Genere
Azione
Lingua
Testi in italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
9/9/2011

Dead Island

Dead Island Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Deep Silver
Sviluppatore
Techland
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
9/9/2011
Lingua
Testi in italiano
Giocatori
1-4
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Dead Island è in sviluppo sui formati PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Multiplayer

Prevista una modalità cooperativa che permetterà di entrare e uscire liberamente dalla partita in qualsiasi momento.

Modus Operandi

Ci siamo recati negli uffici Deep Silver e abbiamo provato per circa un'ora una demo Xbox 360, avventurandoci in diverse ambientazioni, da una cittadina devastata a scenari più selvaggi.

Link

Hands On

Coltellate in fronte

Primo test di gioco con Dead Island.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Uno dei tanti vantaggi di vivere a Monaco di Baviera è forse più inatteso degli altri: due giorni fa, proprio grazie a questa scelta di vita del sottoscritto, abbiamo avuto l'opportunità, altrimenti a noi per il momento preclusa, di saltare sulla U-Bahn armati di bicicletta, pedalare poi per qualche chilometro e andare a visitare gli uffici Deep Silver situati poco fuori dal centro urbano. Il risultato dell'escursione? Un primo test “pad alla mano” su Dead Island, di cui vi raccontiamo in questo articolo, e una videointervista al brand manager di Deep Silver che vi proporremo la prossima settimana.

tragedia tropicale

Affrontare un test di gioco con Dead Island levandosi dalla testa il trailer pubblicato tre mesi fa è sostanzialmente impossibile, ma rischia anche di essere ingiusto e dannoso. Quel genere di approfondimento drammatico, sentito, dal forte impatto emotivo, non può certo emergere in un contesto dedicato a farci provare le meccaniche di gioco più basilari, il sistema di interazione con le armi, i metodi di combattimento. Eppure viene comunque voglia di approfondire quell'aspetto così invitante e suggestivo, posando l'occhio su dettagli non in primo piano e su elementi di contorno. In questo senso, fermo restando che per farsi un parere sensato sarà opportuno avere fra le mani una versione definitiva (o quasi), il potenziale sembra comunque esserci: il cuore del gioco starà certamente nell'esplorazione e nell'interazione con i morti che camminano, ma l'ambiente pare essere popolato di oggetti, particolari, rimasugli, piccoli e grandi elementi in grado di comunicare qualcosa. Sotto la superficie devastata di Banoi si trovano mille storie di vite spezzate e sogni infranti, con un potenziale narrativo enorme. Sta al team di sviluppo provare a raccontarcele, fra uno smembramento e l'altro, tramite le più classiche tecniche di narrazione ambientale (indizi, dettagli, scritte, ma anche diari e registrazioni audio) e attraverso l'interazione con i personaggi secondari. Qualcosa, in questo senso, sembra esserci, ma rimane tutto da vedere. Oggi, parliamo d'altro.

Semplici macchinette assegnatrici di missioni o personaggi a tutto tondo in grado di dare corpo al racconto? Il ruolo dei vari sopravvissuti sarà fondamentale per la piena riuscita di Dead Island - Dead Island
Semplici macchinette assegnatrici di missioni o personaggi a tutto tondo in grado di dare corpo al racconto? Il ruolo dei vari sopravvissuti sarà fondamentale per la piena riuscita di Dead Island

survival gameplay

Oggi parliamo di un gioco che prova a mescolare tutto quanto visto in precedenza nel gaming zombesco e sputarlo fuori secondo un'ottica per certi versi inedita. Banoi è un'isola tropicale invasa dai morti viventi, in cui sacche di sopravvissuti provano a rimanere in vita in attesa di una salvezza che potrebbe non giungere mai. Il taglio con cui tutto ciò viene messo in scena spinge verso la credibilità, se non necessariamente il realismo, e un approccio drammatico con il quale tutti gli elementi di narrazione su cui fantasticavamo si sposerebbero a meraviglia. L'ambiente è ampio e liberamente esplorabile, anche se diviso in “quadranti”: non si ha quindi a disposizione un'enorme mappa unica in stile Just Cause 2, ma una serie di sezioni, piuttosto ampie, in cui è possibile vagare a piacere, seppur limitati da esigenze di scenario e sviluppo. Il contesto è quindi quello di un gioco dal free roaming parziale e dallo sviluppo in realtà piuttosto lineare: c'è un racconto che procede sui suoi passi senza particolari possibilità d'influenza da parte del giocatore, ma ci sono anche tutta una serie di opportunità facoltative cui è possibile dedicarsi.


