Genere
Sparatutto
Lingua
Giapponese
PEGI
ND
Prezzo
¥ 6920
Data di uscita
ND

Bullet Soul: Tama Tamashii

Bullet Soul: Tama Tamashii Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
5pb
Sviluppatore
5pb
Genere
Sparatutto
Data di uscita giapponese
7/4/2011
Lingua
Giapponese
Giocatori
2
Prezzo
¥ 6920

Hardware

Per giocare a Bullet Soul: Tama Tamashii occorrono una console Microsoft Xbox 360 e una copia originale del gioco. L'unica versione attualmente disponibile è quella giapponese, priva di blocco territoriale e venduta in una confezione che include anche il CD della colonna sonora.

Multiplayer

Bullet Soul: Tama Tamashii permette a due giocatori di affrontare insieme le modalità in esso presenti, ma solo in rete locale. Tuttavia, solo giocando da soli si riescono a sviluppare al meglio le potenzialità di questo "bullet hell", legate in particolar modo alla moltiplicazione dei punteggi e alle classifiche online.

Modus Operandi

Abbiamo dedicato a Bullet Soul: Tama Tamashii più di trenta ore di gioco furiose, vissute in piena trance competitiva. L’obiettivo era quello di inserire il nostro nome nei primi cento posti di ogni classifica. Ci siamo riusciti solo in parte: gli ultimi stage rimangono ancora troppo complessi, ma i primi ci hanno visto protagonisti, all’altezza dei migliori giocatori giapponesi.
Recensione

Più veloce della luce

Giocare uscendo dallo schermo...

di Vincenzo Ercole, pubblicato il

Ma allora, come funziona Bullet Soul: Tama Tamashii? I principii sono elementari: due tasti per alimentare l'unico attacco, uno per la bomba. E niente più. Lo sparo può quindi essere di ampia gittata, con la navetta che si muove a velocità normale, o concentrato, con la navetta che rallenta. Gli "upgrade" sono assai limitati, ne bastano tre per portare il fuoco alla massima potenza, e di una barriera non c'è traccia... latitano i colpi secondari. Tutto molto semplice, scarno si potrebbe dire. Le navi avversarie seguono percorsi prestabiliti, sparano una mole inusitata di proiettili, raramente si scagliano contro di noi, preferiscono, insomma, lordare lo schermo di fuochi d'artificio piuttosto che prendere la mira. Le sequenze di attacco dei boss sono fisse, da memorizzare al meglio, basate anch'esse sulla forza bruta più che sull'intelligenza. La meccanica è basilare: nessuna novità di rilievo impreziosisce l'esperienza nel suo complesso. Benché il tasso di sfida tenga alta l'attenzione, il ritmo sia sostenuto, il fuoco nemico continuo e l'orda avversaria ben distribuita lungo i livelli, se non ci fosse quel qualcosa in più a impreziosire il gioco il tutto sarebbe deludente.

La barra azzurra alla sinistra del riquadro di gioco indica il moltiplicatore di punteggio. Come attivarla? Questa è la chiave del gioco - Bullet Soul: Tama Tamashii
La barra azzurra alla sinistra del riquadro di gioco indica il moltiplicatore di punteggio. Come attivarla? Questa è la chiave del gioco

Quel qualcosa, si diceva…

Vale a dire? Lo stile di combattimento. Elementi in causa: uno, i proiettili nemici sono completamente cancellabili (come in molti titoli Cave del resto, basta distruggere le navette che li hanno sparati), due, ogni nostro colpo portato a segno incrementa la barra azzurra descritta nella precedente didascalia, e tre, il tasso di incremento del moltiplicatore dipende da altrettanti fattori: la vicinanza con l'astronave avversaria, con la parte superiore dello schermo, e il tipo di fuoco con il quale si porta l'attacco. Tradotto in esempio: siamo nel cuore della battaglia, una mega astronave spunta alla nostra sinistra, un bombardiere ci minaccia alla nostra destra, dei caccia stanno per piombare dall'alto... invece di rinculare e sparare dal fondo, ci armiamo di santo coraggio, disperata follia, e schiviamo la raffica incrociata di chi ci sta ai lati, affondiamo verso la parte alta dello schermo, apriamo il fuoco ad ampio raggio e con il muso che sembra voler sfondare il televisore, decimiamo i pesci piccoli, sperando che nessuno di essi ci venga addosso e che i colpi sparati si cancellino prima di toccarci; fatto questo, concentriamo il fuoco, e invece di colpire le ammiraglie con il raggio centrale, indirizziamo su di esse i laser laterali, più deboli, ma assai più proficui in termini di moltiplicazione dei punti: balliamo così tra i colpi che intasano lo schermo, aspettando che scompaiano, e cercando di andare quanto più vicino possibile al nemico. Una manovra da pazzi scatenati, per l'appunto, che promuove ettolitri di adrenalina, un cardiopalma diffuso e un dolce senso di onnipotenza.

