Genere
Strategico in tempo reale
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
ND
Data di uscita
24/10/2003

Commandos 3: Destination Berlin

Commandos 3: Destination Berlin Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Eidos Interactive
Sviluppatore
Pyro Studios
Genere
Strategico in tempo reale
PEGI
12+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
24/10/2003
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
1

Link

Notizia

[ECTS 2003] Commandos 3 quasi ai blocchi di partenza

Grafica e audio di grande impatto, insieme a un'interfaccia più semplice: lo stratetegico di Pyro Studios punta alla conquista di nuovi fan...

di Matteo Camisasca, pubblicato il

Il piccolo stand di Eidos Interactive per presentazioni "a porte chiuse", qui ad ECTS 2003, racchiude due gioielli. Cominciamo a parlare di Commandos 3: Destination Berlin, un numero tre che ha deciso di rinnovarsi sotto tanti punti di vista. Il primo e più importante riguarda la data di uscita e la puntualità: sembra proprio che Pyro Studios, il team di sviluppo spagnolo creatore di questa splendida serie di strategici in tempo reale di stampo tattico, abbia preso sul serio anche il fattore "tempistica" (oltre alla qualità, nel quale è maestro) comunicando ancora oggi che il 26 settembre 2003 il gioco sarà nei negozi, senza ritardi / rinvii ed eccesso di "hype" a circondarlo.

Il secondo aspetto fondamentale che è emerso vedendo in azione una lunga sequenza di diversi livelli, riguarda l'interfaccia "giocatore-gioco", completamente riscritta e ora - per quanto possibile - affidata largamente al solo mouse, senza troppi interventi o combinazioni con la tastiera: questo avviene sia sfruttando bene le parti e i tasti di cui sono composti i mouse odierni (per esempio per le operazioni di zoom e rotazione dell'immagine), sia grazie a un cursore interattivo, capace di reagire intelligentemente al contesto o all'oggetto indicato (un po' come accade in alcune avventure grafiche) consentendo di compiere numerosissime azioni "in punta di click". Altra indicazione dell'orientamento più "user friendly" di questo terzo episodio deriva dalla presenza di due Tutorial distinti: il primo è un livello creato "ad hoc" per l'apprendimento, passo dopo passo, dell'interfaccia e dei comandi, mentre il secondo è un livello introduttivo alla storia, ambientato nell'ambasciata tedesca di Londra.

Ovviamente, come ogni altro episodio della serie, anche Commandos 3 prende vita e sostanza nell'ambito della Seconda Guerra Mondiale, proposta al giocatore su tre fronti diversi (Stalingrado, Europa Centrale e Normandia) per un totale di dodici missioni. Le tre Campagne possono essere affrontate nell'ordine prescelto e quindi anche parallelamente. Queste promesse si sostanziano poi nel gioco in innumerevoli tipi di situazioni e di gameplay, con una varietà inconsueta per la serie: se per esempio in Commandos II si procedeva in situazioni diversissime, ma utilizzando sostanzialmente uno stesso "set" di mosse e di strumenti di gameplay (molto votati all'infiltrazione stealth); in Commandos 3, invece, le missioni in punta di piedi saranno alternate da momenti di azione più concitata (diversissimo per esempio il gameplay di Stalingrado alla caccia di un cecchino - anche in Pyro Studios devono aver visto "Il Nemico alle Porte" - da quello dello sbarco in Normandia) o comunque le azioni da compiere saranno davvero molto diversificate, dal farsi largo in un porto minato per sabotare due navi da guerra, fino a combattere dentro e sopra un treno in corsa.

Arrivando al piacere per gli occhi e le orecchie, l'impatto visivo è ottimo: gli scenari esterni in grafica mista 3D e disegnata a mano presentano la consueta magnificenza a là Commandos, mentre gli interni 3D sono ben curati, pur senza stupire: rispetto al passato le ambientazioni appaiono da un lato meno vaste, ovvero più focalizzate sul singolo contesto interessante la fase di gioco in corso, ma d'altro canto sono vive come non mai e capaci di modificarsi drasticamente nello spazio di una cut-scene (per esempio a causa di un bombardamento), ma anche in tempo reale. Sono presenti inoltre effetti atmosferici ben realizzati e situazioni sia diurne, sia notturne e in quest'ultime giochi ed effetti di luce si mettono piacevolmente in evidenza. Sul fronte audio c'è solo da registrare l'ennesimo ottimo lavoro compiuto da Pyro Studios: una costante per tutte le produzioni di questo affermatissimo team. Chiudiamo con i link a un set di immagini, tra già viste e inedite, e con un breve cenno al multiplayer: arriverà a coinvolgere fino a dodici giocatori, con modalità a squadre e con uno "schema a soldi" che ci lascia immaginare, con tutte le dovute proporzioni, qualcosa di simile a Counter-Strike. Vedremo se sarà effettivamente così: la marcia finale verso Berlino è ormai molto prossima a partire...


  •  - Commandos 3: Destination Berlin
  •  - Commandos 3: Destination Berlin
  •  - Commandos 3: Destination Berlin