Genere
Azione
Lingua
Scritte in italiano
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
14/10/2011

Dead Rising 2: Off The Record

Dead Rising 2: Off The Record Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Capcom
Sviluppatore
Capcom Games Vancouver
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
14/10/2011
Lingua
Scritte in italiano
Giocatori
2

Hardware

Off The Record sarà pubblicato per tutti e tre i formati che hanno "ospitato" Dead Rising 2: PC, PS3 e X360.

Multiplayer

Capcom ha annunciato nuove modalità online e il miglioramento di quelle già presenti in Dead Rising 2.

Modus Operandi

Abbiamo raccolto informazioni sul gioco dai materiali internazionali resi pubblici dall'editore.

Link

Eyes On

Ritorno a Fortune City

Capcom rilegge gli eventi di Dead Rising 2 sostituendo il protagonista.

di Francesco Alinovi, pubblicato il

Poter rileggere una stessa storia da tanti punti di vista è una delle caratteristiche peculiari del videogioco. Quindi, in linea di principio, la possibilità di riaffrontare gli scenari di Dead Rising 2 con il mitico Frank West (il fotografo di guerra sopravvissuto agli orrori del centro commerciale di Williamette nel primo episodio e riapparso poi in Dead Rising 2: Case West), è una bella notizia. In più, caratteristica non da poco, data la professione del nostro eroe, la fotografia torna ad avere un ruolo importante nel gioco, premiando con cascate di punti (Prestige Points) gli scatti più audaci.
Inoltre, non è che si tratti solo di un semplice cambio di prospettiva: Dead Rising 2: Off the Record si inserisce nella “continuity” della saga con nuove missioni e nuove sequenze animate. Frank è infatti palesemente ingrassato e invecchiato rispetto alla prima apparizione (effetto collaterale dello Zombrex?) e il suo viaggio a Fortune City è quasi una conseguenza della testimonianza lasciata da Chuck Greene, una spedizione per svelare il mistero che circonda l’invasione di zombi nella fittizia città del vizio. In realtà Frank partecipa a Terror is Real fondamentalmente per soldi, dato che il ritorno alla quotidianità non gli ha portato altro che qualche chilo in più e qualche capello in meno.

Parco divertimenti

Fatta questa premessa, il gioco dovrebbe rivelarsi interessante anche per chi ha sondato con perizia ogni pixel del secondo episodio: se non altro, in questa nuova visita avremo la possibilità di accedere al futuristico parco dei divertimenti Uranus Zone, ricco di folli attrazioni che, con un po’ di pensiero laterale, potranno servire a smembrare orde di zombi claudicanti. Per esempio, sarà possibile rimuovere le transenne di sicurezza, attirare i non morti con un razzo di segnalazione e poi falciarli in allegria facendo partire l’ottovolante della nave pirata.
E non finisce qui! Ovviamente Frank potrà contare su tutta una nuova serie di gadget “improvvisati” con pezzi di recupero, come Pegasus, che si ottiene combinando la testa di un cavallo di pezza con alcuni fuochi d’artificio, per impalare lo zombi con quel pizzico di colore in più… oppure si può combinare un bidone della spazzatura con un estintore, farcirlo in seguito con uno zombi che se ne andrà a zonzo congelando i suoi compari… o, ancora, inserendo le batterie nella maschera dell’alieno, quando la indosseremo potremo sparare raggi laser dagli occhi come i robot giganti di Go Nagai!

Forza, venite tutti a fare un giro sull'ottovolante, offre lo zio Frank!  - Dead Rising 2: Off The Record
Forza, venite tutti a fare un giro sull'ottovolante, offre lo zio Frank!

"Sorridi, non fare quella faccia!"

