Genere
Utility
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Colors! 3D

Colors! 3D Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Collecting Smiles
Genere
Utility

Lati Positivi

  • Semplice e intuitivo ma capace di garantire risultati semi-professionali
  • La Galleria e il disegno cooperativo espandono l’esperienza artistica

Lati Negativi

  • Esigente in termini di consumo energetico
  • prosciuga alla svelta la batteria del 3DS

Hardware

Colors! 3D è scaricabile per 3DS dal Nintendo eShop al prezzo di 6 euro.

Multiplayer

La funzione di disegno cooperativo tramite connessione wireless locale può essere considerata a tutti gli effetti l’equivalente di una sessione multiplayer gratificante, divertente e creativa!

Modus Operandi

Abbiamo potuto scaricare Colors! 3D grazie ad un codice download fornitoci direttamente da Jens Andersson, membro del team di sviluppo Collecting Smiles.

Link

Recensione

Il Photoshop per console portatile

Il Nintendo 3DS si tinge di nuovi colori.

di Francesco Sica, pubblicato il

A volte i miracoli sono più concreti di quanto si possa pensare e così, come per quel capolavoro di Fez, che da indie game si è trasformato miracolosamente in un Live Arcade (rece in arrivo), anche Colors! si è evoluto da promettente homebrew per DS a fenomenale applicazione per disegnare su 3DS, passando precedentemente anche per i floridi lidi dell’App Store. Di fronte al primo programma che permette di disegnare in grafica bitmap 3D, sfruttando le peculiari caratteristiche auto-stereoscopiche dell’ammiraglia portatile Nintendo, non si può far altro che rimanere estasiati…

È possibile impostare su un uno dei cinque layer un’immagine di riferimento, scattando una foto con il 3DS, oppure caricandone una già presente in memoria - Colors! 3D
È possibile impostare su un uno dei cinque layer un’immagine di riferimento, scattando una foto con il 3DS, oppure caricandone una già presente in memoria

PROFESSIONALE QUANTO BASTA...
Colors! 3D è uno strumento prezioso, l’equivalente di un Photoshop in miniatura che nelle mani sapienti di un illustratore può dar vita ad opere d’arte di rara bellezza. Ogni aspetto dell’interfaccia è stato studiato per concedere la massima flessibilità nel disegno a mano libera, agevolando il disegnatore nella selezione della tavolozza e dei pochi, ma efficienti, pennelli a disposizione. La pressione del tasto dorsale L richiama, infatti, un menu in sovrimpressione nel quale troneggia un pratico cerchio cromatico, dal quale selezionare la tonalità di colore desiderata. I pennelli a disposizione sono solo tre e consentono rispettivamente di ottenere un tratto marcato e preciso, uno sfumato e una versatile texture. Lo strumento gomma chiude la gamma di opzioni, offrendo l’occasione di raffinare il segno grezzo delle prime bozze. Tali varianti, unite alla possibilità di definire grandezza del tratto e opacità, consentono di sbizzarrirsi in tecniche pittoriche complesse e di grande impatto visivo. Altre shortcut sono state associate alla croce direzionale, affiancando alle opzioni appena elencate anche uno strumento contagocce, fondamentale per lavorare con le gradazioni di colore, o comunque utile per selezionare tonalità già utilizzate in precedenza senza doverle ricercare sul cerchio cromatico.

Queste sono delle immagini statiche, che mostrano solo il risultato finale. Nella galleria sul sito (colorslive.com) viene mostrata anche tutta la realizzazione di questi dipinti virtuali - Colors! 3D
Queste sono delle immagini statiche, che mostrano solo il risultato finale. Nella galleria sul sito (colorslive.com) viene mostrata anche tutta la realizzazione di questi dipinti virtuali
Sfruttando le direzioni alto e basso della croce direzionale si può dosare in tempo reale la pressione del pennello sulla tela digitale. In realtà, tale funzione era stata implementata in modo molto più intuitivo in Colors! per DS, grazie al riconoscimento del livello di pressione sul display touch; ma a ben vedere non si tratta di una carenza insopportabile. Per certi versi, anzi, i tre livelli di pressione ad accesso veloce contribuiscono a mantenere uniforme lo stile del tratto, cosa che risultava virtualmente impossibile ai tempi della prima apparizione di Colors! in versione homebrew. Premendo verso sinistra la croce direzionale, invece, si attiva il trascinamento dell’immagine, essenziale per lavorare di fino sui dettagli in combinazione con lo zoom, assegnato al circle pad. Sempre allo stick analogico, spostandolo da sinistra a destra, è stata assegnata anche la navigazione fra i cinque layer disponibili, che corrispondono (una volta attivato il selettore fisico del 3D, accanto allo schermo superiore della console) ai diversi livelli di profondità dell’immagine tridimensionale che Colors! 3D è in grado di generare.
Il layout dei comandi, ottimizzato per disegnatori destrorsi, può anche essere impostato per venire incontro alle esigenze dei mancini, ma le shortcut assegnate al circle pad non possono essere specchiate in nessun modo - Colors! 3D
Il layout dei comandi, ottimizzato per disegnatori destrorsi, può anche essere impostato per venire incontro alle esigenze dei mancini, ma le shortcut assegnate al circle pad non possono essere specchiate in nessun modo

