Genere
Puzzle Game
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
€ 2,39
Data di uscita
16/2/2012

Beat Sneak Bandit

Beat Sneak Bandit Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Simogo
Genere
Puzzle Game
Distributore Italiano
App Store
Data di uscita
16/2/2012
Prezzo
€ 2,39

Lati Positivi

  • Sistema di controllo estremamente preciso
  • Musiche e grafica di alto livello
  • Puzzle impegnativi, ma stimolanti

Lati Negativi

  • Difficile
  • Molto difficile per chi manca di senso del ritmo

Hardware

Compatibile con iPhone, iPod touch e iPad. Richiede iOS 3.1.3 o versioni successive.

Modus Operandi

Abbiamo provato Ghost Trick per circa 3 ore su un iPad 32 GB Wi-Fi con iOS 5.0.1. Il gioco non ha mai mostrato alcun rallentamento.
Recensione

Una sfida contro il… ritmo

Simogo porta su iOS un elaborato rythm game.

di Claudio Magistrelli, pubblicato il

Quella faccenda del ritmo nel sangue è tragicamente vera: il senso del ritmo o ce l'hai, o non ce l'hai. Se non siete convinti e avete ancora dei dubbi al riguardo, Beat Sneak Bandit è il banco di prova ideale per verificare le vostre capacità ritmiche. La nuova fatica per iOS realizzata da Simogo, nome dietro cui si celano due ragazzi con una vivida fantasia e un discreto curriculum su cui figurano - tra gli altri - ilomilo e Bumbpy Road- è infatti un rhythm game. Tradotto il parole povere, si tratta di una tipologia di gioco in cui per far compiere qualunque azione al vostro personaggio dovrete impartire i comandi secondo il ritmo dettato dalla musica del gioco. Facile, se il ritmo ce l'hai nel sangue.

MUOVI A TEMPO IL DITINO
La contea di Pulsebury è stata vittima di un singolare furto: da un giorno all'altro tutti gli orologi sono scomparsi. I sospetti puntano tutti verso la Clockwork Mansion, dimora di Duke Clockface, da cui provengono misteriosi rintocchi. Spetta a Beat Sneak Bandit, ladro più famoso della contea, scoprire cosa sta tramando Duke Clockface e riportare la situazione alla normalità. Per farlo ha una sola opzione: rubare in casa del ladro. Questo è semplice antefatto narrato nel filmato introduttivo, terminato il quale il gioco vi scaglia senza alcun indugio in mezzo all'azione, non prima però di avervi avvertito che per giocare è indispensabile che l'audio sia attivo. Il solo comando a vostra disposizione infatti è il semplice tap sullo schermo del device: affinché il tocco produca si traduca in azione però è necessario che sia compiuto perfettamente a ritmo con la base musicale in sottofondo. Per aiutarvi a capire quale sia il beat del pezzo musicale c'è un'icona, posta nella parte alta dello schermo, che si illumina a ritmo fungendo così da metronomo. Nonostante il numero estremamente ridotto di comandi che potete impartire, Bandit può svolgere un gran numero di azioni. Oltre a camminare, può salire le scale, pigiare tasti, invertire il proprio senso di marcia, ma anche teletrasportarsi e addirittura saltare in testa alle guardie. Ovviamente la possibilità di compiere ciascuna delle movenze nel suo repertorio dipende dalla posizione di Bandit rispetto allo scenario: se vicino a una scala un tap a tempo lo porterà a salire o scendere i gradini, se rivolto col viso verso il muro si girerà invece nella direzione opposta. Obiettivo di ciascun livello -diviso in quattro piani, o quattro quarti per rimanere in tema ritmico- è il furto di cinque orologi: uno, più grande, deve essere raggiunto per considerare il livello superato, gli altri quattro invece sono dei bonus, divisi su ciascun piano, e servono per accedere ai livelli bonus: a differenza dell'orologio principale però gli altri spariscono qualora si esegua un tap fuori tempo nel piano su cui si trovano.

RYTHM. STEALTH. PUZZLE
In realtà il ritmo è solo uno degli aspetti del gioco da tenere in considerazione. Ci sono infatti altre due componenti che condizionano le vostre mosse tra diversi ambienti della Clockwork Mansion. La prima è l'azione stealth: le stanze della magione pullulano di guardie, luci e altri sofisticati meccanismi -tra cui un aspiratore volante!- da cui non dovete ovviamente farvi notare. La seconda è l'aspetto labirintico che andranno ad assumere i livelli nelle fase più avanzate di gioco, quando compariranno progressivamente interruttori colorati che attivano elementi del medesimo colore, teletrasporti e macchinari che congelano per qualche istante il tempo.

