Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
7/9/2011

BloodRayne: Betrayal

BloodRayne: Betrayal Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Majesco Games
Sviluppatore
WayForward Technologies
Genere
Azione
Distributore Italiano
PlayStation Store
Data di uscita
7/9/2011
Data di uscita americana
6/9/2011

Lati Positivi

  • Splendide animazioni
  • Sistema di gioco complesso
  • Livello di sfida sopra le righe

Lati Negativi

  • Frustrazione a tratti soverchiante
  • Curva di difficoltà approssimativa
  • Ripetività a livello audio e video

Hardware

Il gioco è disponibile su PSN e sul Marketplace di XBLA al prezzo di 9,99 euro. Il file della versione PS3 pesa 961 MB e 6KB la chiave per sbloccare il gioco.

Multiplayer

Si tratta di un'esperienza ludica per singolo giocatore, anche se è possibile confrontare online la propria performance.

Modus Operandi

Abbiamo ottenuto il codice review del gioco dal publisher americano e l'abbiamo portato a termine in poco più di sei ore, concentrandoci a sopravvivere piuttosto che a raccogliere tesori (ottenendo sempre pernacchie alla fine del livello).

Link

Recensione

Fiumi di lacrime

Mordere e non demordere.

di Francesco Alinovi, pubblicato il

Se poi è vero che, una volta presa padronanza di tutte le meccaniche di gioco, ci si ritrova a compiere con grande soddisfazione imprese inizialmente ritenute impossibili, tutto ciò non impedisce di precludere l’accesso agli utenti meno smaliziati o a chi pretende da un’opera digitale di essere semplicemente intrattenuto. In BloodRayne: Betrayal non c’è spazio per gli sfaticati, è un gioco che premia solo chi dimostra dedizione e che, da questo punto di vista, ripaga con una grande rigiocabilità, data non tanto dal desiderio di raccogliere tutti i segreti (i famigerati teschi rossi di cui, al primo giro, quasi ignorerete l’esistenza) quanto dal ripassare un dato livello in una danza di morte sempre più vorticosa.

Il bello delle due dimensioni

A fare da supporto a questo balletto di sangue c’è una realizzazione tecnica di primo grado, almeno per quanto riguarda le animazioni di Rayne e degli altri personaggi, impreziosita a tratti da alcuni accorgimenti a livello di illuminazione o di movimenti di camera. Tuttavia, i personaggi e gli elementi dello scenario si ripetono con una certa frequenza e non tutto il character design supera la stessa soglia di ispirazione. A voler essere critici, l’intero scenario è molto generico e la palette di colori decisamente ridotta all’osso, ma non è certo per il desiderio di vedere l’ambientazione di un nuovo capitolo che si continua ad andare avanti. Se è per questo, non c’è nemmeno una cornice narrativa a fare da supporto all’azione, tanto più che le poche righe di dialogo (che compare sotto forma di fumetto) non sono nemmeno doppiate. Aggiungiamo sul piatto anche la monotonia della colonna sonora, una ripetizione infinita dello stesso riff epic-metal che si limita unicamente a cambiare arrangiamento a seconda dell’energia a disposizione.

Per chi ha poca voglia di sfoderare gli artigli...  - BloodRayne: Betrayal
Per chi ha poca voglia di sfoderare gli artigli...

Il motivo per cui si continua a giocare risiede in quello che è anche il maggiore “difetto” del gioco, ovvero l’imprevedibile curva di difficoltà, che spinge a cercare il punto in cui sembra impossibile procedere, che mette alla prova la nostra capacità di sopportazione, fino ad arrivare al margine più esterno delle nostre risorse, quello in cui viene voglia di sfasciare tutto e mandare al diavolo Wayforward… Sennonché, mantenendo il sangue freddo, la si sfanga e, a quel punto, andare avanti diventa un imperativo morale, una sorta di vendetta del giocatore sui maltrattamenti inflitti dal game design.

Giocatore avvisato...

Ecco, non potete dire che non vi abbiamo avvisati. Se siete pronti a tutto questo, troverete in BloodRayne: Betrayal un’esperienza capace di togliervi il sonno e in grado di scatenare la vostra bestialità (in tutti i sensi) con il controller. Se invece non siete preparati ad accogliere il fascino delle sue meccaniche diaboliche, soccomberete di fronte alla frustrazione, maledicendo il giorno in cui avete effettuato il download. Il consiglio spassionato, quindi, è quello di provare la demo (che ha le stesse dimensioni del codice di gioco completo) e decidere solo in un secondo momento se perfezionare l’acquisto con la chiave per sbloccare l’intero contenuto.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Un’ipercinetica danza di sangue dedicata a chi ha i nervi saldi e le dita veloci. Gli animi più sensibili faranno meglio a coltivare altri interessi per evitare di sprofondare in un inferno di frustrazione. Bello e dannato!

