Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 59,99
Data di uscita
8/11/2011

Call of Duty: Modern Warfare 3

Call of Duty: Modern Warfare 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision
Sviluppatore
Infinity Ward
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Activision Blizzard Italia
Data di uscita
8/11/2011
Lingua
Italiano
Prezzo
€ 59,99

Hardware

Call of Duty: Modern Warfare 3 è disponibile su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. L’articolo è incentrato sulla versione Personal Computer, che richiede come minimo una configurazione composta da un processore Intel E6600 o AMD X3 8750, 2 GB di RAM di sistema e una scheda video Pixel Shader 3.0 a partire da una nVidia GeForce 8600 GT o una AMD X1950. È inoltre necessaria una connessione Internet per l’attivazione tramite Steam. Abbiamo testato il gioco su una macchina composta da un Intel i5 2500K, 8 GB di RAM e una GeForce GTX 570 con gli esiti esposti in dettaglio nell’articolo.

Multiplayer

Modern Warfare 3 contempla un set di modalità cooperative, chiamate Operazioni Speciali, da affrontare assieme a un altro giocatore, con tanto di carriera ad hoc. È poi previsto un ricco campionario di modalità competitive, 6 contro 6 o 9 contro 9, che a fianco di classici come Tutti Contro Tutti, Deathmatch a Squadre, Cerca e Distruggi e Dominio, e le immancabili varianti Veterano, affianca felici novità come Uccisione Confermata e validi divertissement come Gioco delle Armi, Juggernaut e Un Colpo in Canna.

Modus Operandi

La recensione, effettuata tramite un codice Steam, si basa su una prova sul campo durata una ventina d’ore, spese tra Campagna, Operazioni Speciali e sezione Multigiocatore con un occhio di riguardo a vari aspetti tecnici, strutturali e di Interfaccia, passando in rassegna tra italiano e inglese.

Link

Recensione

Grafica e controlli

Tra passato e presente, tra PC e console.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Come tutti i suoi predecessori (e come fa anche su console, mascherandolo), Call of Duty: Modern Warfare 3 è composto da due eseguibili: uno dedicato a Campagna e Operazioni Speciali e uno dedicato al Multigiocatore. Quale che sia quello che si decide di avviare, ciascuno come di consueto ha impostazioni che vanno regolate autonomamente. Tra queste meritano una menzione quelle grafiche e quelle relative ai controlli.

COM’È? COME GIRA?

Le opzioni video in massima parte sono quelle di sempre, anche se per amor di precisione va rilevato che è sparita la voce Radgoll (ormai anacronistica, considerata la potenza media dei PC attuali), mentre l’Anti-Aliasing è tornato al solito massimo di 4x rispetto al 16x con cui Treyarch con Black Ops aveva a sorpresa superato quello che pareva un limite intrinseco della tecnologia che muove la serie. Similmente, si è tornati indietro rispetto alla possibilità di regolarsi normalmente il livello di anisotropia, anch’essa introdotta lo scorso anno dai colleghi-rivali di Infinity Ward.
Al contempo vanno segnale alcune novità, come l’Occlusione Ambientale su Schermo, meglio conosciuta come SSAO, un effetto volto a dare maggior “tono” alla qualità dell’immagine, specie in zone ombreggiate. Un’aggiunta sicuramente gradevole, che va a sommarsi alla consueta superiorità di pulizia grafica, definizione della trama delle texture, qualità di mappe speculari e ombre grazie a cui ogni Call of Duty pubblicato su PC negli ultimi anni si pone un gradino sopra alle versioni console. Attenzione invece all’altra nuova voce, Qualità dell’Immagine, che come scoperto e ben spiegato dai colleghi tedeschi di PC Games Hardware e verificato anche da noi, se impostata al massimo valore, Extra, non offre in realtà la resa migliore. La miglior pulizia dell’immagine la si ottiene impostandola su Nativa, ricordatevelo.

