Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Italiano (sottotitoli)
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
6/10/2011

Dark Souls

Dark Souls Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
NAMCO
Sviluppatore
From Software
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
16+
Distributore Italiano
Bandai Namco Games
Data di uscita
6/10/2011
Lingua
Italiano (sottotitoli)
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Il gioco non richiede alcuna configurazione hardware particolare. La versione X360 che abbiamo testato può essere installata su HD per un peso complessivo di 4GB. Per poter accedere alle funzionalità complete di gioco è però necessario disporre di una connessione a banda larga e, nel caso di X360, di un abbonamento a Xbox Live.

Multiplayer

La vera natura della modalità multiplayer non si manifesta nell’invasione dell’universo di altri giocatori o nel dare man forte negli scontri con i boss, ma nel condividere l’esperienza lasciando messaggi di aiuto o di semplice conforto nei momenti clou, oppure, semplicemente, lasciando traccia dei propri ultimi istanti di vita, di modo che altri giocatori non commettano lo stesso errore…

Modus Operandi

Abbiamo ottenuto copia del codice del gioco dal distributore italiano in versione X360. Abbiamo testato le potenzialità di gioco sia in modalità online che offline. La nostra prova si è interrotta (ma non conclusa!) a poco meno di 30 ore segnate, giocando “al buio”, senza aiuti esterni, sperimentando inizialmente con varie classi di personaggi e poi esplorando furiosamente l’ambiente sfruttando il bug di cui si legge nel testo principale.

Link

Recensione

Il falò dell’umanità

Accendere un fuoco e altre magre consolazioni...

di Francesco Alinovi, pubblicato il

Rappresentando a tutti gli effetti un seguito di Demon’s Souls, ad eccezione della linea narrativa (che però, lo ricordiamo di nuovo, non è un elemento imprescindibile), Dark Souls si presenta come un GdR d’azione di stampo fantasy in cui sono cruciali tre elementi: l’esplorazione, il combattimento e la gestione del personaggio, non necessariamente in questo ordine.

Tra gli incontri migliori che si possono fare nella città dei morti c'è sicuramente quello con il fabbro, per arricchire o riparare il proprio arsenale  - Dark Souls
Tra gli incontri migliori che si possono fare nella città dei morti c'è sicuramente quello con il fabbro, per arricchire o riparare il proprio arsenale

Partiamo da ciò che può fare il giocatore, che ha come priorità quella di recuperare un’arma e uno scudo per potersi difendere dagli abomini che si trascinano per queste terre desolate. Entrambi gli oggetti prevedono due tipi di interazione: la parata e la contromossa nel caso dello scudo e il colpo veloce e quello potente per la spada. Inoltre, soprattutto contro i nemici con cui è inutile parare, è possibile impugnare l’arma con due mani per infliggere una quantità di danni superiore. Fino a quando non si ottengono però armi di un certo livello, anche solo riuscire a sconfiggere un non morto può rivelarsi un’impresa… A differenza di Demon’s Souls, non c’è più un limite al numero di armi che si possono portare con sé, ma il peso riguarda solo gli oggetti equipaggiati. Ovviamente, anche in questo caso, prima di poter impugnare un’arma occorre possedere la forza e la destrezza necessarie a padroneggiarla, altrimenti si rivela uno strumento inutile se non dannoso. Ciò che cambia radicalmente in Dark Souls rispetto al predecessore è invece l’impiego della magia. Primo perché non ha la stessa rilevanza che aveva a Boletaria, richiedendo comunque sempre di sporcarsi le mani nel corpo a corpo e, secondo, perché ogni magia ha un numero di colpi limitato, che può essere ricaricato solo nei pressi di un falò. Lo stesso dicasi per i miracoli, le magie curative, anch’esse limitate di numero.