La modalità a due giocatori non regge il confronto con il single player, ma anche da questa immagine di gioco cooperativo traspare il senso della danza tra i proiettili - Bullet Soul: Tama Tamashii
La modalità a due giocatori non regge il confronto con il single player, ma anche da questa immagine di gioco cooperativo traspare il senso della danza tra i proiettili

Record su record

L'aspetto più bello di Bullet Soul è che la dinamica sopra descritta non è effettuabile solo da dei professionisti dello sparatutto estremo, bensì da chiunque abbia un minimo di destrezza con il pad. Certo, per scalare le classifiche bisogna allenarsi, e dedicare ore alla ripetizione dei livelli, ma il gioco risulta immediato, attraente fin da subito, giocoso potremmo dire. Al punto che allenarsi diventa un piacere: una fatica che rischia di venire premiata, quanto prima, da punteggi assurdi e degni di entrare, come capitato pure a noi in un paio di occasioni, nelle prime trenta posizioni di una classifica che conta un migliaio di giocatori. Una soddisfazione unica, avvalorata da un replay del quale anche qualche giapponese potrebbe godere (volete mettere?).


Commenti

  1. jpeg

     
    #1
    Ah, grandissimo!

    Mi fai venir voglia di recuperarlo in fretta: Deathsmiles e Trouble Witches li ho sviscerati a sufficienza, e vista la sucanza region-locked di Katana...
  2. chrono

     
    #2
    jpegAh, grandissimo!

    Mi fai venir voglia di recuperarlo in fretta: Deathsmiles e Trouble Witches li ho sviscerati a sufficienza, e vista la sucanza region-locked di Katana...

    Ti confesso che ho comprato la Limited di Akai Katana Shin, nonostante sia region locked 8-( ... prima o poi scatta l'operazione 360 giapponese. Trouble Witches l'ho scaricato, ma ho fatto giusto due partitine. Com'è il meccanismo di base?
    .
    Per altro, ho visto che è arrivato il DLC di Strania, quello che dovrebbe permettere di usare le navette aliene. Lo scarico al più presto.
  3. jpeg

     
    #3
    Ahhh, l'hai fatto!
    Mi sto trattenendo, coi denti, proprio... Ma il giorno che dovessi malauguratamente acquistare un gioco region-locked, d'impulso, poi arriverebbe anche la console alla prima occasione: il fatto è che star dietro all'import, a quei prezzi... Ouch.

    TW è davvero caruccio, malgrado soffra un pò del medesimo, presunto, male di Bullet Soul: non è Cave, per cui tutto quello che - sulle prime - 'sembra Cave ma non è' ti porta a storcere il naso... In realtà il bullet hell ha il suo perchè, e si basa sul dualismo barriera/shot & special shot: in breve
    - con la barriera (la cui durata può aumentare tramite upgrade) rallenti gli sciami di proiettili
    - distruggendo i nemici che li hanno fisicamente sparati, trasformi i suddetti proiettili in coin (e punti)
    - distruggendo gli stessi nemici con lo special shot, li trasformi in 'star' coin (assai più remunerativi, in termini di punti e chain bonus)

    Il tutto si traduce in questo 'bullet slalom', con la barriera attivata alla bisogna, i colpi non più sparacciati alla casso (ma contro nemici ben precisi, in modo da massimizzare i gold coin, ed eventualmente gli star coin), con un occhio alla barra della mana e a non rimanere incastrati in angoli scomodi.

    Ti consiglio di scaricare Luca, il pg 'bonus', perchè ha una combinazione main shot/famiglio (vabbè, l'equivalente...XD) davvero godereccia da usare. :)
  4. chrono

     
    #4
    jpegAhhh, l'hai fatto!
    Mi sto trattenendo, coi denti, proprio... Ma il giorno che dovessi malauguratamente acquistare un gioco region-locked, d'impulso, poi arriverebbe anche la console alla prima occasione: il fatto è che star dietro all'import, a quei prezzi... Ouch.

    TW è davvero caruccio, malgrado soffra un pò del medesimo, presunto, male di Bullet Soul: non è Cave, per cui tutto quello che - sulle prime - 'sembra Cave ma non è' ti porta a storcere il naso... In realtà il bullet hell ha il suo perchè, e si basa sul dualismo barriera/shot & special shot: in breve
    - con la barriera (la cui durata può aumentare tramite upgrade) rallenti gli sciami di proiettili
    - distruggendo i nemici che li hanno fisicamente sparati, trasformi i suddetti proiettili in coin (e punti)
    - distruggendo gli stessi nemici con lo special shot, li trasformi in 'star' coin (assai più remunerativi, in termini di punti e chain bonus)

    Il tutto si traduce in questo 'bullet slalom', con la barriera attivata alla bisogna, i colpi non più sparacciati alla casso (ma contro nemici ben precisi, in modo da massimizzare i gold coin, ed eventualmente gli star coin), con un occhio alla barra della mana e a non rimanere incastrati in angoli scomodi.

