Genere
Strategico
Lingua
Italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 49,99
Data di uscita
24/9/2010

Sid Meier's Civilization V

Sid Meier's Civilization V Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Games
Sviluppatore
Firaxis Games
Genere
Strategico
PEGI
12+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
24/9/2010
Data di uscita americana
21/9/2010
Lingua
Italiano
Prezzo
€ 49,99

Hardware

Il quinto capitolo "ufficiale" della saga di Civilization è ovviamente in sviluppo su piattaforma PC. Dovrebbe raggiungere i nostri computer entro la fine di quest'anno.

Multiplayer

Un gioco di questa portata non può prescindere da aspetti multiplayer di grande spessore, ma al momento non abbiamo dettagli sulle modalità previste. Di certo, come spiega Dorian Newcomb nell'intervista, sarà dato grandissimo supporto alla comunità dei modder: sarà possibile creare versioni personalizzate di Civilization V da condividere con gli altri appassionati del genere.

Link

Intervista

[GDC 10] Civilization V: L'Intervista!

Dorian Newcomb di Firaxis a ruota libera sul nuovo "Civ".

di Simone Soletta, pubblicato il

Nextgame.it: Come funziona il rapporto con la "mod community"?

Dorian Newcomb: Il nostro Lead Designer viene proprio da quell'ambiente, e conosce molto bene l'esaltazione che si prova leggendo i forum, ad aggiornare il proprio lavoro per vedere di volta in volta come i giocatori affrontano i cambiamenti apportati. Abbiamo dunque voluto dare la possibilità di accedere alle mappe, alle regole, a tutte le cose che sono importanti per chi vuole apportare cambiamenti al gioco. L'idea è quella di sfruttare la tendenza "sociale" di quest'ultimo periodo per fare in modo che sia facilissimo mettere in comune le proprie varianti e avere dei feedback immediati, magari contribundo a creare delle vere e proprie comunità di fan dedicate alle versioni personalizzate del gioco.

Nextgame.it: Che tipo di interazione con i social network sarà inserita nel gioco? Troveremo funzioni dedicate, per esempio, a Facebook o Twitter?

Dorian Newcomb: Sid Meier, al momento, sta lavorando a una versione dedicata a Facebook di Civilization, una cosa abbastanza esaltante in verità: noi utilizzeremo qualsiasi tool ci sarà messo a disposizione per aiutare i modder, e quindi se sarà richiesto supporteremo anche questo genere di interazione.

Nextgame.it: Quanto è coinvolto Sid Meier nello sviluppo di questo nuovo gioco?

Dorian Newcomb: Lui è il creatore della serie, e dai primi incontri fino al testing che stiamo facendo adesso è sempre stato pronto a darci opinioni. Controlla quello che stiamo facendo e, specialmente per le decisioni più importanti, l'abbiamo ovviamente consultato, come nel caso della migrazione verso la struttura ad esagoni. C'è un rapporto molto aperto e una delle cose migliore di lavorare in Firaxis è proprio quella di lavorare vicino a Sid Meier!

Nextgame.it: In effetti, nel nostro ambiente, è una grande star!

Dorian Newcomb: Lo è certamente, ma non come atteggiamento: fa un gran lavoro e aiuta tutti a dare il meglio.

Nextgame.it: Puoi parlarci del nuovo sistema di combattimento?

Dorian Newcomb: Ci sono diversi cambiamenti in questo nuovo gioco: come ho detto, ci sarà solamente un'unità militare per casella e abbiamo variato anche il sistema di movimento. Nei vecchi Civilization ci si poteva muovere solo di una casella per turno, mentre ora ci si può muovere di due caselle. L'abbiamo fatto per una serie di motivi: innanzitutto, così si rende più efficiente l'esplorazione della mappa e si può quindi pianificare meglio la posizione delle truppe sul campo; se si va in guerra contro un altro impero, si possono mandare unità in avanscoperta per scoprire con più precisione quali siano le parti vulnerabili del nemico. Le città, inoltre, si possono difendere da sole: se si attacca una città che non ha unità al suo interno, non sarà comunque passiva e pronta a crollare... in qualche modo saprà difendersi da sola.
Abbiamo ragionato molto sui tipi di caselle (tipo foreste, colline, ecc.), e sui vantaggi di attacco e di difesa: ce ne sono, per esempio, se un campo di battaglia ci si apre davanti e le nostre unità riescono a disporsi in modo da essere vicine, e così via.

Nextgame.it: Da quanto abbiamo potuto vedere, il sistema di combattimento sembra molto divertente e complesso: com'è possibile bilanciare il gioco facendo in modo che questo tipo di approccio non sia quello predominante? Civilization, storicamente, offre diversi tipi di strategie per raggiungere l'obiettivo finale...

Dorian Newcomb: Combattere guerre non è, in effetti, il passatempo preferito di molti dei ragazzi impegnati nello sviluppo: c'è anche chi preferisce altri tipi d'approccio, per questo abbiamo sviluppato molte idee che vi faranno prendere decisioni interessanti durante la creazione del vostro impero. La costruzione delle città, l'ampliamento della cultura e il "fare soldi" sono tutte variabili che potranno essere considerate e sviluppate. Siamo riusciti, credo, a creare un bilanciamento interessante: con le Città Stato, per esempio, troverete moltissime opzioni diplomatiche e, in generale, tutti questi rapporti diplomatici proposti nel gioco sono basati su un'intelligenza artificiale capace di rispondere in modo credibile e coerente. In sostanza, quando si incontra un'altra civilità, le opzioni sono molte, e non necessariamente l'approccio militare è quello più proficuo. In pratica, si può dire che i miglioramenti che abbiamo inserito in questo aspetto sono analoghi per quantità e qualità a quelli introdotti in tutte le altre componenti del gioco.

Nextgame.it: Se dovessi indicare una e una sola delle nuove caratteristiche che avete introdotto, e usare quella per convincere i giocatori a provare Civilization V, quale sarebbe?

Dorian Newcomb: Ci sono in realtà due cose di cui devo per forza parlare! In quanto Senior Artist del gioco, innanzitutto, devo dire che non vedo l'ora che tutti possano ammirare la nuova grafica nel suo complesso. Abbiamo voluto creare un impatto visivo che fosse splendido da vedere e all'altezza dell'epicità di un titolo di questa portata.
Parlando invece di giocabilità, sono convinto che abbiamo realizzato un grande gioco di strategia: di tutti i progetti a cui ho lavorato, questo è quello di cui vado più fiero. Mi piace tantissimo il bilanciamento e la tensione che comunica, mi piace il mondo che abbiamo ricreato in tre dimensioni, mi piacciono le battaglie ma, soprattutto, ho amato passare il mio tempo lavorando su Civilization V, un gioco di strategia davvero moderno con solidissime radici nella storia dei videogiochi.


Commenti

  1. Jacky

     
    #1
    Mmm.. tra "accresciuta complessità" e "renderlo accessibile" qualcosa non mi torna, ad ogni modo lo stesso Newcomb mi sembra poco "presente" in alcune risposte.. speriamo bene :)
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!