Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Italiano (sottotitoli)
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
6/10/2011

Dark Souls

Dark Souls Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
NAMCO
Sviluppatore
From Software
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
16+
Distributore Italiano
Bandai Namco Games
Data di uscita
6/10/2011
Lingua
Italiano (sottotitoli)
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Il gioco non richiede alcuna configurazione hardware particolare. La versione X360 che abbiamo testato può essere installata su HD per un peso complessivo di 4GB. Per poter accedere alle funzionalità complete di gioco è però necessario disporre di una connessione a banda larga e, nel caso di X360, di un abbonamento a Xbox Live.

Multiplayer

La vera natura della modalità multiplayer non si manifesta nell’invasione dell’universo di altri giocatori o nel dare man forte negli scontri con i boss, ma nel condividere l’esperienza lasciando messaggi di aiuto o di semplice conforto nei momenti clou, oppure, semplicemente, lasciando traccia dei propri ultimi istanti di vita, di modo che altri giocatori non commettano lo stesso errore…

Modus Operandi

Abbiamo ottenuto copia del codice del gioco dal distributore italiano in versione X360. Abbiamo testato le potenzialità di gioco sia in modalità online che offline. La nostra prova si è interrotta (ma non conclusa!) a poco meno di 30 ore segnate, giocando “al buio”, senza aiuti esterni, sperimentando inizialmente con varie classi di personaggi e poi esplorando furiosamente l’ambiente sfruttando il bug di cui si legge nel testo principale.

Link

Recensione

L’anima oscura dei videogiochi

Pronti a morire? Non è poi così traumatico quando ci si fa l’abitudine…

di Francesco Alinovi, pubblicato il

“Siamo gli uomini vuoti / siamo gli uomini impagliati / che appoggiano l’un l’altro / la testa piena di paglia. Ahimé! […] Figura senza forma, ombra senza colore, / forma paralizzata, gesto privo di moto; / coloro che han traghettato / con occhi dritti, all’altro regno della morte / ci ricordano – se pure lo fanno – non come anime / perdute o violente, ma solo / come gli uomini vuoti / gli uomini impagliati”.

Questi famosissimi versi di T.S. Eliot sono ciò che meglio rende l’idea di quell’esperienza ludica chiamata Dark Souls, che si prepara ad appestare le vostre vite ludiche (come ha già fatto con le nostre…) facendo della crudeltà la propria poetica. Non c’è speranza, non c’è redenzione, solo meccanica sopravvivenza, che di fatto si manifesta nell’ossessiva ripetizione di gesti eseguiti a memoria fino a quando un evento imprevisto non termina la vostra esistenza, obbligandovi a ricominciare ancora una volta…

Per i giocatori più impavidi è possibile scegliere una classe che parte praticamente nuda, armata solo di clava!  - Dark Souls
Per i giocatori più impavidi è possibile scegliere una classe che parte praticamente nuda, armata solo di clava!

Lasciate ogni speranza voi che entrate

Se non avete mai sentito parlare di questo gioco, siamo costretti a tenervi alla larga. Lo facciamo per il vostro bene. Purtroppo, per chi ha già vissuto l’incubo di Demon’s Souls, non c’è via di scampo: sa già quanto è facile farsi risucchiare dal vortice di malvagità sprigionato dall’opera di FROM Software.. Come il predecessore, Dark Souls è un distillato di giocabilità allo stato puro, che non prevede tentennamenti, che non lascia scampo agli improvvisati, in cui la fortuna non ha alcun valore. Si può solo imparare a giocare, e si impara morendo e ricominciando dall’ultimo falò. Morendo e ricominciando. Morendo e ricominciando. Morendo… Un’infinità di volte.
Non c’è bisogno di una vera storia, non ci sono motivazioni che tengano: quello di Dark Souls è un universo infestato di nemici implacabili, che non smettono di seguirci fino a quando non giacciono sotto i colpi delle nostre armi. E quando non ci sono avversari a bloccarci la strada, di sicuro finiremo in una trappola nascosta. Ogni piccolo passo deve essere eseguito con scrupolo, ogni movimento calcolato con parsimonia (anche perché potrebbe consumare la barra della stamina per quando se ne ha più bisogno). Il solo procedere è una continua sfida all’autocontrollo del giocatore.

Beccato! Non esiste un posto sicuro in Dark Souls!  - Dark Souls
Beccato! Non esiste un posto sicuro in Dark Souls!

Riuscire ad avanzare in Dark Souls è un’attività che richiede più attenzione di un lavoro. Se decidete di cimentarvi nell’impresa, avvisate amici e familiari di non avvicinarsi, di lasciarvi stare, perché non sono ammesse interferenze, non c’è spazio per altro e il rischio, comunque concreto, è quello di trasferire la propria aggressività dal controller alla realtà. La forza dell’esperienza è tale che quando avrete terminato la partita, vi sentirete più vuoti di prima e avrete la voglia di tornare subito a esplorare questi meandri oscuri, alla ricerca della verità finale. Perché dovrà pur esserci una verità al termine di questa pazzia. Occorre pure una catarsi per purificarci da tutta questa crudeltà digitale…

O, forse no?


Commenti

  1. auron2002

     
    #1
    Frustrante?
    Azz... bye bye...
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    falinovixPronti a morire? Non è poi così traumatico quando ci si fa l’abitudine…

    Eh, purtroppo non l'ho letta perché mi sto mantenendo più ignorante possibile sul gioco. :)


    Son corso al commento e ho letto praticamente quello che mi aspettavo. Per me resta un acquisto sicuro.
  3. jpeg

     
    #3
    Possibilità che recensiate anche la versione PS3, giusto per confermare che i cali vertiginosi menzionati nell'articolo siano 'esclusiva' di quella 360?
  4. Wolfgang

     
    #4
    Insomma, more of the same. Lo prendo più avanti, anche perché il primo l'ho finito di recente.
  5. Vladimiro

     
    #5
    "L’unica seria minaccia al divertimento è la soglia di accessibilità: le prime 10/15 ore di gioco le passerete imprecando." Io ho passato qualcosa come 1 ora e mezza a bestemmiare perche' mi segavano ogni 4 secondi.. poi ho capito che avevo sbagliato strada (modello "uh guarda, questo ha gli occhi rossi!" di DS).

    Gioco splendido, congratulazioni a From Software.
  6. AVV.

     
    #6
    meno accessibile? più bastardo?formattazione dell'hard-disk schiattando all'ultimo livello di difficoltà? RROD dopo un tot di morti? ecchecazz...

    scommetto 10 abbonamenti silver che il gladiatore parte ignudo XD
  7. Godot

     
    #7
    Stefano CastelliEh, purtroppo non l'ho letta perché mi sto mantenendo più ignorante possibile sul gioco. :)


    Son corso al commento e ho letto praticamente quello che mi aspettavo. Per me resta un acquisto sicuro.
    Si può leggere tranquillamente la recensione. Di spoileroso non c'è nulla. ;)
  8. 123.....

     
    #8
    mio mio mio mio mio miooooooo!!!

    So già che tirerò giù tutti i santi dal paradiso..
  9. utente_deiscritto_6190

     
    #9
    Felicissimo per 2 motivi, vale a dire quello che non mi piaceva di DS:

    1) nerfata la magia;
    2) un open world che recupera la struttura di King's Field, molto migliore del restart asfissiante di DS.

    Ora basta aspettare.
  10. Mdk7

     
    #10
    La questione della peste è... agghiacciante. O_O
Continua sul forum (2083)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!