Il pezzo forte, comunque, rimane pur sempre l’uso della macchina fotografica, una delle feature di gioco più caratterizzanti dal punto di vista dell’esperienza complessiva di Dead Rising. La rimozione nel seguito, per esigenze di copione e non, si è fatta notare come pesante assenza, al punto che Capcom ha cercato di rattoppare in qualche modo con Case West. Tuttavia, mentre nel primo episodio l’obiettivo del fotografo poteva immortalare immagini di grande drammaticità, in questa rilettura il pathos è svanito per dare libero sfogo alla demenzialità. Dalle immagini e dai trailer mostrati fino ad oggi potremmo descrivere Dead Rising 2: Off the Record come una serie di Jackass ambientata tra gli zombi: la macchina fotografica sembra essere stata reinserita per condividere online le nostre imprese più goliardiche, sulla scia del fenomeno social network.
Tra le altre caratteristiche che dovrebbero invogliare all’acquisto anche i fan di vecchia data, Capcom promette un rinnovato sistema di salvataggio basato su checkpoint (come, quando, dove e perché è ancora da capire), tempi di caricamento ridotti (era ora!) e un numero sempre più impressionante di zombi su schermo, oltre a una rinnovata componente online. È abbastanza per tenere il fiato sospeso fino a metà ottobre (quando il gioco verrà pubblicato nei negozi ad un prezzo di seconda fascia)? È ancora presto per dirlo. Certamente, questa “nuova” politica di Capcom di ributtare fuori come giochi nuovi contenuti che altri distribuiscono come DLC sta sollevando polveroni un po’ da tutte le parti, a cominciare dai fan più devoti. Prima di giudicare questa scelta, preferiamo però avere il codice fra le mani, anche perché, in tutta sincerità, Frank West ci sta proprio simpatico e l’idea che ricompaia in scena per risollevarsi dal fallimento della propria esistenza (come una grassa rockstar dimenticata all’Isola dei Famosi) ci fa venire voglia di rimettere le mani su Dead Rising 2.


Commenti

  1. Meno D Zero

     
    #1
    io passo alla stragrande il day one, ho adorato i primi 2 ma sta operazione mi puzza proprio di riciclo selvaggio lontano un miglio, mamma mia.

    poi pare che abbiano spinto davvero sulla goliardata demente alla jackass, e per quanto mi riguarda questo NON è un pregio...
  2. Lylot72

     
    #2
    strano che Meno non se lo faccia :)
  3. Lylot72

     
    #3
    Meno D Zero mamma mia.

    :O
  4. Meno D Zero

     
    #4
    Lylot72strano che Meno non se lo faccia :)


    perchè strano? con tutto quello che uscirà di parecchio più meritevole nello stesso periodo è scontato che jumpo senza nessun rimpianto sta roba.
  5. dis-astranagant

     
    #5
    falinovixCapcom rilegge gli eventi di Dead Rising 2 sostituendo il protagonista.

    Questo doveva essere DR2 fin dall'inizio.

    Mai capito il senso di sostituire il carismatico Frank con un carciofo.
  6. Meno D Zero

     
    #6
    dis-astranagantMai capito il senso di sostituire il carismatico Frank con un carciofo.

    ora invece ho capito, per rivendere un altro gioco col minimo sforzo l'anno successivo.
    capcom è maestrea in questa sottile arte.
  7. giopep

     
    #7
    In realtà il carciofo secondo me non è così male, e il taglio più melodrammatico (la figlia... ) era interessante. Il problema è che poi la cosa è stata sfruttata poco e male.
  8. Dna

     
    #8
    piuttosto che ritornare su DR2 smetto di giocare...troppo antiquato come game play per i miei gusti ( l'unica cosa figa era l'online, quello si davvero divertente!)
  9. Altered Beast

     
    #9
    C'è un piccolo errore, "Terror is Reality" e non "Terror is real".
  10. Altered Beast

     
    #10
    A me Chuck piace, ha carisma pure lui. Il problema di DR2 è uno solo: è uguale al primo con qualche accorgimento in più, che paradossalmente rende l'esperienza più semplcie e di conseguenza un pò meno intrigante. Anche la mancanza delle foto può sembrare una stupidata, ma si sente.
Continua sul forum (23)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!