L'espressione della guardia è un perfetto indicatore del suo quoziente intellettivo - Beat Sneak Bandit
L'espressione della guardia è un perfetto indicatore del suo quoziente intellettivo

La somma delle tre componenti insomma dà luogo a un gioco difficile, è bene sgombrare subito il campo in questo senso. Per quanto mi riguarda, il mio principale avversario è stato il ritmo: ne sono sprovvisto per natura, anzi a ben vedere dispongo della sarcastica capacità di andare contro-tempo, almeno a dar retta alla quantità di comandi errati che sono stato in grado di impartire in ogni singola partita. La colpa però, ben inteso, è solo mia: il gioco è tarato alla perfezione e un tap considerato errato è davvero e sempre fuori tempo. In particolare mi risulta particolarmente complicato riprendere il ritmo dopo che si è lasciato fermo per qualche istante il personaggio in attesa che una guardia si giri o una porta si apra: la soluzione che ho ideato consiste nel muovere continuamente a ritmo il dito adibito al tap, senza però toccare effettivamente lo schermo, anche se ciò ha comportato allo stesso tempo un aumento del mio tasso di bizzarria agli occhi dei passeggeri della metro.

BELLO E IMPOSSILE (?)
Nonostante la correttezza del gioco nella rilevazione dei tap, il gioco rischia di portare ugualmente alla frustrazione, perché tenere il tempo può non essere un problema per qualcuno, ma le fasi stealth e puzzle non possono mettere in difficoltà chiunque. Soprattutto nelle fasi avanzate sarete costretti a ripetere un singolo livello numerose volte anche solo per comprendere il percorso corretto per l'orologio principale, mentre qualora siate perfezionisti dediti alla raccolta di ogni orologio secondario il numero di ripetizioni semplicemente lieviterà. Simogo tuttavia viene incontro al giocatore consentendo di saltare ugualmente al livello successivo senza aver completato il precedente dopo un certo numero di errori, permettendo in pratica a tutti di giungere fino allo scontro finale. La benevolenza dei programmatori finisce così per spingere al perfezionamento della tecnica di gioco spinti dalla volontà di provare a farcela solo con le proprie forze, perché la perfezione nel design del gioco rende ben chiaro al giocatore che il fallimento è solo ed esclusivamente colpa sua e a queste condizioni nessuno è disposto ad accettarlo con leggerezza.

Attraverso alcuni telefoni sparsi per il gioco sarete in grado di comunicare con Clockface o col vostro aiutante Herbie - Beat Sneak Bandit
Attraverso alcuni telefoni sparsi per il gioco sarete in grado di comunicare con Clockface o col vostro aiutante Herbie

L'autore della presente recensione si è divertito parecchio con Sneak Beat Bandit nonostante la sua innata incompatibilità con i movimenti ritmici. Sapere di avere tra le mani un gioco difficile, ma che non bara nelle meccaniche, è una spinta costante al miglioramento. Quando la rabbia poi ci ha spinto a imprecare verso l'intero firmamento musicale, maledicendo persino Euterpe, musa della musica che mai si è degnata di farmi visita, è bastato fermarsi ad ammirare il delizioso stile grafico con cui ciascun livello è realizzato per ritrovare la tranquillità. È davvero sorprendente l'abbondanza di dettagli presente in questo mondo dai colori pastello in cui ogni oggetto sullo sfondo si muove a ritmo col beat del gioco. La musica infine, elemento cardine dell'intera esperienza, è stata realizzata con la massima cura esattamente come è facile immaginare considerando la sua importanza ai fini del gameplay: le tracce che accompagnano i diversi livelli sono tutte piacevoli anche quando, seguendo i progressi del gioco, diventano più articolate e complesse. Ogni singolo elemento dunque fa di Beat Sneak Bandit una sfida che si affronta con estremo piacere.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Il divertimento che il gioco riesce a fornire è minato solo da un'asticella della difficoltà posta piuttosto in alto. Di contro ciò comporta un'esperienza di gioco lunga e articolata. Se tuttavia credete di avere il ritmo nel sangue ignorate le poche critiche mosse e provate Beat Sneak Bandit senza indugi. Anzi, fatelo in ogni caso.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!