Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 59,99
Data di uscita
11/9/2009

Colin McRae: DiRT 2

Colin McRae: DiRT 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Sviluppatore
Codemasters
Genere
Guida
PEGI
12+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
11/9/2009
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8
Prezzo
€ 59,99
Formato Video
HDTV

Lati Positivi

  • La miglior grafica in un gioco off-road
  • Immediato, spettacolare e veloce
  • Ampio numero di gare in singolo o sulla rete

Lati Negativi

  • Auto leggere e troppo "scivolose"
  • Rally sparito quasi del tutto
  • Troppe idee prese dalla concorrenza

Hardware

Per giocare a Colin McRae: DiRT 2 nella versione PS3 da noi recensita è richiesta una console PlayStation 3 e un controller compatibile, oltre a quattro GB di spazio libero su disco fisso per l'installazione. Lo stesso videogioco è disponibile con i medesimi contenuti su Xbox 360 e arriverà a fine anno su PC con alcuni miglioramenti tecnici.

Multiplayer

Un massimo di otto giocatori può prendere parte alle sfide online gareggiando nelle competizioni classificate o libere. Sono anche presenti appositi tornei per il gioco online e graduatorie differenziate per le molte categorie in cui si può correre.

Link

Recensione

La grafica mette tutti d'accordo

Il sole può accecare chi è fanatico del realismo.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Se c'è un aspetto esente da critiche in Colin McRae: DiRT 2 è quello relativo alla grafica e, più in generale, l'intera realizzazione tecnica. Sicuramente se sfoderiamo la lente d'ingrandimento "scalettata" dei bei tempi che furono (2000, Gran Turismo 3 e i suoi cerchioni) troviamo qualche lieve incertezza nel frame-rate o alcune texture non proprio bellissime, ma è come rinunciare a una Ferrari perché non ha il bagagliaio. In pochi, vedendo il gioco in movimento o uno dei suoi replay, possono infatti tenere ferma la mascella o resistere alla tentazione di uscire e comprare Colin McRae: DiRT 2, giusto per dimostrare all'amico critico di turno che la grafica in HD esiste davvero.

la bellezza è nell'occhio di chi guida

Codemasters è riuscita a elevarsi sopra ai molti concorrenti pefezionando il già notevole motore EGO usato nel primo DiRT e nel successivo GRID con un migliore utilizzo della luce, più dettaglio nei fondali e una vegetazione che a tratti sembra vera.
Bisogna infatti raggiungere lo scenario della Malesia per rendersi conto di cosa sappia fare questa tecnologia, che ricrea su schermo intere foreste (o l'impressione che ci siano) con tanto di nebbiolina "umida" attorno alle piante e cespugli o ciuffi d'erba influenzati dal passaggio dell'auto. Sono lontani, insomma, i tempi in cui lo scenario sembrava un insieme di sagome cartonate, e la presenza costante del pubblico (per quanto rigido) non fa che aumentare la sensazione di essere davvero in gara.
I punti più riusciti sono senza dubbio le inquadrature e il montaggio dei replay, musiche cantate comprese, o anche la riproduzione estetica delle auto (meno dei fuoristrada).
Nelle inquadrature ravvicinate si vedono infatti dettagli quasi superflui come il disegno del battistrada o i il danneggiamento progressivo del prabrezza, con le crepe che sembrano tagliare davvero i vetri. Tutto questo si muove senza alcun problema in tutte le condizioni di gara (salvo alcuni rari episodi) ed è solo l'eccessivo "blooming" tipico della serie a creare qualche riflesso di troppo e una luce quasi artificiale in alcune piste.
Il discorso più breve che riguarda il sonoro è sulla stessa linea, grazie a un numero elevato di effetti (dalla ghiaia sparata in aria fino alle lamiere piegate) e motori ben ricreati sotto il profilo audio. Anche il sonoro "da festival" che sentiamo nell'interfaccia pre-gara denota cura per i dettagli, con il pubblico che rumoreggia e il caos tipico degli eventi in stile Motor Show.