La fiamma della redenzione

Come i più attenti già sanno, mentre in Demon’s Souls c’era il Nexus che funzionava da HUB per l’accesso ai vari livelli, Dark Souls presenta un unico vasto mondo, le cui aree sono collegate da scorciatoie e passaggi segreti che vengono scoperti man mano che si procede nell’esplorazione. Non c’è un vero e proprio HUB centrale (anche se il Santuario del Legame del Fuoco è la cosa che più vi si avvicina) dato che in alcune (rare!) zone franche è possibile accender un falò, che permette di ripristinare l’energia, gestire le anime raccolte per far crescere di livello il proprio personaggio e per ripartire da quel punto al termine della propria esistenza. Allo stesso tempo, però, l’accensione del falò attiva il respawn di tutte le creature - ad eccezione dei boss (e ci mancherebbe pure!). Capire come e quando attizzarlo rappresenta dunque un elemento strategico molto importante, non solo per la propria sopravvivenza ma anche per il farming di anime…

Il fuoco che riaccende la speranza - Dark Souls
Il fuoco che riaccende la speranza

Il falò permette inoltre di recuperare la propria umanità. Il giocatore, infatti, inizia come non morto e porta i segni di questa condizione sul proprio volto macerato dalla decomposizione. L’umanità non solo permette di ritrovare i propri lineamenti, ma rende più resistenti ai veleni e a certi tipi di attacco, inoltre permette di ravvivare la fiamma del falò, operazione che consente, per esempio, di ricaricare la fiaschetta di Estus (per recuperare l’energia) di 10 unità piuttosto che 5. L’umanità, che nell’inventario ha una forma abbastanza “ambigua”, si recupera come ogni altro oggetto raro, depredando cadaveri, sconfiggendo certe tipologie di avversario o aiutando un altro giocatore a sconfiggere un boss. Il motivo più importante per cui conviene essere umani piuttosto che non morti è che solo in questa condizione è possibile richiedere l’aiuto degli altri utenti online ed evocarli nel proprio mondo. È altrettanto vero che diventa più facile essere attaccati da presenze estranee ma, a differenza di Demon’s Souls, Dark Souls premia la collaborazione a scapito dell’invasione.


Commenti

  1. auron2002

     
    #1
    Frustrante?
    Azz... bye bye...
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    falinovixPronti a morire? Non è poi così traumatico quando ci si fa l’abitudine…

    Eh, purtroppo non l'ho letta perché mi sto mantenendo più ignorante possibile sul gioco. :)


    Son corso al commento e ho letto praticamente quello che mi aspettavo. Per me resta un acquisto sicuro.
  3. jpeg

     
    #3
    Possibilità che recensiate anche la versione PS3, giusto per confermare che i cali vertiginosi menzionati nell'articolo siano 'esclusiva' di quella 360?
  4. Wolfgang

     
    #4
    Insomma, more of the same. Lo prendo più avanti, anche perché il primo l'ho finito di recente.
  5. Vladimiro

     
    #5
    "L’unica seria minaccia al divertimento è la soglia di accessibilità: le prime 10/15 ore di gioco le passerete imprecando." Io ho passato qualcosa come 1 ora e mezza a bestemmiare perche' mi segavano ogni 4 secondi.. poi ho capito che avevo sbagliato strada (modello "uh guarda, questo ha gli occhi rossi!" di DS).

    Gioco splendido, congratulazioni a From Software.
  6. AVV.

     
    #6
    meno accessibile? più bastardo?formattazione dell'hard-disk schiattando all'ultimo livello di difficoltà? RROD dopo un tot di morti? ecchecazz...

    scommetto 10 abbonamenti silver che il gladiatore parte ignudo XD
  7. Godot

     
    #7
    Stefano CastelliEh, purtroppo non l'ho letta perché mi sto mantenendo più ignorante possibile sul gioco. :)


    Son corso al commento e ho letto praticamente quello che mi aspettavo. Per me resta un acquisto sicuro.
    Si può leggere tranquillamente la recensione. Di spoileroso non c'è nulla. ;)
  8. 123.....

     
    #8
    mio mio mio mio mio miooooooo!!!

    So già che tirerò giù tutti i santi dal paradiso..
  9. utente_deiscritto_6190

     
    #9
    Felicissimo per 2 motivi, vale a dire quello che non mi piaceva di DS:

    1) nerfata la magia;
    2) un open world che recupera la struttura di King's Field, molto migliore del restart asfissiante di DS.

    Ora basta aspettare.
  10. Mdk7

     
    #10
    La questione della peste è... agghiacciante. O_O
Continua sul forum (2083)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!