Genere
Azione
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
23/2/2007

Crackdown

Crackdown Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Microsoft Game Studios
Sviluppatore
Real Time Worlds
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
23/2/2007
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2

Hardware

Per giocare Crackdown sarà necessaria una console Xbox 360 e il gioco, insieme a un controller compatibile.

Multiplayer

Due giocatori potranno prendere parte all'intera campagna single-player attraverso Internet, se iscritti alla versione Gold (cioè a pagamento) del servizio Xbox Live.

Link

Intervista

Real Time Worlds scende in strada

Uno sguardo alla prossima città "criminale" in arrivo su Xbox 360.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Il genere degli action-game "aperti" può dirsi la principale novità offerta dalle console della generazione appena conclusa. Inutile ricordare l'impatto avuto immediatamente da Grand Theft Auto III, i relativi seguiti e l'inevitabile ondata di imitazioni, ispirazioni o semplici cloni. Proprio alla serie GTA è legato Crackdown, non solo per il genere di appartenenza, ma anche per il suo team creativo, di cui fanno parte ex-sviluppatori DMA Design (il nome originale dello studio scozzese Rockstar North) come Dave Jones, direttore al progetto. L'intervista che segue, realizzata dalla rete XCN, ci aiuta a scoprire gli aspetti fondamentali del gioco...

XCN: È stato difficile realizzare il multiplayer in un titolo completamente aperto alle scelte del giocatore?

Real Time Worlds: Certo! Tutto quello che si vede nella parte single-player è spinto ai limiti (nel multiplayer). Infatti, c'è un'orizzonte lontanissimo e un ambiente ricco di veicoli, persone e oggetti che si possono influenzare grazie a un potente motore fisico. Duplicare ogni caratteristica per far sì che non mancasse nella modalità multiplayer ha rappresentato la nostra maggiore sfida. Inoltre, il team di programmazione continuava a insistere perchè i giocatori restassero vicini tra loro in ogni momento della partita. Invece, eravamo decisi ad allargare la libertà del gioco in singolo alla parte multigiocatore, ed è per questo che i partecipanti (al multiplayer) possono andare ovunque e fare quello che vogliono senza restrizioni. Erano sempre i nostri programmatori a escludere che dovessimo usare veicoli veloci oltre i 300 chilometri orari (soprattutto quando si gioca in co-op), visto che usiamo un ambiente generato in streaming, ma noi li abbiamo messi comunque! La lista di esempi è infinita, ma in generale siamo felici di aver spinto al massimo il team di programmazione realizzando qualcosa che all'inizio sembrava impossibile.

XCN: Ci saranno contenuti extra nella modalità multiplayer cooperativa, o sarà identica al gioco in singolo?

Real Time Worlds: Il gioco rimane lo stesso, ma è come se le cose da fare raddoppiassero, grazie al multiplayer!

XCN: Molte persone hanno già marchiato Crackdown come un "aspirante GTA" Come reagite a simili affermazioni, soprattutto considerando che avete lavorato al primissimo Grand Theft Auto?

Real Time Worlds: Se pensiamo che Crackdown è come Dave Jones (ex sviluppatore DMA Design NDR) aveva pensato in origine Grand Theft Auto, allora hanno ragione! Seriamente, è un peccato che così tanti giochi d'azione si siano limitati a copiare il modello presentato da GTA. Ciò porta a pensare che quando arriva un titolo come Crackdown, debba necessariamente risultare come un'imitazione. Benchè il team creativo apprezzi la serie Grand Theft Auto, in questo caso si vuole offrire un'esperienza di gioco diversa, anche perchè noi stessi abbiamo lavorato alla serie GTA precedentemente.

XCN: Pensate che il protagonista potrà avere maggiore impatto sullo scenario? I video presentati finora danno una certa impressione di leggerezza, più vicina all'Uomo Ragno, o Devil, che ad Hulk nei movimenti.

Real Time Worlds: L'obiettivo principale nelle animazioni dei personaggi è dare l'impressione di fluidità e ritmo. Ad esempio, volevamo che il protagonista afferrasse una ringhiera, si arrampicasse su un tetto e superasse il bordo preparandosi all'atterraggio, il tutto senza alcuna interruzione nei movimenti. Gli agenti di Crackdown sono, effettivamente, dei super-eroi: uno dei poteri che possono sviluppare è infatti l'agilità. Hulk può essere in grado di saltare per grandi distanze, ma non penso che nessuno possa definirlo agile! Ovviamente, il personaggio può sviluppare la propria forza e mentre lo fa potete notare maggiori somiglianze proprio verso Hulk.