Genere
Sparatutto
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
24/8/2007

BioShock

BioShock Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Games
Sviluppatore
Irrational Games
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
24/8/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Hardware

BioShock è atteso a fine agosto su PC e Xbox 360. In ambito console, nonstante iniziali indizi di una versione PS3, il gioco è attualmente un'esclusiva per la console Microsoft. Su PC il gioco sarà conforme alle caratteristiche Games For Windows.

Multiplayer

BioShock è un'esperienza single player.

Link

Anteprima

Un tuffo nelle profondità di BioShock

Brividi ed emozioni dall'opera più pregiata di Irrational Games.

di Matteo Camisasca, pubblicato il

La prima carica di un "Big Daddy" è qualcosa che ricorderete: più di un brivido percorre le nostre membra al solo ripensarci... Anche se siamo armati fino ai denti, la sensazione è di essere come un foglio di carta in balia di una tempesta e dunque torna in scena l'importanza fondamentale di trovare "alleati" nell'ambiente circostante e/o nei poteri di cui siamo dotati al momento.
Sconfitto il primo, si comprende però che pur grandi, grossi e terrificanti, i "Big Daddy" non sono invincibili. Vinta una battaglia contro uno di essi più di una volta ci ritroveremo dinanzi a una scelta morale: che fare della "sorellina"? Risparmiarla e quindi ottenere magari un'evoluzione della vicenda in un certo senso, oppure farla passare a miglior vita estraendo da essa la viscida creatura (leggete questa notizia con attenzione al primo artwork presente in essa per maggior dettagli) che vi donerà poteri e altri benefici?
È solo una delle scelte morali che ci troveremo ad affrontare all'interno del gioco. Il nostro obiettivo fondamentale è fuggire da Rapture: accompagnati dalla voce narrante di Atlas, uomo che vuole salvare la sua famiglia da questo luogo immondo, avremo consigli e benefici dalle sue indicazioni, ma anche richieste che ci porteranno ad operare delle scelte. Rapture è un inferno, ma non sempre rispondere alla violenza e all'orrore con la stessa moneta è una scelta saggia, intelligente e appagante.

HACKER, CONSOLE E SUPERCOMPUITER

Il gameplay di BioShock scorre via fluente e incalzante, fra una sparatoria, l'utilizzo dei poteri, una scelta da compiere e nel mezzo abbiamo gli spostamenti in una città sottomarina che sta collassando e diversi obiettivi e sotto-obiettivi da conseguire, risolvendo anche piccoli enigmi.
C'è una porta bloccata da un cumulo di acqua ghiacciata: sarà bene scioglierla se vorremo proseguire, ma prima è necessario procurarsi il potere della "pirocinesi". C'è un sistema di sicurezza con armi automatiche che ci sbarra la strada: lo affrontiamo magari a viso aperto a rischio della vita, ma senza successo. È forse allora il caso di provare a disattivarlo con un "hacking", che si traduce in un minigioco da completare entro breve tempo.
Tra pause, momenti di riflessione, azione pura e istanti di esaltazione il gameplay di BioShock scorre via fluente e incalzante e nel mezzo ci rimane solo il tempo di godere dello spettacolo visivo che gli sviluppatori di Irrational Games hanno preparato per noi.
Quando lo vide per la prima volta all'E3 2006, il sottoscritto si innamorò della qualità visiva offerta da BioShock: a un anno di distanza e con più tempo per spaccare il proverbiale capello (poligonale in questo caso), dobbiamo dire che l'impressione è mitigata, ma - lo sottolineiamo trenta volte - restiamo pur sempre in un quadro generale di eccellenza. Ciò che esalta nuovamente i sensi verso i picchi più alti di qualità visiva è provare a lungo prima la versione Xbox 360 - bella - e poi intrattenersi con quella PC, veramente veramente bella!
BioShock è il primo gioco della nuova generazione che ci fa percepire direttamente come i PC dell'ultimo minuto siano già più avanti delle potenti console ad alta definzione che ci accompagneranno ancora per anni: succede sempre, è invitabile, e questa volta abbiamo avuto il piacere di constatarlo con il lavoro di Irrational Games.
Quaranta volte, invece, sottolineiamo che la corsa tecnologica non vale però la candela, per il bene e la salute dei nostri portafogli: la versione Xbox 360 è ottima e ha un rapporto di qualità visiva / prezzo del necessario per conseguirla, attualmente imbattibile.
Chiudiamo qui il nostro reportage, disarmati da quante cose vorremo dirvi ancora, ma certi che il giorno che le scoprirete provando di persona BioShock, sarete molto contenti della nostra scelta: speriamo poi che sarete altrettanto contenti di essere stati introdotti da Nextgame.it in un mondo così affascinante, un mondo sottomarino che aspettiamo, che ci è stato strappato dalle mani insieme al pad del 360 e che non vediamo l'ora di rivedere...