Genere
Azione
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 64,90
Data di uscita
24/10/2008

Dead Space

Dead Space Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Redwood Shores
Genere
Azione
PEGI
18+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
24/10/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 64,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Il gioco sarà disponibile su PC, Xbox 360 e PlayStation 3 durante il prossimo autunno e le tre versioni non avranno differenze sostanziali a livello di contenuto. I requisiti di sistema della versione per PC non sono ancora disponibili.

Multiplayer

Dead Space è pensato come un'avventura horror dedicata unicamente al single-player.

Link

Eyes On

Se non puoi farteli amici, sezionali!

Incontriamo i "cattivi" di Dead Space... e il sangue scorre a fiumi.

di Alessandro Martini, pubblicato il

La seconda uscita italiana di Dead Space, avvenuta all'inizio di giugno negli uffici Electronic Arts, si è concentrata sulla parte più spiccatamente "action" del gioco, ovvero gli incontri-scontri con le creature aliene che affronteremo.
Nei mesi trascorsi dalla prima presentazione invernale, i nemici hanno guadagnato il nome "ufficiale" di Necromorph ossia necromorfi, termine che ne definisce piuttosto bene il carattere di mutazioni genetiche (dall'alto livello di pericolosità).

non sono umani, quindi vale tutto...

Le fasi di gameplay mostrate hanno messo in campo il nostro Isaac (il protagonista, agghindato nella sua uniforme protettiva) in alcuni spezzoni di livelli sempre molto bui, claustrofobici e caratterizzati da frattaglie distribuite un po' dappertutto. In tal senso, guardando l'indice di violenza presente nel gioco, se possibile abbiamo guadagnato qualche punto in più rispetto agli esordi, con ancora maggiore realismo in termini di sangue lanciato sullo schermo e mutilazioni, anche del personaggio principale.
Tornando ai combattimenti, va segnalato come non basti sparare ai nemici per eliminarli, tutt'altro: molto spesso continueranno ad avanzare, e diventeranno anche più aggressivi, se feriti. L'unica soluzione, in molti casi, sarà quella di farli completamente a pezzi, anche per ridurre la possibilità di vederli "risorgere" o contaminare i cadaveri dell'equipaggio disseminati in alcuni scenari.
Guardando le fasi più legate all'esplorazione dell'ambiente, va notata l'immancabile presenza di una "Gravity Gun" in stile Half-Life 2 con cui risolvere i classici puzzle basati sulla fisica, per esempio sollevando oggetti che vanno successivamente inseriti in apposite serrature. Sempre per citare le ispirazioni ormai obbligatorie, troviamo una sorta di "Bullet Time" chiamato Stasis, con cui rallentare i nostri avversari. Si tratta di una funzione fondamentale in molti frangenti visto che gli avversari tendono ad aggredire Isaac in gruppo e molto rapidamente, da posizioni spesso nascoste. Nell'ottica di alzare ulteriormente la tensione, va confermata la scelta di tenere l'inventario e le selezioni principali in tempo reale, quindi con il costante pericolo di essere colpiti mentre si effettuano questi passaggi.
Una funzione "pausa" sarà presente, ma non consentirà di scegliere oggetti o armi, solo di bloccare l'azione.

la costante evoluzione dell'orrore simulato

Rispetto agli annunci iniziali di febbraio, la versione mostrata non ha evidenziato grosse differenze, anche perché il gioco (dal punto di vista tecnologico) era già allora a un livello molto avanzato di sviluppo.
Detto questo, il team creativo ha sottolineato come i mesi restanti dall'uscita, sempre fissata per Halloween 2008, servano a perfezionare e modificare molti aspetti anche tenendo conto dei consigli dati dai vari tester, giornalisti e chiunque abbia già accesso al codice incompleto.
Una dimostrazione si è vista nella velocità di spostamento del protagonista, aumentata leggermente dalla versione originale: sebbene Isaac resti tutt'altro che atletico, adesso i suoi movimenti risultano più immediati e realistici, soprattutto nel passaggio dall'esplorazione al puntamento e fuoco delle armi.
In ambito prettamente tecnico, la versione mostrata (come sempre su Xbox 360) si assestava su buoni livelli senza scatti o imperfezioni degne di nota, più che altro con una certa mancanza di varietà negli ambienti, molto simili tra loro per scelta dei colori, nemici e dettaglio.
In linea generale, oltre all'illuminazione sicuramente molto azzeccata, la parte che più colpisce è l'audio, tanto da rendere quasi obbligatorio un buon sistema 5.1. Con le casse extra-large della sala di presentazione, sono emersi prepotentemente i rumori di fondo (da macchinari, tubature e simili) e i versi strazianti dei nemici, pronti a farci morire di paura già dalla distanza...


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!