Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
2012

Darksiders II

Darksiders II Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
THQ
Sviluppatore
Vigil Games
Genere
Azione
Data di uscita
2012
Anteprima

L’Apocalisse secondo Vigil Games

La Morte arriva per tutti (i giocatori).

di Francesco Sica, pubblicato il

In un mercato affollato come quello degli ultimi anni, il rischio di mandare in malora anni di sviluppo a causa di una data di uscita scelta male o di una campagna di marketing che lascia spazio a malintesi sulla natura del gioco è altissimo, in special modo se il titolo da lanciare non è un marchio iperconosciuto ma una nuova IP. Tra le tante “vittime innocenti” del mercato rimaste sul campo nel corso del 2010 figura il primo Darksiders, erroneamente relegato a clone di God of War, o giù di lì. Forse gli utenti 360, meno influenzati dall’ingombrante esperienza pregressa con il capolavoro dei Santa Monica Studio, sono stati coloro i quali hanno dato più fiducia al titolo di esordio di Vigil Games, apprezzandone il mix di azione e GdR, i rimandi alla formula di Zelda, e la fisicità del protagonista. È indubbio, poi, che tutti gli appassionati di Joe Madureira (fumettista statunitense noto ai più per il suo lavoro sugli X-Men e, di recente, sulla serie Ultimates) abbiano apprezzato la minuziosa caratterizzazione di scenari e personaggi. Per quanto sottovalutato dal grande pubblico, il titolo ha fatto registrare buoni risultati in termini di voti, tanto da convincere THQ a dare il via libera a un secondo capitolo ormai in lavorazione da più di un anno.

HUMOUR NERO E TANTA VIOLENZA
I presupposti narrativi sono parzialmente in comune con il primo capitolo: Darksiders II non è infatti un vero e proprio sequel, ma piuttosto una storia parallela a quella di Guerra, che vedrà i giocatori nei panni di Morte, cavaliere dell’Apocalisse, impegnato nel tentativo di riportare in vita l’intera razza umana. Lo stile narrativo da comic book che ha contraddistinto Darksiders rimarrà invariato, proponendo sequenze di intermezzo dalla regia estrema e grottesca, che introdurranno sessioni d’azione nonstop. Stavolta Morte avrà qualcosa in più da dire rispetto a Guerra, grazie all’introduzione di un rampino che richiama inevitabilmente alla mente Castlevania: Lords of Shadow e che consentirà tra le altre cose di muoversi con maggiore agilità lungo gli scenari.

Saranno gusti, ma in quanto a character design, il look di Morte ci sembra più indovinato di quello di Guerra - Darksiders II
Saranno gusti, ma in quanto a character design, il look di Morte ci sembra più indovinato di quello di Guerra

Anche l’arsenale sarà notevolmente ampliato, e oltre alle sue falci (che all’occorrenza possono essere unite in una singola dal potere distruttivo aumentato) includerà armi da impatto come pugni di ferro e svariate tipologie di armi da fuoco. Al fine di attenuare la “stanchezza” che avvolgeva il primo capitolo intorno alla metà della storia, gli sviluppatori hanno pensato di diversificare profondamente le situazioni di gioco, obbligando il giocatore ad adattarsi a ogni nemico, sia singolarmente che nel contesto di gruppi più numerosi di avverarsi. Sarà necessario quindi comprendere quale delle tecniche di combattimento di Morte sia maggiormente efficace per venire a capo della situazione, inanellando una serie di combo sempre più spettacolari e sempre più distruttive!

QUANDO LA MORTE IMBRACCIA LE ARMI
Nell’ottica di offrire un livello di sfida più elevato rispetto a Darksiders, i combattimenti sono stati resi più snelli. Gli sviluppatori hanno voluto differenziare Morte da Guerra anche e soprattutto nello stile di lotta utilizzato, molto più veloce, animalesco e incentrato su mosse ad ampio raggio, capaci di coinvolgere più nemici contemporaneamente. Invariata la possibilità di effettuare schivate tattiche, al pari del sistema di controllo tutto sommato semplice: a fronte di combinazioni di tasti relativamente brevi, le falci di Morte continueranno a falciare vittime su vittime. D’altronde è evidente che con un tale protagonista si sia cercato di mettere anche visivamente in risalto la sua innata dote nel “mietere” vittime su vittime. E così, mentre Guerra appariva come un veterano che carica gli avversari urlando, Morte si porta via ondate su ondate di nemici con azioni di aggiramento e azioni più ragionate. Le sessioni di combattimento di Darksiders II, però, non ricadranno tristemente nel button mashing, assicurano gli sviluppatori. Al contrario, le tecniche di combattimento sembrano nascere da un mix di elementi innovativi e altri che, inevitabilmente, omaggiano il sopraccitato God of War, ma anche altri appartenenti al genere come il controverso Dante’s Inferno. Altrettanto dicasi dei semplici enigmi da risolvere fra una bagarre e l’altra.


Commenti

  1. Zendo

     
    #1
    'Saranno gusti, ma in quanto a character design, il look di Morte ci sembra più indovinato di quello di Guerra'
    mmm...non mi piace più di tanto...Guerra era molto bello e artisticamente più curato..Boh magari in movimento fa la sua figura.
    Cmq si preannuncia un gran gioco visto il prequel.
    Bella anteprima.
    ps:chissene della co-op
  2. Arit72

     
    #2


    stica, che video....
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!