Genere
Guida
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
24/11/2011

Ben 10: Galactic Racing

Ben 10: Galactic Racing Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
D3 Publisher
Sviluppatore
Vicious Cycle
Genere
Guida
PEGI
3+
Data di uscita
24/11/2011
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
€ 49,99

Hardware

Ben 10: Galactic Racing è previsto nei formati PS3, Xbox 360, Nintendo DS, Wii, Nintendo 3DS. Questo articolo fa riferimento alla versione Xbox 360.

Multiplayer

Chiaramente è in multiplayer che l'esperienza di gioco offrirà il meglio.

Modus Operandi

Durante la Gamescom 2011 ci siamo recati allo stand Namco Bandai dell'area business e abbiamo provato il gioco in multiplayer con un rappresentante del team di sviluppo, mettendo alla prova svariati personaggi e veicoli su tre piste diverse.
Hands On

In pista con Ben 10

Cartoni animati su quattro ruote alla riscossa!

di Andrea Maderna, pubblicato il

Personaggio dal successo stratosferico nel mondo delle produzioni animate per i più giovani, Ben 10 ha goduto anche delle inevitabili e piuttosto numerose comparsate nell'universo dei videogiochi. Le precedenti produzioni, però, fra un Ben 10 Alien Force: Vilgax Attacks e un Ben 10 Ultimate Alien Cosmic Destruction, non sono mai riuscite a distaccarsi particolarmente dalla classica formula del gioco su licenza: titoli d'azione e avventura realizzati all'insegna del minimo indispensabile, che vivono più che altro di luce riflessa. I bambini e in generale i fan, tutto sommato, si accontentano, ma il desiderio di avere qualcosina in più c'è sempre. Riuscirà questa nuova incarnazione della licenza, sviluppata da Monkey Bar Games, a invertire la tendenza?

L'impianto grafico non è certo di eccellenza pura e sarebbe forse più adatto a un titolo Xbox Live Arcade. Ma il gioco è divertente! - Ben 10: Galactic Racing
L'impianto grafico non è certo di eccellenza pura e sarebbe forse più adatto a un titolo Xbox Live Arcade. Ma il gioco è divertente!

tutti in pista!

L'idea alla base di Ben 10: Galactic Racing è quantomeno diversa dal passato, anche se non per questo particolarmente originale. Invece di realizzare un gioco d'azione che segua gli avvenimenti delle varie serie TV, si è deciso di distaccarsi e di inserire i personaggi noti in un contesto inedito e in una formula rodata come quella dei giochi di kart. L'obiettivo non è certo di andare a sfidare un Mario Kart sul suo terreno, sarebbe da folli, ma tutto sommato, soprattutto considerando la pressoché totale assenza di titoli simili sulle console HD, potrebbero esserci i margini per un gioco interessante, se ben realizzato.
Alla Gamescom ci è stata fatta provare una versione non definitiva del gioco, in versione Xbox 360, che mostrava probabilmente già molto bene tutti i pregi e i limiti del progetto. Dal punto di vista tecnologico, meglio mettersi il cuore in pace: siamo ben lontani dagli standard massimi dell'hardware su cui il gioco gira. Ma d'altra parte solo un folle poteva aspettarsi qualcosa di diverso e rimane sempre comunque valido l'assunto secondo il quale un gioco dedicato a Ben 10 non ha certo bisogno di un Unreal Engine strapompato per dare soddisfazione al suo target di riferimento.

Non manca una pista in stile Rainbow Road, con le sue belle sezioni prive di guard rail in cui è un attimo volare di sotto - Ben 10: Galactic Racing
Non manca una pista in stile Rainbow Road, con le sue belle sezioni prive di guard rail in cui è un attimo volare di sotto

profondità!

Fermo restando, quindi, che non ci si deve attendere un titolo dai valori di produzioni colossali, Ben 10: Galactic Racing ci è comunque apparso come una piacevole sorpresa. Il sistema di gioco è molto classico e prevede competizioni automobilistiche condite da armi e potenziamenti reperibili lungo il percorso, oltre alla possibilità di attivare uno scudo difensivo utilizzando l'energia che si accumula eseguendo le derapate. A dare un ulteriore pizzico di profondità e tattica ci pensa la possibilità di eseguire una mossa estrema, capace da sola di cambiare le sorti di una gara. Agendo sullo stick analogico di destra durante i salti, si eseguono trick, che permetto di accumulare energia da spendere poi appunto in questi attacchi micidiali. Il procedimento è piuttosto lungo e fa sì che si possa sostanzialmente utilizzare la mossa poche volte in tutta una gara, se non addirittura una volta sola. Vista la limitata disponibilità, e vista anche l'efficacia, si finisce per cercare di conservarla fino all'ultimo giro, che diventa conseguentemente una vera e propria gara di nervi, fra avversari alla ricerca del momento migliore per tentare la mossa che vale la vittoria.
Al di là di questa intrigante caratteristica, Ben 10: Galactic Racing presenta un po' tutto quello che ci si può aspettare da questo genere di produzione. Il gioco è veloce, immediato e divertente. C'è un buon numero di personaggi pescati dalla serie TV (più uno inedito, tale Fasttrack) e sono tutti molto differenziati in termini di abilità, oltre che dotati di due diversi veicoli a testa. Questo genera un buon numero di combinazioni possibili e, pad alla mano, le diverse vetture si comportano davvero in maniera differente, con quelle dalla scarsa manovrabilità che si rivelano piuttosto complicate da padroneggiare. Insomma, se da un lato sembrano esserci tutti gli elementi per dare soddisfazione al target di riferimento, dall'altro pare perfino esserci il potenziale per un titolo in grado di andare oltre le basse aspettative che un giocatore hardcore ripone in questo genere di produzioni. Anche se probabilmente la discutibile realizzazione grafica e il taglio bambinesco scoraggeranno comunque i più.


Commenti

  1. Stefano Castelli

     
    #1
    Aggiungiamo che di giochi simili su Ps3 e X360 non è che ne escano poi a pacchi... magari si rivela davvero una piccola sorpresa.
  2. giopep

     
    #2
    Stefano CastelliAggiungiamo che di giochi simili su Ps3 e X360 non è che ne escano poi a pacchi...

    Beh, sì, è quel che ho scritto nell'articolo. :D
    Comunque la mia impressione è che se uscisse su Live Arcade o PSN sarebbe un titolo da tenere molto d'occhio. Venduto nei negozi, dove, per quanto a prezzo ridotto, costerà comunque i suoi 30 euro, finirà per interessare solo chi segue il cartone.
  3. Stefano Castelli

     
    #3
    giopepBeh, sì, è quel che ho scritto nell'articolo. :D
    Comunque la mia impressione è che se uscisse su Live Arcade o PSN sarebbe un titolo da tenere molto d'occhio. Venduto nei negozi, dove, per quanto a prezzo ridotto, costerà comunque i suoi 30 euro, finirà per interessare solo chi segue il cartone.

    Mi apposterò al cestone delle offerte... :|3
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!