grattacieli. Beh, nel lanciare un bel missile a destinazione, Patrick Bach fa letteralmente saltare per aria un'intera sezione dell'edificio...
L'ultimo brano di missione mostrato vede la squadra in azione dopo aver recuperato i prigionieri ed essersi rifugiata all'interno di uno scantinato. Qui il protagonista viene mandato a indagare sull'origine di un cavo, che scopre essere collegato a un ordigno esplosivo, ed ecco che – all'arrivo di un nemico di guardia - scatta una sequenza di combattimento corpo a corpo, da affrontare sotto forma di semplice Quick Time Event, all'interno del quale è tollerato un certo numero di errori ma è necessario limitare gli sbagli per non sforare il tempo che separa dall'esplosione. Terminata l'azione, ci si dirige nuovamente all'esterno, dove sta esplodendo un'ulteriore battaglia su larga scala, che è possibile affrontare dirigendosi al di sopra di un ponte, da cui bersagliare senza tregua le tonnellate di truppe in arrivo lungo un ampio stradone. Anche in tutta questa fase, emerge di prepotenza il fantastico lavoro svolto sul suono, in particolare nell'utilizzo dell'effetto di eco all'interno degli ambienti chiusi: davvero evocativo. La fase di battaglia “esterna” diventa poi sempre più su larga scala, coinvolgendo veicoli, elicotteri, eventi sempre più corposi, fino a raggiungere il picco su un'esplosione che provoca il crollo di un grattacielo posto nelle vicinanze del giocatore. Osservare in prima persona una roba del genere, per di più realizzata in tempo reale, fa spavento.
E si conclude qui la prova, con il protagonista che tende la mano per ripararsi dal crollo del palazzo. Le nostre impressioni sono molto positive sul fronte dell'impatto scenografico, davvero di primo livello, mentre rimane ancora tutto da giudicare il gameplay, e non solo perché non ci è stata offerta l'opportunità di stringere il mouse fra le dita. Certo, ci sono aspetti interessanti e in generale il gioco sembra poter funzionare, ma allo stesso tempo viene spontaneo chiedersi quanto l'esperienza corrisponderà all'immagine senza dubbio scenografica, ma molto lineare e guidata che emerge da questa prima demo. Per trarre conclusioni è molto presto, come fra l'altro ci ha insegnato bene in questi mesi Crysis 2, ma lo è anche per farsi andare a facili entusiasmi. In ogni caso, di tempo per osservare da vicino il gioco dovrebbe essercene ancora in abbondanza, dato che l'uscita è prevista per il prossimo autunno. Ma allo stato attuale c'è comunque di che essere molto ottimisti, anche se resta da capire come sarà strutturato e sviluppato il piatto forte che aspettano gli amanti storici della saga: il multiplayer.


Commenti

  1. sigfrido

     
    #1
  2. giopep

     
    #2
    sigfrido ha scritto:
    http://www.youtube.com/watch?v=jvj7GMhZxC8&feature=player_embedded
    :O
    (pc)


    Sì, purtroppo EA ci ha procurato i materiali video all'ultimo secondo e siamo voluti uscire comunque subito con l'articolo. A breve arriva anche su Next.

    E sì, fa impressione, immaginatelo come l'ho visto io: su schermo gigante e con giga audio a palla e subwoofer atomici. :D
  3. teoKrazia

     
    #3
    Se fanno le cose come si devono potrebbe riuscirgli un FPS dalla portata GENERAZIONALE, come era stato Battlefield 2.
    'Stavolta però anche in single player.

    I want to believe!
  4. fashion

     
    #4
    No va bè io mi sento male. :-|
    Letto tutto d'un fiato l'articolo e visto il video, cioè ma qui siamo impazziti, ma è roba fuori dal mondo completamente.

    Non ho parole, sono scioccato.
    Mi riguardo il video altre 1.000 volte.
  5. fashion

     
    #5
    Sto seriamente pensando di comprarmi il PC nuovo, solo ed esclusivamente per questo gioco.
    Sony, Microsoft, console nuove please, è arrivato il momento...
  6. Bruce Campbell87

     
    #6
    Giopep, il single player hai capito se lo stanno curando gli stessi che curano il multiplayer?Ho visto il video e letto l'anteprima, ma boh, non riesco a interessarmi al lato single player di questo titolo. Certo che una mail a GsC la mando per Stalker2: anziché usare un nuovo motore proprietario, devono utilizzare qualcosa per il 2012 che sia comparabile.. andare per Prypiat in quell'ambiente morirei. :DD
  7. Nick_Storm

     
    #7
    ....................dunque, finalmente l'omino non è più sotto eccitanti. Cmq sembra gran bello almeno graficamente. Bisognerà vedere però il resto. Collisioni, rinculi, differenza armi, proiettile paganino o no ecc. Ma la beta quando apre che io c'ho il pass per ps3?
  8. fashion

     
    #8
    Nick_Storm ha scritto:
    ....................dunque, finalmente l'omino non è più sotto eccitanti. Cmq sembra gran bello almeno graficamente. Bisognerà vedere però il resto. Collisioni, rinculi, differenza armi, proiettile paganino o no ecc. Ma la beta quando apre che io c'ho il pass per ps3?

    Da quello che si dice beta ad Ottobre, uscita a Novembre.
  9. Nick_Storm

     
    #9
    fashion ha scritto:
    Da quello che si dice beta ad Ottobre, uscita a Novembre.
       :berto:
    ma cacchio di senso a fare uscire la beta ad ottobre. Nel senso, la beta serve per vedere se occorrono ripari o no. In così breve tempo non ne hanno il tempo. Pensavo la facesswero uscire verso maggio al massimo. Così se ci fossero stati difetti i potevano correggere in senerità.
    Ma non uscirà mica anche questo l'11 novembre vero?
    Perchè altrimenti mi tocca vendere il sangue, esce già MW3, Skyrim, e Unchy3 il primo............
    Cmq day one per sto BF3 (strano, fps bellico e per di più moderno, secondo voi Nick non lo compra al day one?:sbav:)
  10. °MaYcOl°

     
    #10
    fashion ha scritto:
    Sto seriamente pensando di comprarmi il PC nuovo, solo ed esclusivamente per questo gioco.
    Sony, Microsoft, console nuove please, è arrivato il momento...
      :DD Sono curioso di conoscere i requisiti di quel pc...
Continua sul forum (181)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!