Genere
Azione
Lingua
Testi in italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
9/9/2011

Dead Island

Dead Island Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Deep Silver
Sviluppatore
Techland
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
9/9/2011
Lingua
Testi in italiano
Giocatori
1-4
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Dead Island si trova nelle fasi conclusive dello sviluppo su PlayStation 3, Xbox 360 e PC, con l’obiettivo di contagiare gli scaffali a partire dal 9 settembre. 

Multiplayer

Sarà possibile affrontare l’intera avventura in quattro. 

Modus Operandi

Abbiamo provato il gioco in cooperativa all'E3 2011 e in singolo a un evento organizzato a Milano.

Link

Hands On

L’altra faccia dello zombieludo

Stanchi di titoli sugli zombie? Perché, fin quando han qualcosa da dire?

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

Gli zombie lasciati liberi di prosperare in un mondo free-roaming non se li inventa di certo Techland con Dead Island. Pescando velocemente nel taccuino della memoria, troviamo annotati infatti i due Dead Rising, Undead Nightmare, una valanga di mod per i vari Grand Theft Auto PC, The Zombie Island of Dr. Ned, il promettente Dead State e anche qualche variante MMO e browser game. E se andiamo a pescare tra i titoli che ti sbattono faccia a faccia con l’orrore della non-morte, in soggettiva, non finiamo più. Eppure, di posto all’inferno, per un progetto come quello del team polacco ce n’è ancora parecchio, visto che sembra possedere caratteristiche in grado di renderlo un’esperienza peculiare. Un’esperienza che a una nuova prova sul campo, dopo quella avvenuta presso gli uffici di Deep Silver, a Monaco di Baviera, e all’appena trascorso E3 2011, sembra confermarsi di grande interesse per chiunque non possa resistere al fascino dei cadaveri cannibali.

CONTRO L’APOCALISSE

A un recente evento milanese (di cui trovate alcune nostre foto qui, e anche in qualche altro sito con poco senso dell’etica professionale), Dead Island ci è stato dato in pasto in due forme. La prima era quella già conosciuta qualche settimana fa a Los Angeles: una missione cooperativa, giocata in quattro, che ci vedeva in giro per una cittadina disastrata con lo scopo di appendere dei manifesti grazie a cui avvisare eventuali altri sopravvissuti che nella chiesa lì nei paraggi potevano ritrovare amici e parenti. La seconda era una breve sessione in singolo. Fin troppo breve, a dire il vero, ma utile comunque per ricavarci almeno un paio di validi indizi aggiuntivi. Entrambe erano accomunate da una costante: abbiamo giocato nei panni di Xiai Mei, uno dei quattro eroi controllabili, una ragazza dotata di una costituzione fisica poco resistente ma assai scattante e con una predilezione per le armi da taglio.

Togliete agli screen qui intorno AA, anisotropico e definizione delle ombre e di qualche texture. Immaginateli poi con un po' di tearing. Ecco, allo stato attuale su Xbox 360 il gioco si presenta così, con un buon impatto, considerando tutto - Dead Island
Togliete agli screen qui intorno AA, anisotropico e definizione delle ombre e di qualche texture. Immaginateli poi con un po' di tearing. Ecco, allo stato attuale su Xbox 360 il gioco si presenta così, con un buon impatto, considerando tutto

Che si viva da soli o in compagnia, la condizione di sopravvissuto a Banoi, l’isola in cui è ambientato il gioco, riesce a catturare in maniera decisamente pregnante quarant’anni e passa di topoi cinematografici in materia: in Dead Island ci si sente insomma in un film di George Romero, di Lucio Fulci e a volte in uno di Zack Snyder e Juan Carlos Fresnadillo. Gli ampi settori di territorio che è possibile esplorare liberamente, proprio come un free-roaming, restituiscono molto bene, difatti, il tipico clima di civiltà sopra cui è passato lo schiacciasassi di una catastrofe devastante, ancora più terribile perché di causa ignota (quantomeno nelle fasi che abbiamo giocato noi) e in grado di corrompere con i semi marcescenti del male quel che resta del quotidiano. Anche quando si sta sotto il sole a picco, in una spiaggia dalla sabbia dorata e l’acqua trasparante, come quando dovevamo cavarcela da soli. Dapprima chiusi in una capanna assieme ad altra gente, abbiamo difatti vissuto un convincente stato di panico, di perdita totale di riferimenti, di precarietà e impotenza, che è poi esploso una volta all'aria aperta, di fronte all'oceano, grazie anche all’ottimo taglio delle sequenze narrative in prima persona usate per descrivere gli snodi della storia.


Commenti

  1. aragorn2

     
    #1
    penso proprio di pigliarlo, spero che su 360 non soffra di particolari difetti grafici!!
  2. Lightside

     
    #2
    Purtroppo ce ne sono. Aliasing piuttosto presente, texture ravvicinate in bassa risoluzione (particolarmente fastidioso quando si prendono in mano i remi da dare in testa agli zombi. L'effetto venatura del legno in bassa risoluzione non è bella cosa da vedere costantemente) e uno sporadico tearing.
  3. psyko 1978

     
    #3
    io son tentatissimo...ma il problema principale è che esce 3 giorni dopo gears 3 :)
  4. aragorn2

     
    #4
    LightsidePurtroppo ce ne sono. Aliasing piuttosto presente, texture ravvicinate in bassa risoluzione (particolarmente fastidioso quando si prendono in mano i remi da dare in testa agli zombi. L'effetto venatura del legno in bassa risoluzione non è bella cosa da vedere costantemente) e uno sporadico tearing.

    quindi dici che conviene prenderlo su ps3? oppure solamente su pc si ha un risultato migliore?
  5. the TMO

     
    #5
    Penso sia un gioco che urla "PC" da tutti i poligoni. Nonostante tutto le versioni console, per quello che il gioco propone, non si comportavano proprio malissimo, da quel che mi ricordo.
  6. Lightside

     
    #6
    (sorry avevo sbagliato thread).

    Aragorn: no no su PS3 è la stessa cosa (probabilmente anche peggio). Per PS3 l'ho visto girare solo sui monitor ma ad occhio aveva gli stessi problemi sopra descritti.
    Per 360 invece l'ho provato assieme a TeoKrazia (cioè li allo stesso evento) e confermo quanto detto sopra. Come dice TMO è meglio sicuramente andare di PC.
  7. aragorn2

     
    #7
    Lightside(sorry avevo sbagliato thread).

    Aragorn: no no su PS3 è la stessa cosa (probabilmente anche peggio). Per PS3 l'ho visto girare solo sui monitor ma ad occhio aveva gli stessi problemi sopra descritti.
    Per 360 invece l'ho provato assieme a TeoKrazia (cioè li allo stesso evento) e confermo quanto detto sopra. Come dice TMO è meglio sicuramente andare di PC.
    grazie per la risposta! ma il mio vaio vecchio già di un annetto già faticava a reggere starcraft 2 (penso a quando uscirà diablo 3) quindi devo andare per forza di 360 se voglio giocarmelo, visto che i giochi a base di zombie me li son fatti quasi tutti non posso farne a meno.
  8. Lightside

     
    #8
    aragorn2grazie per la risposta! ma il mio vaio vecchio già di un annetto già faticava a reggere starcraft 2 (penso a quando uscirà diablo 3) quindi devo andare per forza di 360 se voglio giocarmelo, visto che i giochi a base di zombie me li son fatti quasi tutti non posso farne a meno.

    Beh si, io lo dico per dovere di cronaca ma non è che il gioco sia ingiocabile, intendiamoci.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!