Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
4/2/2005

City of Heroes

City of Heroes Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
NCsoft
Sviluppatore
Cryptic Studios
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
12+
Distributore Italiano
DDE
Data di uscita
4/2/2005
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
Massive Multiplayer

Hardware

Per diventare Supereroi non servono super risorse, la nostra prova infatti si è svolta su un PC con sistema operativo Windows XP dotato di CPU AMD Athlon XP a 1,73 GHz, 512 MB di RAM e scheda video nVidia GeForce Ti 200 con 64 MB di memoria RAM, alla risoluzione di 1024x768. La configurazione minima consigliata prevede processore Intel Pentium III a 800 MHz o AMD Athlon a 800 MHz con 256 MB di RAM e 2 GB di spazio libero su disco fisso, scheda grafica serie GeForce 2 o ATi Radeon 8500.

Multiplayer

City of Heroes è un MMORPG: i suoi server sono disponibili per la comunità europea, divisi per lingua inglese, francese e tedesca.

Link

Anteprima

City of Heroes

Hai sempre sognato di diventare un supereroe e sfoggiare poteri che ogni essere umano invidierebbe? Ora è un sogno a portata di carta di credito. E' appena uscito anche in Europa il primo SuperMMORPG dedicato al mondo dei fumetti per supereroi. Se vuoi essere un eroe in calzamaglia, non ti resta che leggere il resoconto della Beta cui abbiamo partecipato.

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

Sconfiggendo gli avversari si possono ottenere vari tipi di potenziamenti (ovviamente i migliori si comprano da particolari NPC) magari non sempre applicabili ai propri poteri: quelli superflui si vendono, mentre quelli utili si applicano per aumentare così l'efficacia di un potere, intervenendo magari sulla sua potenza, riducendone i tempi di caricamento o il consumo di energia, migliorando l'accuratezza di un attacco a distanza e così via.
Ogni singolo potere può ricevere fino a sei slot per collocare i relativi "enhancement" e questi potenziamenti poi possono essere "potenziati" a loro volta, combinandoli con "enhancement" dello stesso tipo per aumentare il livello del potenziamento stesso. Così ogni passo avanti nello sviluppo del personaggio comporta sempre delle scelte: quali nuovi poteri adottare, quali potenziare e con quali "enhancement". In City of Heroes lo sviluppo del personaggio non è prestabilito, tutto dipende da che tipo di supereroe volete essere, da quale ruolo volete ricoprire e soprattutto dal vostro stile di combattimento: in altre parole godete di una certa libertà, a tal punto che sono già stati studiati dai vari utenti piccoli programmini per aiutare a pianificare lo sviluppo dei proprio alter ego, così da non esser colti impreparati quando Mrs Liberty vi chiederà quale nuovo potere volete acquisire, offrendovi la scelta fra alcuni ugualmente interessanti. Non è infatti facile scegliere fra la supervelocità o il volo e, nel momento in cui avete scelto, il dubbio di non aver fatto la scelta migliore vi attanaglierà. Non c'è però da preoccuparsi, al prossimo "level up", si aprirà una nuova possibilità di scelta. Se poi il vostro supereroe non vi soddisfa appieno, oppure se volete togliervi lo sfizio di provare altri archetipi, avete la possibilità di poter creare fino a otto superalter ego, sperimentando così le diverse peculiarità dei vari archetipi e dei loro poteri, ma soprattutto sbizzarrendo la vostra fantasia per creare nuovi costumi.

OGNI SUPERPOTERE COMPORTA DELLE RESPONSABILITA'

Paragon City è una città in costante pericolo, non solo da parte della criminalità organizzata, ma scienziati pazzi e perfino alieni minacciano la sua popolazione. La città è infatti protetta da barriere che dividono le zone più sicure della città da quelle cui regna il caos. Quindi, mentre in alcune zone della città vi toccherà salvare vecchine dallo scippo, sbloccare bande di scassinatori e fermare bulli intenti a rubare auto, in altre zone i pericoli saranno di ben altro calibro e persino muoversi per strada potrà rivelarsi letale. Infatti bande di numerosi troll, sette religiose in grado di evocare i mostri più orrendi e soprattutto i Rikti, razza aliena che ha invaso la terra, sono pronti a piombarvi addosso se non vi muovete con le dovute cautele.
La struttura di City of Heroes è basata su missioni: si hanno diversi contatti in città che ci affidano a mano a mano diverse quest da portare a termine. Si va dalla classica caccia per le strade a un certo numero di "cattivi", arrestare alcuni gruppi sovversivi fino allo sgominare bande di quartiere. Molte missioni poi si svolgono all'internero di quelli che potremmo definire dungeon e richiedono l'infiltrarsi nel covo di una banda per liberare poliziotti rapiti, entrare in sotterranei a disinnescare bombe, trovare le prove di attività criminose o formule per nuove droghe sintetiche. Una struttura questa che può risultare alla lunga ripetitiva, se non fosse che le fasi di combattimento sono assai divertenti. Gli scontri infatti sono sempre molto dinamici e gli avversari hanno comportamenti non standardizzati. I membri di un gruppo di malviventi possono infatti reagire al vostro attacco con comportamenti diversi: chi scappa sopra un tetto e vi tocca inseguirlo, chi vi circonda o attacca alle spalle, la situazione può poi facilmente sfuggire di mano, specie se nel gruppo c'è qualche avversario dotato di poteri speciali. La difficoltà degli avversari è indicata attraverso codici colore, se il nome è in bianco, è del vostro stesso livello, se è giallo è di un livello superiore, arancione o fucsia è un avversario da evitare o da affrontare in gruppo, mentre il blu indica un nemico di un livello inferiore al vostro.
Utilizzare poi i propri superpoteri in battaglia è uno spasso e, grazie all'interfaccia immediata, non vi è la necessità di ricorrere a macro o ai tasti funzione. E' tutto ben visibile a schermo e a portata di click. Se già fare il supereroe da soli è divertente, immaginatevi con un gruppo di altri supereroi, anche perché ovviamente visto il genere, City of Heroes da il meglio di sé giocando con altri utenti, organizzandosi in veri e propri party, dove ogni membro ha il suo ruolo per collaborare e decidere di andare in giro a far danni (ai criminali) o per intenti più seri, come portare a termine le diverse missioni. Non vi è un obbligo di creare un gruppo con un numero prestabilito di eroi poiché le missioni si adattano al numero di parteciparti. I dungeon in questo senso funzionano alla World of WarCraft, vengono creati per quel gruppo, così da poter essere ugualmente affrontabili da un piccolo nugolo di supereroi o da un gruppo numeroso, ma ovviamente bisogna essere alla portata della missione. Affrontare in metà di mille una missione di livello superiore alle proprie possibilità equivale a votarsi alla morte. In City of Heroes venir sconfitti comporta un debito in punti esperienza, da quel momento i punti esperienza che si guadagnano servono per saldare tale debito fino a estinguerlo.
Oltre al giocare in gruppo, vi è anche la possibilità di creare un Supergruppo, l'equivalente di una gilda. Tutti i membri del Supergruppo possono applicare lo stesso emblema sul costume e per rendersi ulteriormente riconoscibili come Team, nel momento in cui si organizzavano raid di gruppo, si possono modificare automaticamente i colori dei propri costumi, adottando i colori sociali del Supergruppo, come una vera lega di supereroi.