IMPARA L’ARTE E METTILA DA PARTE
Prendere dimestichezza con i layer si rivelerà fondamentale non solo nell’ottica di pianificare la creazione di opere auto-stereoscopiche, ma anche e soprattutto per disegnare in modo molto più efficiente, sfruttando i livelli proprio come avviene su Photoshop. Dal menu in sovrimpressione, richiamabile con L, si accede infatti ad un sotto-menu specifico per i layer, che prevede funzioni di merging, di visualizzazione selettiva e di ordinamento dei livelli. Tale complesso sistema di gestione dell’immagine è assolutamente istintivo per coloro che hanno già dimestichezza con programmi di grafica e si rivela comunque intuitivo e di facile apprendimento anche per i neofiti, complice anche una funzione di Help completa e ben strutturata, che in poche parole spiega le basi del disegno con Colors! 3D e introduce alle tecniche essenziali. Il modo più veloce di apprendere rudimenti delle tecniche di disegno vere e proprie, però, è senz’altro quello di studiare il processo di realizzazione di altre opere ed è per questa ragione che sono state predisposte svariate tavole esemplificative (sia 3D che classiche) da scaricare e salvare nell’apposita area preposta allo stoccaggio dei vostri lavori. Accanto a questi preziosi esempi troverete anche delle pagine da colorare, che si riveleranno più che altro l’equivalente di uno spassoso minigioco da dare in pasto ai bambini, cuginetti o figli che siano. Ciò che rende unico Colors! da sempre, oltre alla sua indiscussa qualità, è il fatto di essere costruito intorno alla comunità dei suoi utenti, implementando fin dagli albori una lussuosa galleria online, hostata sui server degli sviluppatori Collectingsmiles. La funzione Galleria è una finestra sempre aperta su una sconfinata produzione artistica, costantemente alimentata dalle migliori matite dell’utenza internazionale di Colors! Un luogo dove rimettersi al giudizio degli altri, dove esprimere le proprie preferenze e rendersi conto che, come in ogni attività, c’è sempre qualcuno più bravo… dal quale imparare. Un’altra geniale funzionalità di Colors!, da sempre caratteristica peculiare di questo programma, è la possibilità di poter visualizzare come in un filmato lo storico di ogni singola pennellata fatta, ogni errore o un colpo di gomma, ogni ripensamento o fine ritocco che ha contribuito a rendere così com’è l’opera che state osservando, che si tratti del vostro ultimo lavoro o di una mirabile illustrazione appena scaricata. Non c’è miglior modo di imparare che rubando con gli occhi i segreti di qualche geniale e skillato artista. Oltretutto, in qualsiasi momento si potrà fermare la riproduzione a video del processo creativo, creando una copia della tavola e prendendola come base per un proprio esercizio di stile.

I continui accessi alla scheda SD influiscono sull’autonomia della batteria e nel caso delle immagini 3D, molto più pesanti da gestire, rallentano leggermente l’uso di alcune operazioni come il playback e l’undo - Colors! 3D
I continui accessi alla scheda SD influiscono sull’autonomia della batteria e nel caso delle immagini 3D, molto più pesanti da gestire, rallentano leggermente l’uso di alcune operazioni come il playback e l’undo

Del tutto nuova, invece, la funzione di disegno cooperativo, grazie alla quale si potrà accedere ad una sessione locale di illustrazione, realizzando a quattro mani deliranti visioni. Vi chiederete quanto possa costare tale offerta, ottima e abbondante? Solo 6,00 euro. Prezzo più che onesto per un’applicazione a regola d'arte, che ha il solo difetto di essere un vero e proprio vampiro in termini di consumo energetico, probabilmente a causa dei continui accessi alla scheda di memoria per immagazzinare i dati relativi ad ogni singola pennellata, garanzia comunque di un’impeccabile e sempre gradita funzione di undo. Il consiglio, se volete disegnare senza preoccuparvi per la durata della batteria, è di dedicarvi alle gioie della pittura digitale collegando preventivamente il 3DS al trasformatore, magari sfruttando lo stand incluso in Kid Icarus: Uprising per disegnare il più comodamente possibile.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Colors! 3D rappresenta un acquisto obbligato per chiunque abbia la passione per l’illustrazione, rivelandosi un’applicazione capace di offrire una qualità semi-professionale su una “semplice” console portatile, con il valore aggiunto del 3D auto-stereoscopico. Tutti gli altri dovrebbero comunque valutarne seriamente l’acquisto, considerandolo se non altro come un canale preferenziale di accesso ad una sconfinata produzione artistica, grazie alla Galleria online di opere realizzate dalla prolifica comunità di disegnatori.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!