Genere
Azione
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
17/2/2012

Binary Domain

Binary Domain Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sega
Sviluppatore
SEGA
Genere
Azione
PEGI
18+
Data di uscita
17/2/2012
Data di uscita americana
14/2/2012
Lingua
Italiano
Giocatori
1-10

Hardware

Binary Domain è annunciato su PS3 e Xbox 360 per l'inizio del 2012.

Multiplayer

Oltre alla campagna per giocatore singolo, troveremo apposite missioni giocabili online con altri tre utenti.

Modus Operandi

L'anteprima riunisce le informazioni disponibili sulla rete fino al momento della pubblicazione.

Link

Eyes On

Le macchine ribelli

Il creatore di Yakuza sfida ancora l'occidente.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Dopo aver offerto un'alternativa credibile a GTA grazie alla serie Yakuza, Toshihiro Nagoshi tenta un'altra sfida all'occidente con Binary Domain, sparatutto in terza persona ambientato nel prossimo futuro. Il gioco, per voce del suo produttore, vuole essere un'alternativa agli sparatutto occidentali che sappia coinvolgere il pubblico americano/europeo e quello nipponico. Un compito senz'altro difficile, ma chi altri se non lo stesso Nagoshi può tentare una simile impresa?

il regno dei robot

Un punto chiave di Binary Domain è rappresentato dall'ambientazione e dai suoi protagonisti, ispirati ai classici della fantascienza e alla vasta produzione nipponica in materia. Nel Giappone del 2080, le macchine passano da umili servitori del genere umano a forza terroristica e devono essere riportate a più miti consigli dal classico commando di forze speciali. In questo team rientra naturalmente il nostro alter ego che, insieme ai propri compagni, dovrà farsi strada in una Tokyo sotto attacco androide e insieme svelare molti retroscena sulla storia. Il tema portante è infatti la "vita" intesa come esistenza umana e artificiale e verrà affrontato con un consistente numero di intermezzi animati e dialoghi tra i personaggi, ampliando quella che sarebbe altrimenti una semplice pioggia di proiettili. Ciò detto, l'azione riveste un ruolo da protagonista assoluta in Binary Domain, come potete vedere da immagini e filmati: sparare sarà il compito che svolgeremo più spesso, insieme a preoccuparci dei nostri compagni. Grazie a sofisticate routine di intelligenza artificiale e un sistema di "fiducia", gli altri personaggi non sono semplici comparse ma veri e propri coprotagonisti. Oltre ad avere un comportamento personalizzato, ogni compagno di squadra potrà avere richieste del tutto personali sul campo di battaglia e perfino darci consigli su come procedere. In base al nostro atteggiamento verso il resto del team, potremo guadagnare o perdere fiducia, e quindi restare più o meno isolati in combattimento. Le battaglie si potranno risolvere solo con il gioco di squadra, ma al contrario di altri shooter non avremo al fianco dei droni pronti a obbedire ad ogni comando. Se i compagni non si fidano di noi, dopotutto, è difficile che vogliano prendersi un proiettile al posto nostro.

La gestione del team è l'elemento più importante di Binary Domain - Binary Domain
La gestione del team è l'elemento più importante di Binary Domain

senza perks non c'è vita

Fin qui abbiamo descritto gli aspetti più originali, o almeno personali, di Binary Domain, mentre ora viene il momento delle caratteristiche ispirate ad altre serie. Parlando di shooter, e dovendo affrontare le maxi produzioni occidentali, non possono mancare una classica visuale sopra la spalla per i combattimenti o i bonus per armi e personaggi. Questi ultimi si potranno guadagnare singolarmente per ogni membro del team, avanzando nel gioco o superando gli scontri con i boss. Appositi negozi distribuiti all'interno dei vari livelli ci consentiranno di scegliere tra una varietà di potenziamenti per armi e abilità della squadra, che in seguito potremo riorganizzare per l'intero team. In questo modo, avremo compagni più vicini al nostro stile di gioco: più pronti a combattere per chi affronta a testa bassa la battaglia o più resistenti ai colpi per chi fatica solitamente con gli sparatutto. Per quanto Nagoshi e il suo team assicurino che non si dovrà solo sparare, il combattimento appare l'elemento chiave del gioco ed è quindi necessario menzionare l'aspetto molto generico dell'azione. Sia sotto il profilo stilistico che come meccaniche, Binary Domain appare fotocopiato dai molti sparatutto post-Gears of War e sembra ripercorrere la strada indicata da Epic Games alla lettera. I personaggi mancano di quel fattore sorpresa che avvicina il pubblico ai nuovi shooter e i nemici, sopratutto, risultano fin troppo generici. In ogni caso, dovrebbero essere interessanti almeno come avversari, perché sapranno reagire a diverse situazioni in battaglia e potranno combattere in modi sconosciuti ai soliti nemici "viventi". In quanto robot, e come il miglior Terminator d'annata, potranno seguirci anche se ridotti a pezzi e continuare a sparare senza testa o mutilati quasi completamente.

