Genere
Avventura
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
10/2/2012

Catherine

Catherine Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Atlus
Sviluppatore
Atlus
Genere
Avventura
PEGI
18+
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
10/2/2012
Data di uscita americana
26/7/2011
Data di uscita giapponese
17/2/2011
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1-2

Hardware

Catherine è in arrivo su Xbox 360 e PlayStation 3.

Multiplayer

Niente multiplayer per Catherine!

Modus Operandi

Abbiamo redatto questa anteprima dopo aver visionato la demo portata da Atlus alla Gamescom 2011.

Link

Eyes On

Tra avventura e gioco d'azione

Catherine in gran forma alla Gamescom.

di Simone Soletta, pubblicato il

Finora Catherine, il nuovo gioco di Atlus, ha fatto parlare di sé soprattutto per gli ammiccamenti adulteggianti della sua trama di base. Ma i più distratti, forse, si saranno chiesti: "e il gioco?". Chi ha avuto accesso alle versioni d'importazione conoscerà già la risposta, ma intanto alla Gamescom, i ragazzi che si stanno occupando di far arrivare il gioco anche in Europa hanno voluto spiegarcelo con una lunga dimostrazione.

interazioni avventuresche

Buona parte della demo, che trovate filmata al fondo di questo articolo, era incentrata sulla porzione avventurosa del gioco. Nei panni del protagonista, i nostri ospiti ci hanno mostrato l'interno di un bar, in cui Vincent si trovava a bere con amici.
A bere immerso nei suoi pensieri, visto che - come potrete intuire dal video - qualche grattacapo il nostro ce l'ha eccome. L'interfaccia in queste sezioni è quella tipica da avventura dinamica, con il controllo diretto sui movimenti del protagonista e tante cose con cui interagire. Il juke box, per esempio, da cui si può scegliere una musica, o il telefono cellulare, onnipresente.
Proprio il telefono ci dà lo spunto per introdurre una funzione davvero interessante: i messaggi, a Vincent, arrivano copiosi, e il giocatore potrà scegliere il tipo di risposta da dare, esattamente come se si trovasse in un menu di dialogo "classico" (che non manca, peraltro, nell'interfaccia di interazione con gli altri personaggi). Risposte anche inattese e ironiche, che determinano il tipo di rapporto che lega Vincent con la sua interlocutrice. A quanto si è notato nella demo, inoltre, ci saranno divertenti segreti da scoprire: per esempio, ogni volta che si finisce un cocktail o un boccale di birra, il giocatore verrà intrattenuto con un divertente trivia riguardante quanto Vincent si è appena scolato. E, alla fine, vederlo andare via ubriaco è davvero divertente.

l'incubo alle porte

La seconda sezione riguarda uno degli "incubi interattivi" che dovremo vivere durante il gioco, e tra le due è sicuramente quella che ci ha convinti meno. Intrigati dal design e dallo stile della porzione avventurosa, siamo rimasti un po' spiazzati dalla dinamica dell'incubo, che oltretutto - e non è proprio un complimento - ci ha ricordato a più riprese il vetusto Q*Bert.
In un precedente trailer, però, ricordiamo dialoghi e interazioni anche in questo mondo onirico, quindi c'è da sperare che le interazioni action siano limitate e che non vadano a spezzettare eccessivamente il ritmo della porzione avventuresca. A questo punto, bando alle ciance e buona visione!


Commenti

  1. Gidus

     
    #1
    Stile a parte mi convince veramente poco.
  2. Vittorio Colarelli

    #2
    La solita giapponesata
  3. utente_deiscritto_5167

     
    #3
    Luogo comune portami via proprio. Provarlo prima di snocciolare ovvietà pare brutto?
  4. SirMana

     
    #4
    a me ispira da tempo ormai ;) non vedo l'ora di giocarlo!
  5. Gidus

     
    #5
    Shin sicuramente lo proverò ma dai filmati mi SEMBRA una sorta di Heavy Rain in salsa Jappica che strizza l'occhio ai simulatori di appuntamenti...con in aggiunta un puzzle game che non mi ispira...vediamo :)
  6. DarkGod

     
    #6
    La parte di "storia" pare molto ben fatta e intrigante... ma gli incubi cubettosi li trovo oggettivamente ignobili... -_-"
    Bisognerebbe capire che percentuale rivestono del gioco.

    A parte questo, domandona (fondamentale): sara' tradotto in italiano?
  7. Pellafnuta

     
    #7
    Sarà un Persona senza combattimenti a turni, è da provare.
  8. utente_deiscritto_5167

     
    #8
    PellafnutaSarà un Persona senza combattimenti a turni, è da provare.

    No. E' un puzzle game alla Q-Bert con scene di dialogo ed interazione coi personaggi in stile jrpg.
  9. Lucael

     
    #9
    Shin XNo. E' un puzzle game alla Q-Bert con scene di dialogo ed interazione coi personaggi in stile jrpg.

    Quello che mi dà fastidio è l'accento erotomane che hanno dato al contorno del gioco. Ma poi nel gioco quant'è preponderante in realtà?
  10. utente_deiscritto_5167

     
    #10
    L'accento erotico (non erotomane, IMHO) è meramente publicitario. Si vede molto di più in episodio qualsiasi di Dead or Alive.
Continua sul forum (11)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!