Genere
Strategico in tempo reale
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
5/4/2012

Confrontation

Confrontation Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Cyanide Studio
Genere
Strategico in tempo reale
Data di uscita
5/4/2012

Lati Positivi

  • <li>Ottimo sistema di combattimento tattico
  • </li><li>Background originale interessante</li>

Lati Negativi

  • Viene a noia troppo facilmente
  • C'è poco da fare
  • Diversi problemi tecnici

Hardware

Configurazione minima: CPU: Dual Core 2.0 GHZ RAM: 2 GB GPU: 256 MB DirectX 9/Shaders 3.0 (ATI RADEON HD 2600 XT/NVIDIA GEFORCE 7900 GTX o superiore) Configurazione raccomandata: CPU: Dual Core 3.2 GHZ RAM: 3 GB GPU: 512 MB DirectX 9/Shaders 3.0 (ATI RADEON HD 3850 XT/NVIDIA GEFORCE 8800 o superiore) Connessione Internet richiesta per la modalita multiplayer e l'attivazione del gioco

Multiplayer

Un'unica modalità di gioco per due giocatori soltanto

Modus Operandi

Abbiamo provato il gioco grazie a un codice recensibile Steam
Recensione

Il momento del confronto

Combattimenti tattici appassionanti e qualche problema di troppo.

di Valerio De Vittorio, pubblicato il

Nel mondo di Confrontation le abilità si dividono in diverse categorie, rappresentate con altrettanti colori, e potranno essere d'attacco, difesa, supporto, buff e debuff (ovvero per applicare o rimuovere status specifici). Nonostante a lato della gestione di attacchi, magie ed abilità assortite venga a mancare un corrispettivo nell'equipaggiamento, il sistema di combattimento di Confrontation è sicuramente l'aspetto meglio riuscito ed interessante della produzione. Una volta presa dimestichezza con le possibilità concesse dai vari personaggi, vi ritroverete ad eleggere i vostri quattro eroi preferiti che conoscerete a menadito con i quali seminare morte per le terre di Aarklash. Contribuisce alla riuscita di tale aspetto la buona intelligenza artificiale, capace di riconoscere il membro più debole per accanirvisi il prima possibile, costringendo il giocatore ad utilizzare, ad esempio, abilità di provocazione per richiamarne l'attenzione sui guerrieri del party. Il ritmo degli scontri rimane sempre elevato anche grazie al ruolo marginale riservato agli incantesimi di cura, mentre la morte di un personaggio verrà anticipata da una fase di stordimento durante la quale un qualsiasi altro eroe potrà tentare di salvare il compagno caduto. È presente come da tradizione un'evoluzione dei personaggi, i quali saliranno di livello acquisendo esperienza e con i classici punti così guadagnati sarà possibile migliorarne le statistiche. Armatura ed armi potranno invece essere migliorati solo grazie alle rastrelliere sparse per i livelli, mentre alcuni glifi ne incrementeranno ulteriormente le capacità.

Sarà possibile evolvere le  caratteristiche e l'equipaggiamento di ogni personaggio, anche se sotto  questo aspetto Confrontation non è particolarmente approfondito,  prediligendo altri aspetti al loot e alla ricerca di armi ed armature  varie - Confrontation
Sarà possibile evolvere le caratteristiche e l'equipaggiamento di ogni personaggio, anche se sotto questo aspetto Confrontation non è particolarmente approfondito, prediligendo altri aspetti al loot e alla ricerca di armi ed armature varie

HO AMMAZZATO UN SACCO DI MOSTRI, E ADESSO?
Purtroppo il titolo non riesce ad andare oltre a quanto descritto, rovinando in parte il buon lavoro svolto nelle meccaniche di gameplay proponendo situazioni reiterate ed alla lunga noiose. I livelli, nonostante cambino ambientazione, non brillano per design, risultando fondamentalmente dei lunghi corridoi da attraversare, senza quasi nessun tesoro o segreto da scovare. La mancanza totale di interazione con gli NPC, di dialoghi o di altre componenti che non siano scontri con ​manciate di nemici, affossa irrimediabilmente dopo poche ore l'interesse per il titolo Cyanide. Un vero peccato anche considerata la durata complessiva più che abbondante. Come se ciò non bastasse, un cattivo lavoro di rifinitura rovina in parte anche quanto di buono presente in Confrontation. In particolare ci riferiamo ai gravi problemi che affliggono il pathfinding, capaci di rovinare le strategie scelte dal giocatore incastrando le unità dietro ad ostacoli facilmente aggirabili, se non addirittura tra membri del party stesso. Difetto fastidioso e, vista la scarsa complessità degli scenari e di personaggi contemporaneamente a schermo, facilmente evitabile con un po' di lavoro in più.

Il materiale sorgente era sicuramente ricco ed interessante, peccato non sia stato sfruttato a dovere da Cyanide per questa conversione - Confrontation
Il materiale sorgente era sicuramente ricco ed interessante, peccato non sia stato sfruttato a dovere da Cyanide per questa conversione

Vorremmo potervi dire che a margine di una campagna singolo giocatore poco entusiasmante vi è fortunatamente un multiplayer coi fiocchi, ma la presenza di un'unica modalità e grossi problemi tecnici (che addirittura non ci hanno permesso di completare neanche una partita online) non permettono a questa componente di salvare in corner il titolo. Infine vi è il comparto estetico, sicuramente meno inficiante di altri aspetti per il genere di appartenenza, ma vista la qualità veramente infima di quanto proposto a schermo, risulta essere un altro punto a sfavore di Confrontation. Il titolo, infatti, offre un quadro generale che appare come appartenente ad un paio di generazioni fa, afflitto da modelli dei personaggi scarsissimi poligonalmente ed animati con poca cura. Meno drammatici i fondali, comunque poveri di dettagli e poco affascinanti. Infine il comparto sonoro si limita a fare il suo dovere senza brillare particolarmente.

Voto 2 stelle su 5
Voto dei lettori
Confrontation, nella sua ventina di ore di durata, offre un buon sistema di combattimento in tempo reale, fortemente basato sulla pausa tattica, che però presto si rivela l'unica vera attrattiva del gioco. Nonostante il buon background narrativo offerto dal board game da cui è tratto, la scarsa attenzione riservata a trama e personaggi non riesce a mantenere alta l'attenzione, ulteriormente messa alla prova dall'estenuante ripetitività. Affossano definitivamente il giudizio alcuni problemi tecnici, uno scarso multiplayer ed un comparto tecnico vecchio.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!