Gli avversari, essendo robot, non si fanno problemi ad attaccare senza protezioni - Binary Domain
Gli avversari, essendo robot, non si fanno problemi ad attaccare senza protezioni

in quattro contro gli androidi

Se le specifiche finora elencate non separano Binary Domain dalla massa, la presenza del multiplayer in cooperativa dovrebbe interessare chi gioca abitualmente online. Troveremo il classico co-op per quattro giocatori, limitato però a missioni slegate dalla campagna single-player. In pratica si dovrebbe vedere quanto giocato di recente in SOCOM: Forze Speciali, ovvero incarichi ispirati alla storia principale ma dedicati solo al multiplayer (sempre e comunque online). Non si parla invece di opzioni competitive o particolari modalità di tipo "versus" ma non è escluso che possano essere annunciate ai prossimi eventi fieristici o prima dell'uscita, ancora piuttosto lontana. Sempre sul lato delle specifiche e degli aspetti legati alla realizzazione, il team creativo intende perfezionare al massimo le armi, con un arsenale mediamente realistico nel funzionamento e nel feedback dato al giocatore. L'obiettivo è comunque la spettacolarità, parlando di uno sparatutto arcade, quindi esplosioni e devastazione su larga scala dovrebbero essere il filo conduttore di tutti i livelli. Da notare, tornando al sistema di fiducia citato in precedenza, che sarà presente un sistema di comandi vocali tramite cuffia e che i compagni inizieranno ad avere simpatie o antipatie nei nostri confronti già all'inizio del gioco. Potremo decidere, nelle prime fasi, in che modo assemblare la squadra, scegliendo una diversa quantità di soldati maschili o femminili tutti con diversi rapporti interpersonali tra loro oltre ad abilità e armi proprie. La "chimica" tanto cara agli sport americani avrà quindi un ruolo cardine e, in teoria, potrebbe anche aumentare la rigiocabilità di Binary Domain. Team diversi potrebbero creare situazioni diverse sul campo e, se questo aspetto sarà particolarmente curato, dare al gioco quella personalità che finora non è emersa da immagini e video.


Commenti

  1. Meno D Zero

     
    #1
    mooooolto interessante, bell'anteprima.
    sempre più convinto che sto gioco si rivelerà un'ottima sorpresa.
  2. aleZ

     
    #2
    Grazie, invito tutti a (ri)vedersi il trailer in cima al pezzo perché è spettacolare oltre che in italiano.
  3. Lylot72

     
    #3
    Ormai il creatore di Yakuza
    sta diventando uno degli emergenti giapponesi e se lo merita.
  4. Marcymaru

     
    #4
    Che plot originale.... XD
    Il gioco non sembra malaccio però
  5. jurgen81

     
    #5
    Sarà che ci sto giocando ora, ma mi sembra di rivedere Vanquish
  6. Great75

     
    #6
    Azz...questo titolo mi era sfuggito...non male direi...mi sembra un parente vicino di Vanquish...
  7. jurgen81

     
    #7
    Siamo già in due a pensarla uguale.
    Considerando poi che anche Vanquish è un titolo Sega.
  8. Great75

     
    #8
    jurgen18Siamo già in due a pensarla uguale.
    Considerando poi che anche Vanquish è una Sega di titolo.
    perchè dici questo? a me è piaciuto... :DD
    P.S.: ma sarà solo single player? Perchè sembra adatto ad una modalità co-op...
  9. jurgen81

     
    #9
    Perchè siamo in due a dire che Binary Domain ci ricorda Vanquish.
    Anche a me Vanquish piace un sacco, ci sto giocando ora.
    Interessante come una semplice idea (la classifica online) ti spinga a rigiocare i livelli (anche se io so di essere ormai una vecchia pippa e che non potrò mai sperare di entrare nei primi 30.000) :D
  10. Great75

     
    #10
    jurgen18Perchè siamo in due a dire che Binary Domain ci ricorda Vanquish.
    Anche a me Vanquish piace un sacco, ci sto giocando ora.
    Interessante come una semplice idea (la classifica online) ti spinga a rigiocare i livelli (anche se io so di essere ormai una vecchia pippa e che non potrò mai sperare di entrare nei primi 30.000) :D
    :-| .... leggi bene il quote precedente... :rolleyes:
Continua sul forum (26)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!