Servirebbe una .gif animata comparativa per far percepire il suo apporto effettivo, ma fidatevi, l’SSAO dà una piccola marcia in più - Call of Duty: Modern Warfare 3
Servirebbe una .gif animata comparativa per far percepire il suo apporto effettivo, ma fidatevi, l’SSAO dà una piccola marcia in più

Tutto questo popò di discorso si applica a un motore, l’edizione largamente modificata dell’id Tech III usata sin dal primo Call of Duty e via via ulteriormente pompata di episodio in episodio, che come rileviamo puntualmente da qualche anno mostra la corda sotto diversi aspetti e oggi la espone più che mai. In Modern Warfare 3 si ripresenta senza nemmeno apportare un carico di migliorie paragonabile a quello che aveva introdotto, un po’ su tutti i fronti, il secondo Modern Warfare rispetto a primo. I passi in avanti sul piano puramente qualitativo e di computo di nuove feature sono infatti davvero risicati, a parte qualche bella eccezione come il moto ondoso del mare e l'elevata distruzione ambientale prevista in certi passaggi, con la tecnologia a disposizione che è stata tirata al massimo per rimanere entro limiti che sembrano cuciti attorno alle console in termini perlopiù quantitativi. Per dirla in altre parole: Call of Duty adesso muove più roba, talvolta molta, molta di più, ma la regia come al solito una spanna sopra a tutto, assieme agli altri elementi grazie a cui sa ancora offrire un bell’impatto, così come dettagli di pregio assoluto come la modellazione di volti, modelli dei soldati e armi, soffre davvero molto nel tenere alta la bandiera di un quadro generale fatto anche da un’illuminazione che appare più piatta che mai, con svariati effetti dall’alto livello di compressione e texture spesso sottotono.
Chiudiamo doverosamente la dissertazione tecnica con un dettaglio non trascurabile: rispetto a Black Ops, nelle opzioni manca anche la voce Shader Warming, introdotta da Treyarch a mo’ di toppa per le disastrose performance del capitolo dell’anno scorso. Modern Warfare 3, ringraziando il cielo, non ne ha bisogno, perché le prestazioni sono allineate a quelle di Modern Warfare 2 e quindi assolutamente congrue in relazione a quanto messo a video. Su un PC composto da un i5 2500K, 8 GB di RAM e una GeForce GTX 570 a 1920x1080 pixel con tutto al massimo in Campagna e Operazioni Speciali oscilliamo tra gli 85 e i 170 e oltre FPS. Diverso il discorso per il multiplayer, dove come in Modern Warfare 2 il frame-rate ha un tetto massimo fissato a 91 FPS e non c’è verso di sbloccarlo (non in maniera lecita, quantomeno). Anche in termini di stabilità siamo a un altro livello rispetto al disastro del cugino, con il gioco che non ci ha dato alcun problema con crash, messaggi di errore e disfunzionalità di qualsiasi tipo. Niente che non sia semplicemente dovuto, intendiamoci, ma fa piacere ritrovarsi fuori da un incubo.

CALL OF NUBS

La panoramica delle opzioni non può prescindere da un’osservazione riguardante il sistema di controllo, visto che sono di nuovo spariti i comandi per sporgersi dai ripari. Modern Warfare 3, purtroppo, segue il progenitore anche in questo aspetto, rivelandosi da questo punto di vista sostanzialmente un porting dell’edizione console, dove evidentemente Infinity Ward non è ancora riuscita a trovare spazio per infilare sui pad un sistema di copertura come quello che la serie ha sempre avuto su PC e addirittura negli episodi per console a 128 bit. Insomma, la ridicola scusa con cui Robert Bowling nel 2009 cercò di giustificare la cosa (“il gioco non è bilanciato per coperture”) rieccheggia beffarda anche oggi che Call of Duty continua a non essere cambiato di una virgola in materia di approccio generale degli scontri a fuoco e di confronti da trincea. Approccio con cui, anche su PC, si torna dunque a doversela giostrare con tristissimi balletti di strafe, alla stregua dell’astronavina di Space Invaders. Viva l’involuzione.


