Genere
Puzzle Game
Lingua
Italiano
PEGI
7+
Prezzo
€ 39,99
Data di uscita
19/11/2010

Create

Create Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
Electronic Arts
Genere
Puzzle Game
PEGI
7+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
19/11/2010
Lingua
Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 39,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Link

Video Articolo

A scuola di creatività

Electronic Arts sfida il cervello dei videogiocatori.

di Jacopo Mauri, pubblicato il

L'offerta di Electronic Arts diretta ai giocatori “casual” ha ormai preso una forma ben delineata grazie alla nuova etichetta EA Play, che si occupa di raccogliere tutti quei giochi dalle meccaniche semplici e che ben si adattano all'esigenza di tutta la famiglia. Oltre a produzioni basate su licenze note, non mancano anche proprietà intellettuali originali, nelle quali Create rientra a pieno diritto.

Creare, giocare, creare

L'idea alla base di Create è in realtà tutt'altro che nuova, e riprende anzi le fondamenta di quella tendenza “due punto zero”, che si è andata via via diffondendo anche nel mondo dei videogiochi. Solo qualche anno fa, Create avrebbe infatti assunto la forma di un platform, in cui elaborati livelli di gioco pieni di strani marchingegni dovevano essere sfruttati al meglio per terminare lo stage e passare a quello successivo.
Oggi, invece, complice la mania da “user generated content”, Create si pone come un versatile e ricco banco da lavoro, presso cui il giocatore è invitato sedersi e iniziare a studiare il livello in cui si trova. Scopo del tutto è infatti costruire attivamente la propria strategia per risolvere gli enigmi, utilizzando in maniera personale e ingegnosa i marchingegni di cui sopra.

Da A... a B!

La dimostrazione pratica, messa in opera dal producer del gioco, è stata incentrata su una particolare modalità che richiedeva di spostarsi dal punto A al punto B. Grazie alle possibilità creative, era dunque necessario posizionare sul campo diversi elementi interattivi in grado, al contatto con la nostra pallina, di muoverla nella direzione corretta.
L'aspetto interessante risiede nell'infinità di possibilità di sperimentazione che ogni livello porta con sé: al di là di semplici stage molto lineari, vengono infatti proposte anche sfide di maggiore difficoltà, dove diventa necessario scavalcare ostacoli, superare sporgenze, saltare voragini e via dicendo.
Il vasto parco oggetti a disposizione deve dunque essere ben studiato, così da poter decidere a quale elemento fare ricorso in ogni situazione: un martello rotante, ad esempio, può essere molto utile per dare una spinta decisa alla pallina, mentre una molla la può aiutare a saltare ostacoli e dunque proseguire nel suo cammino. La possibilità di ricorrere ad oggetti meno consueti, tra cui ad esempio veri e propri missili, dona quel giusto tocco di bonaria irriverenza a un gioco che, tra i suoi maggiori pregi, ha quello di non prendersi troppo sul serio.

L'arte di personalizzare

In un gioco creativo come questo non poteva certo mancare un'opzione per ideare nuovi livelli. Anche in questo caso, al giocatore è concessa una grandissima libertà, che si riflette nella miriade di elementi forniti con il gioco e che è possibile utilizzare per rendere più “personale” ogni schema. Anche solo andando a cambiare lo sfondo generale (ne sono presenti 45 diversi) è possibile mutare completamente l'atmosfera dell'intero livello, trasformando una gioiosa giornata di sole in una tetra nottata di luna piena. La possibilità di intervenire su elementi ambientali (quali ad esempio gli alberi) consente di rifinire nel dettaglio ogni aspetto dello schema, e la stessa cosa vale per i moltissimi adesivi che si possono applicare agli oggetti circostanti.
Terminato il lavoro, è possibile effettuarne l'upload così da condividerlo con conoscenti, amici e perfetti sconosciuti. A loro, poi, la possibilità di scaricare lo schema e, oltre che risolverlo, anche di rielaborarne le meccaniche, così da remixarlo in nuove versioni che potranno essere condivise nuovamente e dunque scaricate, nonché modificate, da altri giocatori...


Commenti

  1. V-JOLT_

     
    #1
    Mi sembra un idea potenzialmente fallimentare presentata in una veste davvero piccola piccola... vedremo.

    [Modificato da V-JOLT_ il 30/09/2010 02:21]

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!