Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
25 ottobre 2011

Battlefield 3

Battlefield 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
DiCE
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
25 ottobre 2011
Data di uscita americana
25/10/2011
Lingua
Italiano

Link

Intervista

Tra voci smentite e nuovi scoop

Considerazioni sulla distruttibilità e il single player.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Videogame.it: Durante la nostra prova su PlayStation 3, prima, abbiamo notato che la distruzione ambientale non era ‘sto granché, e che spesso era applicata a macchie. Ma allora le voci che si erano diffuse nelle scorse settimane circa un ridimensionamento dell’interattività erano veri!

Patrick Bach: Il grosso della distruttibilità nella versione che avete giocato voi era disabilitata, per ragioni di debugging, perché stiamo tuttora testando un sacco di cose. Ma non vediamo alcun problema. Anche se diciamo alla gente che “ehi, stiamo testando un sacco di cose, la distruttibilità è limitata per motivi di sviluppo” non possiamo impedire che ci sia chi va comunque in giro a spargere voci, che quando sono negative o sensazionalistiche sul Web sembrano ingrossarsi più velocemente della media.

Videogame.it: Perciò avremo un livello di distruttibilità superiore a Bad Company 2 o comunque differente?

Patrick Bach: Mah, non è facile rispondere, perché gli ambienti sono estremamente diversi e non è possibile mettersi a fare una comparazione seria in termini quantitativi. È sicuramente diversa.

Tanto fumo e poco arrosto? Patrick sostiene di no, ma lo scopriremo solo giocando - Battlefield 3
Tanto fumo e poco arrosto? Patrick sostiene di no, ma lo scopriremo solo giocando

Videogame.it: Ah, bene, anche perché Bad Company 2 funziona per tante cose a hotspot, e a volte il trucchetto si scopriva in maniera plateale. Te la ricordi quella casa in Isla Inocentes che si poteva buttar giù colpendola nel punto giusto con il coltello?

Patrick Bach: Ahahah, sì, sì, ricordo benissimo. Diciamo che per molte cose funzionerà basandosi su un’idea simile a quella di Bad Company 2, ma raffinata, mentre per altre si tratterà di una fisicità che funzionerà secondo logiche molto diverse da quelle, con tante nuove cose che non abbiamo mai fatto prima. Quindi sì, per contraddirmi: si potrebbe legittimamente ritenere che ci sarà più distruttibilità che in Bad Company 2.

Videogame.it: E per quanto riguarda il single player? Forse ci siamo persi qualcosa, ma quando si agirà in squadra si potranno comandare i nostri compagni o comunque sfruttare in qualche modo eventuali loro specializzazioni?

Patrick Bach: Ne abbiamo parlato molto tra noi, all’inizio dello sviluppo, e siamo arrivati alla conclusione che avrebbe soltanto complicato inutilmente le cose. Non ci interessa creare un single player strategico, l’aspetto tattico in Battlefield lo trovate nel multiplayer. Volevamo creare un’esperienza più coinvolgente e viscerale possibile, qualcosa che siamo sicuri non sia mai stato creato prima con simili livelli di intensità.

I fan di Operation Flashpoint, Brothers in Arms, Medal of Honor: Pacific Assault e Star Wars: Republic Commando si mettano pure il cuore in pace: in single player non si potrà comandare la squadra - Battlefield 3
I fan di Operation Flashpoint, Brothers in Arms, Medal of Honor: Pacific Assault e Star Wars: Republic Commando si mettano pure il cuore in pace: in single player non si potrà comandare la squadra

Videogame.it: Comunque, a proposito di single player, quando poco fa avete annunciato Battlefield: The Russian, il libro scritto dal veterano Andy McNab incentrato su questo soldato russo, Dmitri “Dima” Mayakovsky, ci avete anche involontariamente rivelato che ci saranno tre storie intrecciate, con altrettanti personaggi controllabili.

Patrick Bach: Ottimo esempio di “reverse journalism” (ride, NdR)! Non posso ancora confermare tutti i dettagli completi, ma sì, avremo personaggi come il sergente dei Marine Henry Blackburne, che ha debuttato alla GDC, il carrista visto in azione nella missione nel deserto mostrata all’E3 e il russo Dima, che non vi abbiamo ancora fatto vedere.


Commenti

  1. Bruce Campbell87

     
    #1
    ahahahahaha, che intervista :D ma non era lo stesso che diceva un annetto fa che se la versione pc assomigliava a quella console sarebbe stato un fallimento?E si presentano con gli stessi assets, coerenzia portami via :D
  2. Ozric

     
    #2
    Beh mi pare che un’illuminazione più sofisticata, ombre più curate, più particelle e un frame-rate più elevato non significa avere lo stesso asset, credo che loro puntino a dare a tutti la stessa esperienza di gioco ovviamente con le dovute limitazioni grafiche per quelle su console. Ma è normale che il gioco sia lo stesso e quindi il più simile possibile, altrimenti non avrebbe proprio senso :-)
  3. fortieTHief

     
    #3
    la versione console andra a toccare parte dello scenario,con edifici rifatti apposta x il carico che devono supportare le console,gia nei video versione PS3 si notano differenze a livello di paesaggio,ma quello che è il gioco non cambia.
  4. RALPH MALPH

     
    #4
    bravo teuz bella intervista lo hai messo alle corde :D
  5. Meno D Zero

     
    #5
    grande intervista del Teo, letta tutta con piacere!, tra l'altro ho scoperto di essere un medico lamer :D
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!