Commenti

  1. utente_deiscritto_5167

     
    #1
    Qualche salto di troppo per i miei gusti (sto diventando videoludicamente intollerante a quest'attività. Il salto, intendo), ma davvero un gran gioco. Stile e giocabilità a palate.
  2. dis-astranagant

     
    #2
    Faccio notare che per fare il salto mortale non serve lo scatto in avanti.

    Basta camminare e premere indietro + salto.

    Comunque imho gran bel giocone, un Castlevania vecchia maniera parecchio difficile ma non impossibile (anche se alcune sezioni, come quella della ruota dentata che ti insegue, sono da ululato alla luna :asd: )
  3. utente_deiscritto_5167

     
    #3
    dis-astranagantFaccio notare che per fare il salto mortale non serve lo scatto in avanti.

    Basta camminare e premere indietro + salto.

    Tutto quello che vuoi, ma è un dito nel **** quel salto, dai. Mi copi tutto Castlevania e poi non mi metti un semplicissimo doppio salto? Non sia mai che il gioco diventasse troppo facile (LOL) E cacchio. :DD
  4. dis-astranagant

     
    #4
    Shin XTutto quello che vuoi, ma è un dito nel **** quel salto, dai. Mi copi tutto Castlevania e poi non mi metti un semplicissimo doppio salto? Non sia mai che il gioco diventasse troppo facile (LOL) E cacchio. :DD

    Beh, il doppio salto avrebbe reso troppo facili alcuni livelli.
  5. SixelAlexiS

     
    #5
    Shin XTutto quello che vuoi, ma è un dito nel **** quel salto, dai. Mi copi tutto Castlevania e poi non mi metti un semplicissimo doppio salto? Non sia mai che il gioco diventasse troppo facile (LOL) E cacchio. :DD
    LOL Shin, ma giocato ad un Mario Galaxy :asd: ?

    Cmq la demo non era male, ma il comandi non sono proprio ottimi, ti ritrovi molte volte a premer cerchio a vuoto perchè non sei abbastanza vicino al nemico da beccarlo.
    Nella frenesia più totale diventa un po' tedioso aggiustare il tiro spostando di poco il PG.
  6. jpeg

     
    #6
    Devo provarlo meglio, perchè a pelle m'ha trasmesso tutt'altra sensazione, piuttosto che quella d'avere di fronte un 'Castlevania vecchia maniera': platforming impastato, progressione lineare (ma potrebbe essere il livello della demo, e la rece devo ancora leggerla... Magari negli stage successivi cambia tutto) e battle system cucito addosso alla filosofia dell'S-Rank.

    Mi è parso molto strano e particolare, proprio nel gameplay, e assai meno derivativo di quanto mi aspettassi: il fatto è che - ripeto, ad una prima prova - non è davvero entrato nelle mie corde.
  7. dis-astranagant

     
    #7
    jpege dinamiche di combattimento legate al ranking.

    Mmmmmh, il gioco premia più che altro la pulizia (velocità e capacità di non subire danni), puoi essere stylish quanto ti pare ma alla fine del livello ti becchi votazioni che vanno da "verme masticato" a "cadavere" :asd:
  8. SixelAlexiS

     
    #8
    dis-astranagantMmmmmh, il gioco premia più che altro la pulizia (velocità e capacità di non subire danni), puoi essere stylish quanto ti pare ma alla fine del livello ti becchi votazioni che vanno da "verme masticato" a "cadavere" :asd:
    beh, punta anche il 50% sulla velocità nel finire il livello eh.
  9. jpeg

     
    #9
    dis-astranagantMmmmmh, il gioco premia più che altro la pulizia (velocità e capacità di non subire danni), puoi essere stylish quanto ti pare ma alla fine del livello ti becchi votazioni che vanno da "verme masticato" a "cadavere" :asd:
    Esatto, se giochi alla Castlevania vai avanti a suon di 'puppafave-rank' a nastro.
  10. utente_deiscritto_5167

     
    #10
    SixelAlexiSLOL Shin, ma giocato ad un Mario Galaxy :asd: ?


    Finito il primo ed il secondo. Decisamente più comodi da realizzare e meno impietosi nell'esecuzione. A Six nu rompe er ca**o. :DD
Continua sul forum (29)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!