Commenti

  1. MirKinO

     
    #1
    Focca la bindella, ha preso più saint row che mw3 XD
  2. thegreatpretender

     
    #2
    ottima recensione
  3. Markk117

    #3
    Preso BF3 mi sono stancato del solito cod, probabilmente lo prenderò solo quando sarà super scontato per fare un LAN sempre che sia veramente OFFLINE!
  4. Dark76

     
    #4
    praticamente daccordo su tutto..grande ennesima rece
    ancora non capisco la "assurda" scelta di limitare i server a partite nonc lassificate...spero pongano rimedio su questo
    bella Teo.. anche sulla rece mi hai messo XD :
    http://www.videogame.it/call-of-duty-modern-warfare-3-pc/gallery/41547/319524/molto belle le nuove spec ops sopravvivenza :clap:
  5. Dark76

     
    #5
  6. teoKrazia

     
    #6
    MirKinOFocca la bindella, ha preso più saint row che mw3 XD

    Beh, è comunque andato meglio che l'anno scorso. ^^
  7. teoKrazia

     
    #7
    Dark76steam mi ha patchato sia il multy che il gioco base
    cmq :
    http://steamcommunity.com/profiles/76561198002396622/screenshot/650996891970818016?tab=public
    http://steamcommunity.com/profiles/76561198002396622/screenshot/650996891964661839?tab=public
    me la cavo anche col mouse dopo anni di pad XD :P :doc:

    Ma te eri già croccante quasi fin da subito.
    Me lo ricordo il tuo ritorno su picchio, con un CoD.
    Avevamo giocato assieme e comprensibilmente eri meh.
    Poi ti ribecco tipo il giorno dopo ed eri già bello avviato. XD

    Insomma, mi dai soddisfazioni. :*
  8. Leshrack

     
    #8
    4 stelle, phail!
    Piuttosto Teo, dimmi, che ne pensi di sto MW3?
  9. teoKrazia

     
    #9
    Beh, l'ho detto: complessivamente come Delu. :P
    La Campagna è ritmata e spettacolare, spesso in maniera proprio irresistibile, anche se ci sono svariati deja vu e si porta appresso i tratti che ha ormai assunto e per cui si è fatta conoscere negli anni recenti, e che io non approvo: si è fatto tutto un po' troppo guidato, anche ai limiti dell'idiozia, quando ci sarebbero le qualità per fare qualcosa di più massiccio. Insomma, se si ha già il polso di quello che è un MW, questo è un bel MW, particolarmente emozionante.

    Le Operazioni Speciali spaccano: prendi la formula base del gameplay, con sparatorie pulite e godibili e ottocento layer di roba sbloccabile e scimmia di sbloccarne in continuazione, e buttati nella mischia finché non schiatti. E poi ci riprovi, e poi ci riprovi, e poi ci riprovi ancora. Oppure strippati con situazioni costruite ad hoc che riescono a proporre vailde varazioni sul tema. E magari perdici la testa, per ore, ore ed ore, fino ad ottenere le tre stelline in ciascuna. La parte meglio per quanto mi riguarda.

    Il multi è CoD, con diverse notivà, grandi e piccole, ma è CoD, con la sua formula di sempre e nessuna evoluzione sostanziale che reputo paragonabile alla portata di quelle introdotte da MW1 e MW2.

    Per me è un bel pacchetto completo, fermo restando quello che sul versante PC ho illustrato nell'articolo e fermo restando che uscendone uno ogni anno l'eventuale livello di saturazione di te, singolo giocatore, non lo posso conoscere. :)
  10. Dark76

     
    #10
    teoKraziaMa te eri già croccante quasi fin da subito.
    Me lo ricordo il tuo ritorno su picchio, con un CoD.
    Avevamo giocato assieme e comprensibilmente eri meh.
    Poi ti ribecco tipo il giorno dopo ed eri già bello avviato. XD

    Insomma, mi dai soddisfazioni. :*

    :DD
    diciamo che dopo anni di pad riabituarsi al mouse non è semplice...ma appena ci si abitua..ci si dimentica della goffagine del pad XD ..toh parlo come bruce oramai :asd:
Continua sul forum (13)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!