Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
25 ottobre 2011

Battlefield 3

Battlefield 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
DiCE
Genere
Sparatutto
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
25 ottobre 2011
Data di uscita americana
25/10/2011
Lingua
Italiano

Link

Intervista

Tocco professionale

Come un soldato può arricchire un gioco di guerra.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Videogame.it: Pensi che il gioco sia concretamente cambiato in seguito ai tuoi consigli?

Andy McNab: Mmmh, sicuramente a livello visivo, nel feeling di quello che vedi a schermo sì. Prendete ad esempio la sequenza a bordo del carro armato, quello è come un carro armato appare nella realtà. Di solito quando si pensa a questi mezzi si proietta immediatamente l’immagine di grandi munizioni, cingoli e cose così. Per i ragazzi che ci lavorano, in realtà, sono molto di più: questa gente ci vive, tutto il tempo, ci è particolarmente legata, come a una casa, e ci tengono a renderlo il più confortevole possibile. Roba appiccicata un po’ ovunque, musica sempre in rotazione sulla radio…

Videogame.it: …davvero? Cioè, cose alla Apocalypse Now?

Andy McNab: Sì, in un certo senso sì, ma non così… americane (ride, con uno sguardo compiaciuto da troll – NdR). Comunque il territorio che si vede nel gioco è una riproduzione di un vero insediamento, situato in Iran, che è stato teatro di battaglie tra mezzi pesanti per oltre dieci anni. Qualche anno fa ero lì, come reporter, e ho scattato delle fotografie di quel posto, mentre combattevano. Ne avevo ancora qualcuna sul mio portatile e l’ho spedita ai ragazzi di DICE, che hanno potuto trarre ispirazione diretta, ricreandolo fedelmente.
Ho dato consigli anche per il modo con cui i soldati impugnano le armi, cambiano le munizioni. Ci sono un sacco di ragazzi che tengono le dita proprio lì e non riescono a far uscire i caricatori… E poi, ancora, come reagire a un’aggressione col coltello, e altre cose di questo genere.
Questo per quanto riguarda il look. Poi c’è la tattica: come muoversi sul campo, fare irruzione in un’abitazione, contenere un’area o comportarsi quando c’è un incidente. Si tratta di prendere tutto questo e portarlo nello studio dove si registra il motion capture, assistere i ragazzi che si fanno scannerizzare i movimenti e fare in modo che sembrino veri. E mi diverto un casino.

Videogame.it: Ma sei anche un videogiocatore?

Andy McNab: Sì, sì, gioco un sacco con i miei figliocci, di nove e quattordici anni, e ci divertiamo un sacco. Anche se sono più bravi di me. Molto più bravi. Qualsiasi cosa giochiamo, in effetti, perdo sempre. Poi ci sono i giochi di guerra. Qualcuno distratto potrebbe dire che si tratta unicamente di muoversi in una mappa, e invece sono giochi in cui succedono cose, a volte accompagnate da una buona storia, a volte no, ma in cui spesso senti che te ne importa, che vuoi raggiungere l’obiettivo, sei coinvolto.

Videogame.it: Sappiamo che durante la prima Guerra del Golfo sei stato prigioniero a Baghdad, per sei settimane, e che non è stata proprio una passeggiata. Pensi di essere riuscito a far trasparire questa tua esperienza umana in Battlefield 3?

Andy McNab: Sì, penso di sì. Perché le cose succedono per una ragione. Io mi sono ritrovato lì, a dire a questi ragazzi come muoversi, come salire su un veicolo, ma sono tutte azioni che avvengono in un contesto, che non è certamente quello "alla cieca" dello studio di registrazione del motion capture. E questi ragazzi sono più di semplici atleti, sono attori, vogliono sapere cosa stanno mimando, perché, anche quando si tratta semplicemente di entrare in una stanza. Ecco allora che sono stato lì, anche molto più del dovuto, a raccontargli cosa succede, a dargli un’idea delle situazioni, a fornirgli motivazioni, tutte cose che da parte mia arrivano dalla realtà. E ringraziando il cielo, le loro performance sembravano convincenti.


Commenti

  1. efus

     
    #1
    Dmitri “Dima” Mayakovsky....lol Mayakovsky come il poeta ahah grande! sono molto contento di sapere che non ci saranno solo americani clichè!
  2. teoKrazia

     
    #2
    efussono molto contento di sapere che non ci saranno solo americani clichè!

    Pure io. :D

    Spetsnaz! \m/
  3. dogget76

     
    #3
    Non è il primo videogioco a cui collabora. Il primo lo fece con noi per cellulare (portava il suo nome..), era una sorta di clone di metal gear e la critica ai tempi lo apprezzò abbastanza. O se ne è dimenticato o manco lo considera :D.
  4. teoKrazia

     
    #4
    dogget76O se ne è dimenticato o manco lo considera :D.

    :asd:

    Thanks per il mini-scoop. :D
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!