Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,98
Data di uscita
28/1/2011

Dead Space 2

Dead Space 2 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
Visceral Games
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
28/1/2011
Data di uscita americana
25/1/2011
Giocatori
8
Prezzo
€ 69,98

Hardware

Dead Space 2 è previsto nei formati PC, Xbox 360 e PlayStation 3. Durante la presentazione ci è stata mostrata la versione per la console Sony.

Multiplayer

È prevista una serie di modalità multiplayer, ma ancora non sono stati svelati dettagli al riguardo.
Eyes On

[E3 2010] Ancora Dead Space 2

Un'altra presentazione per l'horror di EA.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Non è passato neanche un mese, da quando in quel di Londra il team al lavoro su Dead Space 2 ce ne ha mostrato uno scorcio, raccontandoci dei nuovi nemici, delle armi più variopinte, di quanto stiano lavorando per non tradire lo spirito del primo episodio e della cura riposta nello sviluppare i temi della serie. E oggi, dall'E3 di Los Angeles, possiamo raccontare un nuovo scorcio sul secondo appuntamento con la saga horror realizzata da Visceral Games.

le funzioni della domenica

All'interno di una stanza blindata, addobbata a tema e impreziosita da candele che riempivano l'ambiente di un tanfo insopportabile, si è svolta dunque una nuova presentazione per Dead Space 2, proiettato da una ruspante PlayStation 3 a un travolgente pannello da oltre cento pollici. Nonostante il setup massiccio, l'impatto a schermo non soffriva per una risoluzione ovviamente limitata alle specifiche dei televisori HD e, anzi, permetteva di godere al meglio del buon lavoro svolto dai grafici sulle texture e in generale nel riprodurre un'ambientazione a dir poco seducente. I brani di gioco mostrati, infatti, si svolgono all'interno di una chiesa di Unitology, che contiene delle cripte congelate. Si tratta di un sotterraneo dello Straw, la cittadella mineraria situata sulla luna di Titano che fa da sfondo alle nuove avventure di Isaac Clarke.
A presentare il gioco ci ha pensato l'art director Ian Miller, che ci ha mostrato come Isaac si aggiri per questa ambientazione lugubre e barocca, schivando assalti improvvisi da parte di mostri che escono da contenitori a parete in cui si trovano racchiusi. In particolare, il necromorfo che per primo ci è stato mostrato è il Puker, dal nome fin troppo esplicativo per chiunque conosca l'inglese: questa creatura si avvinghia al protagonista e lo tiene stretto a sé mentre prova a ricoprirlo di un vomito corrosivo. Per liberarsene tocca premere il tasto giusto al momento giusto.

enigmi operai

Rimandando alla nostra precedente anteprima per un'analisi approfondita sulle altre nuove creature e sui nuovi metodi d'attacco riservati ad Isaac, ci concentriamo qui su un interessante aspetto emerso dalla presentazione losangelina. Gli enigmi inseriti nel tessuto di gioco si rifanno pesantemente alla natura d'ingegnere che caratterizza il protagonista del gioco. Ci si ritrova infatti a dover manipolare macchinari molto complessi, utilizzandone le varie parti in comunione per andare a sbloccarne il funzionamento. Nella sezione mostrata, Isaac si diletta a utilizzare stasi e telecinesi per muovere braccia meccaniche e componenti varie, spingendole di qua e di là, assemblandole nel migliore dei modi e dando quindi nuova vita al meccanismo che costituiscono. Tutto questo viene poi combinato con l'hacking delle strutture elettroniche – ovviamente svolto tramite apposito minigioco – e con il nuovo sistema di movimento a gravità zero. La tuta del nostro eroe è infatti munita di piccoli reattori che permettono di svolazzare in giro liberamente, in situazioni che nel primo episodio garantivano spostamenti molto più limitati.
Di tute, per altro, ce ne saranno parecchie, potenziate e potenziabili, anche caratterizzate in maniere molto diverse. Durante la presentazione abbiamo visto Isaac accedere a un negozio e cambiare “vestito”, fra l'altro tramite un'animazione che ce ne ha finalmente mostrato in pieno il volto. Affascinante, poi, il modo in cui le movenze del protagonista mostrano l'assemblamento del casco, che ci è stato assicurato essere del tutto “realistico”: quello che si vede è solido, poligonale, e non appiccicato sopra. Se dalle spalle di Isaac escono parti della copertura, è perché si tratta di oggetti fisici che vengono mossi dal motore grafico. Sono piccoli dettagli, ma danno certamente solidità all'impianto grafico del gioco.

un protagonista chiacchierone

Il volto di Isaac, come ormai noto, non è l'unica novità in termini di caratterizzazione del personaggio. Il protagonista di Dead Space 2 parla, parecchio, e interagisce continuamente con le persone che comunicano con lui via radio. Finalmente, quindi, ascolteremo conversazioni sensate, al posto di quei surreali monologhi senza risposta. E d'altra parte tutto il lavoro sull'impianto narrativo sembra legato a un tratteggiare personaggi e ambienti in maniera più solida, a partire dal pianeta. Basti pensare alla vista mozzafiato che si presenta davanti a noi quando Isaac lancia uno sguardo fuori da una finestra. Il problema è che si presenta pure un'astronave.
La parte finale della presentazione ci ha raccontato di un Dead Space 2 fortemente segnato dalla presenza di spettacolari eventi scriptati. Non solo il combattimento al chiuso con un ragno gigante, che cattura il protagonista e lo trascina in giro cercando di infilzarlo, mentre il giocatore prova a liberarsene colpendo il solito punto debole in zona strategica. Anche una situazione di attacco dalla doppia provenienza, con un'astronave che insegue Isaac dall'esterno del complesso minerario e un gigantesco necromorfo che prova a ucciderlo fra gli angusti corridoi.
Ne risulta una sequenza molto emozionante, in cui ci si ritrova a scappare lungo i condotti, magari sfruttando la stasi per rallentare la creatura scatenata, per poi essere preda del fuoco da parte di questa astronave ignota. Il tutto finisce in un tripudio di spettacolo quando le smitragliate della navetta perforano un finestrone e trascinano Isaac e necromorfo nello spazio aperto, spostando addirittura lo scontro sulla superficie della navetta stessa. Come la cosa possa proseguire, lo scopriremo solo a partire dal 25 gennaio 2011.


Commenti

  1. Kaldgord

     
    #1
    Magnifico, questo al day one.
  2. RikuX7

     
    #2
    Limited con extraction :Q___________
  3. Kurt87

     
    #3
    ... lo scopriremo solo a partire dal 25 gennaio 2011...
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!