    Ti consiglio di scaricare Luca, il pg 'bonus', perchè ha una combinazione main shot/famiglio (vabbè, l'equivalente...XD) davvero godereccia da usare. :)

    Ottimo, grazie. Akai Katana non ho proprio resistito, in puri termini collezionistici. Anche se poi ho visto che c'era una uber edizione speciale da ordinare solo tramite shop Cave... Che noia questa cosa dei pg extra a pagamento, però (così come il DLC di Strania). Se stai dietro a tutto, un gioco da 800/1200 punti ti diventa presto da 2000 e passa punti... che poi è da capire se il primo prezzo è troppo basso in relazione alla qualità del gioco, e allora il DLC serve alla softco per equilibrare il tutto, o se l'offerta così predisposta è solo una furbata.
  5. chrono

     
    #5
    jpeg
    TW è davvero caruccio, [...]

    Ieri ho dedicato un tre orette a Trouble Witches: mica facile il giochillo! Aldilà che mi son perso tra le varie modalità, dopo aver capito dove andare e cosa fare ho scoperto livelli con nemici che schizzano come frecce e sparano mirando piuttosto bene. Il boss del quinto stage, la ruota con castello incluso, è di un disgraziato unico. Mi sono pure fatto un doppio online, con l'unico utente disponibile nel giro di venti minuti, uno alle prime armi come me, ed è stato alquanto bello.
    .
    Tra le altre cose, Eschatos tu lo hai escluso? Io ci stavo pensando. Ho letto qualche articolo in rete, sembra discreto.
  6. jpeg

     
    #6
    Eschatos, no, non l'ho ancora comprato... Siam sempre li: se devo cacciare settanta euro, mi scorro prima tutta la wishlist e trovo almeno altre dieci cose a cui dare la precendenza: acquisto si può dire a prescindere se si tratta di un Live Arcade/PSN (o un DLC, pure overpriced, come la 'seconda metà a pagamento' di Strania XD), ma nel caso di giochi fullprice - ahimè - dev'esserci tipo un periodo di nulla cosmico. U_U

    Quanto a TW, quel boss è in assoluto il più infame, soprattutto perchè - per colpa del suo hitbox finale oltremodo striminzito (scelta un pò strampalata, secondo me) - se hai scelto un personaggio che di suo spara 'a ventaglio' e non hai appresso una bonus card che concentri il fuoco in avanti, come le frecce, beh... son davvero cazzi. :D
  7. utente_deiscritto_5167

     
    #7
    Sfogo. Mi sono rotto le balle che la rinascita degli shoot em up debba passare per CAVE. Sono grandi, intendiamoci, ma io metto in secondo piano i punti. Da sempre. E detesto i crediti infiniti.

    A questo punto, scatta la domanda Nerd: ma uno sparatutto con "continua" FINITI, dove lo scopo è ANDARE AVANTI, dove (magari) per spezzare a monotonia ci soni dei BIVI. Dove la possibilità di continuare aumenta con i game over ma SENZA arrivare ai crediti infiniti. Esiste ORA un titolo così. senza che ritiri fuori PC Engine e Megadrive?
  8. jpeg

     
    #8
    Shin XSfogo. Mi sono rotto le balle che la rinascita degli shoot em up debba passare per CAVE. Sono grandi, intendiamoci, ma io metto in secondo piano i punti. Da sempre. E detesto i crediti infiniti.

    A questo punto, scatta la domanda Nerd: ma uno sparatutto con "continua" FINITI, dove lo scopo è ANDARE AVANTI, dove (magari) per spezzare a monotonia ci soni dei BIVI. Dove la possibilità di continuare aumenta con i game over ma SENZA arrivare ai crediti infiniti. Esiste ORA un titolo così. senza che ritiri fuori PC Engine e Megadrive?
    Così-così direi di no, almeno tra quelli acqustabili sul Live/PSN e region free.

    MA!

    Seppure non story-driven e/o avvicinabili a cose tipo la sacra bibbia dei tempi del Megadrive/PCE, consiglio ugualmente di buttare un occhio su Deathsmiles (la mappa è vasta, i bivi ti pemettono di diversificare comunque la partita media e ci sono finali carucci per ogni personaggio) e Trouble Witches (stessi pro, più o meno, fai un pò meno bivi, e un pò più cazzatine fanservice e legate alla progressione).
    Su PSN - perchè no - ci sono i due Soldner-X: decisamente storia-centrici, secret keys a iosa da recuperare nei i livelli standard, per sbloccare quelli nascosti ed ottenere così il true ending... Il secondo poi, secondo me si rifà velatamente proprio a cose tipo Aldynes e Gaiares.
  9. utente_deiscritto_5167

     
    #9
    Deathsmile spolpato in ogni modalità (esclusa quella pixelloni). Gran gioco. Ma avrei voluto 10 crediti in tutto, ecco.

    Gli altri... Mi informo.
  10. jpeg

     
    #10
    Trouble Witches è un XBLA.
    I due Soldner-X li trovi sul PSN ita (con tanto di espansione per il secondo... Se sono ancora valide le offerte di primavera, sono entrambi parecchio scontati): tra l'altro, il primo - non garantisco sul secondo, siccome ancora devo rosicchiare via qualcosina da SX1 - ha crediti limitati.
Continua sul forum (15)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!