Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
8/11/2011

Call of Duty: Modern Warfare 3

Call of Duty: Modern Warfare 3 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision
Sviluppatore
Infinity Ward
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Activision Italia
Data di uscita
8/11/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
18
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Call of Duty: Modern Warfare 3 è atteso nei canonici formati PC, Xbox 360 e PlayStation 3. La versione provata per realizzare questo articolo è quella Xbox 360.

Multiplayer

Il vero cuore del “pacchetto” preparato da Activision. Fra le varie proposte troviamo una modalità cooperativa chiamata Spec Ops, con due tipologie di missioni per due giocatori, e un tradizionale multiplayer competitivo per 18 giocatori, caratterizzato da diverse novità strutturali.

Modus Operandi

Abbiamo preso parte a sessioni di hands on delle varie modalità multiplayer.

Link

Hands On

Rivoluzione killstreak

Messa a punto per la struttura di gioco.

di Marco Bovolato, pubblicato il

Uno dei concetti emersi più di frequente chiacchierando col team di sviluppo è stato quello della personalizzazione dell’esperienza di gioco. Non è un segreto che l’uscita di Modern Warfare 2, e più di recente di Black Ops, abbia generato in una certa misura un frazionamento della base d'utenza, causato dalle varie modifiche introdotte via via. Basti pensare alla famigerata nuke, ciliegina sulla torta di match epocali per alcuni, vera e propria iattura per altri, a tutta una serie di Perk come Martirio, Commando e molti altri, o a caratteristiche come il quickscoping, ovvero la possibilità di giocare in stile “run & gun” anche con fucili da cecchino. Divergenze destinate, almeno in parte, a ricomporsi con Modern Warfare 3. Se aspetti come il quickscoping sono stati mantenuti (almeno nella versione provata), altri sono stati invece oggetti di modifiche volte a rendere l’esperienza più vicina possibile alle varie tipologie di giocatori.

Modern Warfare 3 promette di ricomporre le "divergenze" nate con tra le diverse nature della saga - Call of Duty: Modern Warfare 3
Modern Warfare 3 promette di ricomporre le "divergenze" nate con tra le diverse nature della saga

L’aspetto che ha ricevuto le maggiori attenzioni da parte dei team di sviluppo è sicuramente la gestione delle Killstreak. A conferma delle voci circolate nelle ultime settimane, queste ultime sono state interamente ripensate, trasformandole in “Streak Packages”. Il cambio di nome si riflette immediatamente sul menu di creazione della classe: dopo aver scelto tra alcune classi pronte all’uso oppure averne creata una propria (fino a un massimo di cinque), il giocatore deve ora scegliere una tra le tre varietà di Streak disponibili: Assault, Support, Specialist. Assault ripropone in modo pressoché fedele le meccaniche delle Killstreak di MW2 (modificandone però i contenuti, visto che la Nuke è stata eliminata). La catena di uccisioni viene azzerata in caso di morte del giocatore e i bonus rilasciati sono volti a danneggiare il team avversario. Tornano UAV, Juggernaut e il missile Predator, mentre le novità includono le mine IMS, l’armatura da Juggernaut o il missile Reaper a guida laser.
La modalità Support, più simile all’approccio del primo Modern Warfare, prevede invece che il contatore di uccisioni non si azzeri alla morte del giocatore e che i bonus rilasciati vadano a potenziare il giocatore stesso, disturbare l’azione del nemico o in ogni caso a supporto del proprio team. Tra le più interessanti figurano Care Package, con sgradita sorpresa per i nemici (cinque uccisioni), il Perk Juggernaut per l’intero team (sempre cinque uccisioni), la postazione SAM automatica (otto uccisioni) o l’abilità di disattivare tutti gli apparati elettronici dei nemici (EMP), concessa a diciotto uccisioni.
La terza e ultima modalità, Specialist, è la più originale: niente aerei, torrette, minipimer o discombobulatori atomici, ma una più ampia personalizzabilità delle abilità tramite tre Perk aggiuntivi da sbloccare a due, quattro e sei uccisioni. Per quanto sia la più “anonima” delle tre modalità, il team è perfettamente cosciente che a fronte di un costo in termini di uccisioni relativamente modico, il campo di battaglia potrebbe popolarsi di supereroi quasi inarrestabili, e ha deciso di sbloccare questa modalità solo a livello ottanta. Restano invece largamente invariate invece le modalità di funzionamento delle Deathstreak, con i soliti Martirio, Final Stand, Revenge e simili.


Commenti

  1. Dark76

     
    #1
    compliemnti per i due articoli molto esaurienti
    tante info e curiosita.. mi piace l'idea delle medaglie da raccogliere per confermare il punto squadra nella nuova modalita......cosi come linkare i progressi delle armi all utilizzo delle stesse
  2. Giuseppe D'Amore

    #2
    bella recensione, ma mw3 non mi ha convinto non lo comprerò.
  3. Pentolaro

     
    #3
    Quest'anno si va di battlefield.Poi per mw3 c'è tempo.Blackout IPS ancora brucia.
  4. RikuX7

     
    #4
    Recensione ? :asd:


    Avrei una domanda, relativa a cod elite:

    Non riesco a collegare l'account ps3 a quello di cod, mi da il seguente errore: "Le informazioni del tuo account non possono essere verificate".. suggerimenti?
  5. Da Hammer

     
    #5
    Giuseppe D'Amorebella recensione, ma mw3 non mi ha convinto non lo comprerò.

    Non è una recensione, è un'anteprima. Il gioco esce a novembre, e la recensione della versione completa uscirà intorno a quei giorni (la mattina del giorno di uscita, scommetto).
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!