cosa fare sullo sterrato nei giorni di festa

Sotto il profilo di giocabilità e longevità, essendo un arcade quantomai "puro" Colin McRae DiRT 2 non può che avere controlli immediati e dalla risposta istantanea, anche con un semplice joypad. La possibilità di tenere l'acceleratore premuto a fondo in molte gare (quasi tutte se scegliamo difficoltà ridotte) rende superfluo qualsiasi discorso sulla gestione dei comandi e sulle strategie da adottare in gara. Dal lato opposto, chiunque può prendere in mano il controller e ottenere da subito buoni risultati, oltre alla gratificazione di vedersi all'opera nella grafica migliore presente al momento in un titolo "off road". Guardando la durata complessiva, il Tour Mondiale per giocatore singolo contiene decine di competizioni diverse, suddivise a loro volta in vari livelli di difficoltà e gare extra da sbloccare strada facendo. C'è insomma parecchio da fare per chi ha molto tempo libero e non ha particolari pretese "simulative" ma cerca solo ottima grafica, velocità e musica pop-rock da primo posto in classifica. Resta da capire se le origini semi-realistiche della serie siano state pensionate in via definitiva a favore di questa nuova direzione 100% Arcade. Chi ha orecchie per intendere intenda, gli altri si accomodino nella roulotte di Colin McRae: DiRT 2.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Codemasters ha avuto coraggio a compiere una sterzata del genere con il suo titolo più rappresentativo ma il risultato è esente da critiche solo sul lato tecnico e tradisce qualche scopiazzatura di troppo verso serie quali MotorStorm. D'altra parte, Colin McRae: DiRT 2 non ha rivali nella sua categoria per grafica e sonoro, offrendo una qualità visiva e un impatto sull'osservatore da primato. Se a questo aggiungiamo una semplicità e immediatezza da oscar, in pochi sentiranno la mancanza del rally, confinato ad alcune sporadiche gare. In fin dei conti se cercate un gioco arcade divertente e un'ottima grafica, non potete sbagliare. Sbaglia solo chi ricorda com'erano i primi episodi: ora più che mai, il passato non ritorna.

Commenti

  1. SixelAlexiS

     
    #1
    "Rally sparito quasi del tutto"


    mi basta questo, GRID mi fa altamente ca**re, quindi...



    Rivoglio Colin McRae Rally...
  2. utente_deiscritto_8705

     
    #2
    Io non sono appassionato di Rally e si simulazioni, quindi se si avvicina a Motorstorm non può che farmi piacere. Provando la demo, e come ès tato fatto notare nella rece, proprio non riesco a digerire il fatto che le auto sembrano prive di peso. Avevo intenzione di prenderlo al D1 ma credo di passare.
  3. RikuX7

     
    #3
    è un peccato,perchè amavo la serie colin mcrae per questo.:(
    Il rally la vedevo come una parte troppo importante,non digerivo le gare coi "buggy", o cmq su circuito fisso.
    Quindi rispolvero il mio vecchio DIRT, e vado alla grande così!

    Se è effettivamente così non merita i miei soldi al day 1 quindi,arrivederci tra 6 mesi.
  4. Jegriva

     
    #4
    Morto McRae + morto Mondiale Rally = morto Colin McRae Rally.
  5. manu.elf

     
    #5
    Concordo con SixelAlexiS, poichè GRID è splendido da guardare ma una ciofeca da giocare, lo stesso per me vale per sto Colin...
  6. Paulo

     
    #6
    volevo sapere se la versione provata (ps3) soffre di tearing o solo di qualche piccolo rallentamento.
  7. cdkid25

     
    #7
    VERGOGNA!CI AVETE ROVINATO UNA PIETRA MILIARE DEI VIDEOGIOCHI!!!PER NOI APPASSIONATI DEL RALLY PURO COSA E' RIMASTO????????????ERA L'UNICO GIOCO CHE CI OFFRIVA UNA SIMULAZIONE DEL NOSTRO SPORT PREFERITO....GIOCARE NELLE ARENE...BUGGY.....OVALI?????CODEMASTER HAI TOPPATO. RIVOGLIO COLIN MCRAE 2005 !
  8. matly

     
    #8
    cdkid25 ha scritto:
    VERGOGNA!CI AVETE ROVINATO UNA PIETRA MILIARE DEI VIDEOGIOCHI!!!PER NOI APPASSIONATI DEL RALLY PURO COSA E' RIMASTO????????????ERA L'UNICO GIOCO CHE CI OFFRIVA UNA SIMULAZIONE DEL NOSTRO SPORT PREFERITO....GIOCARE NELLE ARENE...BUGGY.....OVALI?????CODEMASTER HAI TOPPATO. RIVOGLIO COLIN MCRAE 2005 !
      non urlare dai ;)
    in ogni caso la pervicacia con cui Codemaster ha snaturato i suoi 2 fiori all'occhiello (oddio,vista la fine che ha fatto micromachines dopo lo splendido V3 dire che son pure 3 i fiori all'occhiello) in ambito racing,per trasformarli in fritti misti senza mordente beh ,è davvero degna di nota
    capisco che Colin Mc Rae non ha mai avuto una vera licenza per il mondiale rally e che TOCA non aveva tutte le licenze per i vari campionati turismo,ma si poteva,anzi si doveva,seguire una direzione diversa,così hanno distrutto tutto quello che di buono avevano creato in passato..
    peccato,anzi,peggio per loro,ma la mancanza di un vero gioco di rally è davvero pesante anche per me
  9. bibbi 76

     
    #9
    Piccolo OT: ma gli Evolution Studios, quelli di WRC ci sono ancora? ;)
  10. matly

     
    #10
    bibbi 76 ha scritto:
    Piccolo OT: ma gli Evolution Studios, quelli di WRC ci sono ancora? ;)
     sì,son quelli di motorstorm
    WRC di buono aveva la licenza,ma come gioco imho è sempre stato sopravvalutato,gli ho sempre preferito i vari colin mc rae
Continua sul forum (84)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!