Commenti

  1. babalot

     
    #1
    letta tutta. bella prova e gioco interessante assai.
    .
    solo, non mi piace per niente il tizio grosso con la camicia di forza. ok magari incontrarne uno solo ma già due sarebbe ridicolo: che ci fa un esercito di pazzi enormi con la museruola su un isola tropicale/villaggio turistico?
    .
    in L4D il discorso è impostato diversamente perché ti dà l'idea che un qualunque zombie potrebbe diventare tank attraverso una specifica mutazione e cmq l'abbigliamento è in secondo piano o abbastanza generico da non attirare l'attenzione (vedi la felpa con cappuccio dell'hunter, per dire).
  2. Lylot72

     
    #2
    babalotletta tutta. bella prova e gioco interessante assai.
    .
    solo, non mi piace per niente il tizio grosso con la camicia di forza. ok magari incontrarne uno solo ma già due sarebbe ridicolo: che ci fa un esercito di pazzi enormi con la museruola su un isola tropicale/villaggio turistico?
    .

    La cosa invece è abbastanza scontata.

    Be ci può stare un laboratorio segreto gestito da militari, esperimenti, ecc. da dove si è propagato il virus, mutante.L' isola nasconde questo segreto :D

    Un classico, scommetto che al 90% sarà così.
  3. efus

     
    #3
    gran bella recensione! sono proprio curioso di vedere un video in gameplay di questo gioco, poi il fatto che, fonalmente, si riproducano i danni inflitti in maniera realistica mi esalta. Non vedo l'ora di far saltare braccia e gambe!! concordo con quanto detto da babalot....i giganti fotocopia in camicia di forza non mi esaltano...comunque speriamo ne esca un capolavoro e non una ciofeca.
  4. babalot

     
    #4
    Lylot72La cosa invece è abbastanza scontata.

    Be ci può stare un laboratorio segreto gestito da militari, esperimenti, ecc. da dove si è propagato il virus, mutante.L' isola nasconde questo segreto :D

    Un classico, scommetto che al 90% sarà così.
    po esse. ma già mi perde un po' di hype se è così :( preferivo un'epidemia misteriosa senza complotti dietro e il puro e semplice bisogno di sopravvivere in un'ambiente "normale" in cui persone normali sono mutate in zombi.
    .
    @efus: guarda che è solo un'anteprima! ;)
  5. Stefano Castelli

     
    #5
    Nei Top 5 della prestigiosa classifica "Castelli's Most Wanted E Basta".
  6. xsecuzione

     
    #6
    quoto Lylot72!

    Speriamo davvero che la causa non sia la solita società segreta militare. Dare la colpa a qualche evento naturale ancora sconosciuto sarebbe davvero grandioso.
  7. Stefano Castelli

     
    #7
    xsecuzionequoto Lylot72!

    Speriamo davvero che la causa non sia la solita società segreta militare. Dare la colpa a qualche evento naturale ancora sconosciuto sarebbe davvero grandioso.

    Ma se anche fosse sarebbe un dettaglio decisamente secondario rispetto all'esperienza.
  8. AVV.

     
    #8
    ma sbaglio o ha una grafica della madonna?
  9. xsecuzione

     
    #9
    Stefano CastelliMa se anche fosse sarebbe un dettaglio decisamente secondario rispetto all'esperienza.

    Mhmmm non lo so...Perchè giocare sapendo che stai cercando di sopravvivere a qualcosa di ignoto può secondo me aumentare anche l'immersività e l'empatia col protagonista...ed una cosa del genere sicuramente influenza tantissimo anche l'esperienza...

    P.S. ovviamente se tutto ciò è raccontato in maniera appropriata.
  10. Bluemoon

     
    #10
    la storia della base militare e dello zampino del governo mi pare fosse già stata confermata, no?
    poi può essere che han cambiato tutto, ma serviva anche a giustificare l'arsenale bellico che si dovrebbe trovare in alcune zone della mappa, a patto di rischiare un po' di più.
Continua sul forum (47)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!